Ascoli-Crotone 0-1, Budimir dal dischetto punisce un Picchio opaco

Marco Amabili

24 Ottobre 2015

Ascoli Picchio e Crotone si sfidano allo stadio "Del Duca" per la nona giornata d'andata del campionato di Serie B. I bianconeri vantano 10 punti in classifica e sono reduci dal ko di Modena, i calabresi guardano tutti dall'alto in basso con 17 punti nelle prime otto gare figli di 5 vittorie, 2 pareggi e una sola sconfitta.

Petrone lancia Bellomo dal primo minuto in cabina di regia affiancato da Giorgi e Jankto, con Grassi sulla trequarti alle spalle di Perez e Cacia. In difesa c'è Cinaglia al posto dello squalificato Canini. Juric sfodera il tridente composto da Ricci, Budimir e Torromino (panchina per Stoian), con Barberis preferito a Salzano per agire in mezzo al campo al fianco di Capezzi. Sugli esterni agiscono Balasa e l'ex bianconero Modesto. Presente in tribuna Marcello Grassi, storico portiere dell'Ascoli anni '70 che prima dell'inizio del match ha ricevuto da Lanni una maglia bianconera con il numero uno. Torna anche il presidente Bellini nel parterre centrale affiancato da tutti i massimi dirigenti del club di Corso Vittorio (6020 spettatori totali al Del Duca per 49167 euro di incasso).



Prima fiammata del Crotone dopo otto minuti, con Budimir che fa tremare la traversa con un sinistro secco da posizione angolata. L'attaccante croato replica di testa su cross dalla corsia mancina di Torromino, si salva Lanni distendendosi sul primo palo. Al quarto d'ora si fa vedere l'Ascoli in avanti, con Grassi che sfiora il palo con un colpo di testa su perfetto cross di Antonini dalla sinistra. Al minuto 24 prima svolta del match: Cinaglia stende in maniera ingenua in area Ricci, l'arbitro indica deciso il dischetto e Budimir dagli undici metri non lascia scampo a Lanni con un potente sinistro. Gara molto tesa e nervosa, con Bellomo, Cinaglia e Giorgi che finiscono nella lista degli ammoniti al pari dei rossoblù Yao e Barberis. Non preciso in fase di impostazione Antonini, ne approfitta al 37' uno scatenato Budimir che appoggia per Torromino, destro a giro da posizione angolata dell'ex Grosseto di poco a lato. Allo scadere della prima frazione grossa chance per l'ex Modesto, che completamente libero dopo un passaggio smarcante di Torromino spara addosso a Lanni.

Crotone in controllo del match ad inizio ripresa, con il Picchio che fatica terribilmente a trovare varchi utili per impensierire Cordaz. Al quarto d'ora Petrone toglie un Perez non al meglio ed inserisce Petagna. Il solito Budimir fa venire i brividi a tutto il Del Duca con un fendente mancino dalla distanza che sfiora il palo più lontano. Al 65' altra chance per gli ospiti, con Balasa tutto solo in area che conclude debolmente verso la porta, para a terra Lanni. Petrone vede Bellomo in difficoltà e lo sostituisce con Pirrone, problemi muscolari invece per l'arbitro Abisso che non ce la fa e viene sostituito dal quarto uomo Piccinini di Forlì. La gara riprende dopo sei minuti di sospensione, con Juric che inserisce Martella sulla sinistra al posto di Modesto. Grassi tenta la buona sorte da fuori con un sinistro di poco sopra la traversa, c'è spazio anche per Stoian che sostituisce un Ricci molto positivo e vivace. Nel finale di gara entrano Salzano e Caturano per Torromino e Jankto, con il Crotone che gestisce con personalità il vantaggio. L'Ascoli, eccezion fatta per un tentativo aereo di Grassi in extremis, non tira praticamente mai in porta nella ripresa ed archivia così la quinta sconfitta stagionale (la seconda in casa) in vista del prossimo impegno ad Avellino nel turno infrasettimanale.


TABELLINO E PAGELLE


ASCOLI (4-3-1-2): Lanni 6.5; Almici 5.5, Cinaglia 5, Milanovic 6, Antonini 5; Giorgi 5.5, Bellomo 5.5 (61' Pirrone 5.5), Jankto 5.5 (88' Caturano sv); Grassi 5.5; Perez 5 (59' Petagna 5.5), Cacia 5.5. A disposizione: Svedkauskas, Pecorini, Mengoni, Carpani, Berrettoni, Altobelli. Allenatore: Petrone 5

CROTONE (3-4-3): Cordaz 6; Yao 6, Claiton 6, Ferrari 6.5; Balasa 6.5, Capezzi 6.5, Barberis 6, Modesto 6 (78' Martella 6); Ricci 7 (83' Stoian sv), Budimir 7.5, Torromino 6.5 (88' Salzano sv). A disposizione: Festa, Cremonesi, Tounkara, De Giorgio, Paro, Zampano. Allenatore: Juric 7

Arbitro: Abisso di Palermo 5.5 (70' Piccinini di Forlì 6)

Rete: 24' rig. Budimir


© Riproduzione riservata

Commenti (44)

REZA 24 Ottobre 2015 17:08

Va bene che si avicina a natale ma regalare punti così . Che siamo babbo natale regaliamo calcio di rigore a tutti che delusione che delusione .


Ceascu 24 Ottobre 2015 17:08

Abbiamo un allenatore indecente per la categoria.Sono 2 anni che tutti ci danno lezioni di come si sta in campo.,una domanda mi pongo:La società non vede certe cose?Questo ci riporta dritti in lega pro.


REZA 24 Ottobre 2015 17:13

Ma dove è andato a finire la nostra squadra sembrava Teramo in d. Troppppo scarso insuficente nei tutti i reparti petrone predatore sveglia che così siamo in picchiato verso giù. Forza Ascoli


StelloneBN 24 Ottobre 2015 17:35

Qualcuno in Societa' avra' capito che anche oggi non abbiamo fatto un tiro in porta, attaccanti mai serviti, nessun gioco, giocatori fermi che non sanno cosa fare , senza grinta,nervosi, .Fate qualcosa, Basta con questo schifo!


dinamite bla 24 Ottobre 2015 17:49

Petrone é l'unico vero problema dell'Ascoli. Per il bene di tutti va mandato via. E non lo dico da quest'anno. La squadra c'è, la società deve avere il coraggio di esonerarlo perché non è adatto a questa categoria. Se non capisci l'importanza del centrocampo non puoi allenare.


Marco 24 Ottobre 2015 17:59

Ennesimo rigore contro! Non discuto le decisioni arbitrali ma contro di noi li vedono sempre!


ROZZI PER SEMPRE 24 Ottobre 2015 17:59

Concordò con REZA e ceascu. Non abbiamo un minimo di gioco, è quasi un anno che non l' abbiamo.... SEMPRE FORZA ASCOLI.


mbrikkia 24 Ottobre 2015 18:15

edicolasilvia e soci martedì sera vedrete dove ci porta il vostro Petrone che a Avellino si xde ma tanto non lo mandano via neanche se xde la prossima in casa società buona sana ma inesperta


campitelli forever 24 Ottobre 2015 18:19

peccato per la fortunosa vittoria conil Pescara potevano gia esere in piena zona play out....ma c'è sempre tempo.. stasera intanto godo oooo


REZA 24 Ottobre 2015 18:24

Petrone 3 no 5 ci regaliamo anche qui


FRANK 24 Ottobre 2015 18:26

La fortuna ha abbandonato petrone? Se si so c***i


Karmid 24 Ottobre 2015 18:29

Iniziamo a fare davvero pena...


Go it 24 Ottobre 2015 18:31

Reza il Teramo e in lega pro.... Ed oggi ha vinto, pensa alla tua squadra....


ROBERTO 24 Ottobre 2015 18:40

complimenti a chi commenta. Sempre molto generoso con Lanni !!!!!!!! Forse quando comincerà a parare qualche rigore .... qualche mezzo voto magari lo prenderà


sarò sempre del settembre 24 Ottobre 2015 18:49

Oggi non ci eravamo, e contro la squadra migliore del campionato.


giorgio 24 Ottobre 2015 18:53

Oggi avevamo di fronte una grande squadra, non vedo colpe da parte dell'allenatore, se Cinaglia era piu attento potevamo anche pareggiarla, ora andiamo a vincere a Avellino, forza!


edicola silvia 24 Ottobre 2015 18:57

hai ragione mbrikkia se abbiamo perso due gare su tre rigori e al tempo stesso i nostri attaccanti non inquadrano la porta la colpa è tutta del mister
in questo momento no.......
ci vuole calma e sanguefreddo


REZA 24 Ottobre 2015 19:04

GO IT. GO HOME . Non mi intresa lego pro stai Zito quindi buon permanenza.


Go it 24 Ottobre 2015 19:09

Reza non ti scaldare... Ahahah


asnkvola 24 Ottobre 2015 19:12

Una banda di mercenari asfaltata da gente sconosciuta ma con un grande cuore,grande corsa e messa bene dentro il campo a differenza nostra,il gioco di Petrone è questo cioè un non gioco,chi lo difende di calcio non è che capisce poco ma non capisce niente,le scuse sono finite,ora mi auguro che qualcuno prenda una decisione perentoria,esonerare l'allenatore prima che la squadra vada in depressione come l'anno di Zaza,non possiamo permetterci di perdere la categoria......


Mauro69 24 Ottobre 2015 19:16

Per Reza. Il Teramo in D giocava meglio.


Ceascu 24 Ottobre 2015 19:16

Oggi il Crotone sembrava la Juve e non possiamo permetterci di far venire chiunque al del duca e deriderci.Sono 40 anni che vedo le partite ad ascoli e non è' mai stato permesso ciò .Bellini non è' colpa degli arbitri ma del sig.Nessuno Petrone.Cambiatelo


edicola silvia 24 Ottobre 2015 19:27

analisi perfetta di ascavola
ma cosa ha detto?
un cinese si capisce meglio
questo personaggio ha cambiato visione mille volte
prima non fa l abbonamento
poi la squadra gioca male ,poi bene,poi vuole cacia ,ora non lo vuole più..
insomma ascavola deciditi
stai bene a collodi


ascoli il resto è noia 24 Ottobre 2015 19:39

dopo la dichiarazione di petrone post partita abbiamo giocato una buona prima parte di gara ogni commento è superfluo............


REZA 24 Ottobre 2015 20:01

Mauro 69 teramo giocava bene perche difensori avversari non giocavano erano vendudim


Go it 24 Ottobre 2015 20:32

Reza.... Vendudim..... Tornerete in lega pro.... E li il vostro posto.... Giustizia divina...


Go it 24 Ottobre 2015 20:35

Gli arbitri sono corrotti, il Teramo ha comprato le partite........ Però l'Ascoli perde...


mimmo 24 Ottobre 2015 20:53

Premesso che inutile perdere tempo a rispondere ai teramani, mi vorrei soffermare un attimino sull'azione del rigore, l'arbitro Abisso è stato fiscalissimo a vedere la trattenuta di Cinaglia, ma non lo è stato altrettanto a vedere l'attaccante che per primo si aggrappa vistosamente ai pantaloncini del nostro giocatore, avrebbe dovuto fischiare quindi una punizione a nostro favore...non è possibile che per gli altri si veda sempre tutto è per noi niente, ciò non toglie che Cinaglia sia un pollo, e che la prestazione della nostra squadra rimanga insufficiente.


FORZA TERAMO 24 Ottobre 2015 21:06

Vedi Reza i giocatori avversari erano venduti contro di voi(Santarcangelo andata e ritorno). E i nomi li conosciamo tutti. Dirty soccer ha detto questo,è storia,è tutto agli atti. I giocatori del Savona dove sono,invece? Chi sono? MAH...


sarò sempre del settembre 24 Ottobre 2015 21:34

Noi eravamo mosci. Ma è stato soprattutto il Crotone a non farci giocare con un pressing asfissiante. Loro sono una squadra molto affiatata e che secondo me arriveranno fino in fondo(vedi Carpi e Frosinone). Non si può fare una tragedia se perdi con la capolista. Il Pescara del primo tempo giocava meglio ma questo Crotone è molto più organizzato. Merito degli avversari, però ci vuole più grinta. Dopo Avellino e Pro Vercelli tiriamo le somme. Ora tutti uniti. Forza Picchio!


sarò sempre del settembre 24 Ottobre 2015 21:42

Per FORZA DERAMO. Certo che si sanno i nomi dei calciatori del Santarcangelo. Ma ti ci entra in quella testolina piccola che non sono stati pagati dall' Ascoli. Ed anche questo è agli atti. E ora vengono fuori quelli del Savona, che gli inquirenti già sanno. Ciaooooo


francesco 24 Ottobre 2015 21:46

Ma esistono ancora i teramani? Pensavo fossero tutti in una riserva a meditare sulle prodezze di Di Giuseppe e Campitelli.... :-) :-) :-) :-)


REZA 24 Ottobre 2015 21:50

Si si stai sognando vai a leggere dichiarazione dei magistrati sportivi. Il Teramo e una vegonia del calcio italiano . Indelibile quellè cose vegoniose che ha fatto ci sono 10 kili di fascicoli sul squadra di Teramo con tante firme di validi giudici sportivi. Invece per Ascoli ci sono solo false parole di tifosi di Teramo. Meritate cancelazione dal mondo di calcio.


albardialbissola 24 Ottobre 2015 21:56

L'invidia è una confessione d'inferiorità. Honoré de Balzac


FORZA TERAMO 24 Ottobre 2015 23:15

Vedi "sarò sempre del settembre",non saranno stati pagati dalla tua società,ma intanto tra andata e ritorno i suddetti venduti vi hanno detto "prego si accomodi" e vi hanno regalato ben 6 PUNTI. Conclusione,gli avversari si scansavano con voi,non con noi. Lo so che fa male la verità,e lo dimostra il tono offensivo del tuo messaggio,infatti. Io invece, come puoi leggere sono molto sereno...


edicola silvia 25 Ottobre 2015 01:14

quelli del teramo
si risvegliano solo quando purtroppo perde l ascoli
(come chi contesta il mister)
che tristezza!


gia54 25 Ottobre 2015 02:57

Vedi "forza teramo"..... verità per verità..... dopo averci regalato, - grazie alla tua societa' questa serie B, - Al posto tuo (vostro) non commenterei mai una gara dell'ASCOLI . Starei zitto per la vergogna e per la figura meschina che avete fatto in tutta ITALIA. Posso comprendere la vostra invidia, non la vostra stupidità. Ancora non riuscite a capire che ogni volta che apparite su queste righe ...non fate altro che farci godere......GRAZIE GRAZIE e buon campionato in lega pro........
P.S. ti immagino mentre ignaro festeggiavi la serie B.... magari a Savona.....
STAI SERENO.


albardialbissola 25 Ottobre 2015 06:36

Veramente si scansavano con voi perché li avete pagati e siete stati condannati e graziati dal palazzo . ..la verità fa male. ..il resto sono vostre chiacchiere da bar. ..purtroppo il mondo del calcio è rovinato da farabutti e scommettitori. ...e voi siete tra quelli che lo rovinano....d altronde ci sono i vostri avversari di lega pro che ve lo ricordano ad ogni stadio in cui andate


albardialbissola 25 Ottobre 2015 09:07

Comunque finalmente i teramani credono nelle intercettazioni della procura....ahahah ...io spero che continuino a seguirci e gufare.....riescono a farmi divertire anche quando l ascoli perde


sarò sempre del settembre 25 Ottobre 2015 13:14

Tono offensivo.....mah!? Semmai ironico visto che sono più di quattro mesi che tentiamo di farvelo capire ma sembra proprio che non ci arrivate. Comunque Savona Teramo era l'unica che di giu. e di ni. si erano comprati? Ho dei dubbi ma tanto non si saprà mai.


Go it 25 Ottobre 2015 13:49

Albardialbissola cambia il nome per favore... Il calcio è rovinato da gente piene di soldi che può tutto anche mascherare la realtà..... Intanto ad ogni partita a volte anche a voi, vi viene ricordato che dove siete non è il vostro posto.... E credo che sarà sempre più dura per la tua squadra


Ramarro Bianconero 25 Ottobre 2015 14:34

Go in D.it.


edicola silvia 25 Ottobre 2015 14:56

caro settembre
anno scorso un mio amico che allena tuttora in una squadra di lega pro,ha sempre sostenuto che il teramo era una squadra mediocre con due buoni attaccanti e non riusciva a capire come mai fosse prima,,,, con squadre toscane ci sono state troppe gare assurde che puzzavano di bruciato
poi loro possono dire quello che vogliono
di tutta la squadra di anno scorso solo lapadula si è confermato
ed è un ex giocatore del mister e che lui rivoleva


albardialbissola 25 Ottobre 2015 16:37

Ahahahahahah non è mai capitato che qualcuno dicesse o facesse cori perché non meritiamo la b...ahahah ma voi aprite bocca tanto per dare fiato? ??proprio come al bar...al bar di Albissola...e poi adesso che anche voi credete alle intercettazioni è come se vi autodenunciate ....ahahah. ...commentate ancora vi prego


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni