Carabinieri Porto d'Ascoli, arrestato nigeriano per lesioni a coniuge

Redazione Picenotime

22 Ottobre 2013

carabinieri
I Carabinieri della Stazione di Porto d'Ascoli, a conclusione dei relativi accertamenti, hanno tratto in arresto per “lesioni aggravate” un pregiudicato nigeriano da tempo residente in questo Comune, I.C.P. di 32 anni, che nel pomeriggio di ieri, evidentemente sotto l’influenza di sostanze alcoliche, all’interno della sua abitazione aveva malmenato la coniuge convivente, davanti ai due figli minorenni, per futili motivi.

La malcapitata è riuscita comunque a chiamare il 112 e l’immediato intervento della pattuglia Radiomobile ha consentito di evitare che la situazione potesse ulteriormente degenerare. Infatti al loro arrivo i militari hanno trovato ad attenderli la donna che, dopo aver raccontato l’episodio nell’immediatezza, è stata accompagnata al pronto soccorso del locale ospedale ove gli venivano diagnosticate diverse lesioni in varie parti del corpo con 25 giorni di prognosi.

Dopo la formalizzazione della denuncia, si è proceduto all’arresto del marito che è stato trattenuto nelle camere di sicurezza del Comando dei Carabinieri in attesa di disposizioni della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ascoli Piceno.
PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni