Ascolipicenofestival, ''Tutto Chopin'' con il pianista Victor Chestopal

Redazione Picenotime

02 Novembre 2015

Victor Chestopal

Ascolipicenofestival continua con un recital pianistico imperdibile, "Tutto Chopin", Domenica prossima 8 Novembre alle ore 18, nell’auditorium "Emidio Neroni" della Fondazione Carisap. 

Victor Chestopal, nato 40 anni fa a Mosca, residente ad Helsinki (Finlandia), esegue l’opera completa dei 24 Studi di Frédéric Chopin: i 12 Studi op. 10 e 12 Studi op. 25. E’ un programma che raramente si ha l’opportunità di ascoltare dal vivo e che, per l’enorme difficoltà sia tecnica sia interpretativa, solo pochi pianisti al mondo sono in grado di eseguire. Richiede anche un grande sforzo fisico. 

Dunque un concerto straordinario che l’associazione culturale Ascolipicenofestival, presieduta dalla prof.ssa Emanuela Antolini, offre dopo la conclusione del Festival internazionale di musica  "...di qui passò Francesco" che ha fatto registrare un grande successo di pubblico e di contenuto. L’ingresso è gratuito per i soci Apf, 10 euro per i non soci. 

La carriera di Victor Chestopal è prestigiosa. Tiene concerti in tutta Europa. A 12 anni ha eseguito il Concerto n.1 per pianoforte in sol minore di Mendelssohn a Saratov e l'anno successivo ha dato un recital al Rachmaninoff Concert Hall di Mosca. Nel 1991 ha suonato in Vaticano per Papa Giovanni Paolo II come solista nel primo Concerto per pianoforte di Prokofiev con l'Orchestra Nazionale Russa diretta da Mikhail Pletnev. Ha conseguito la laurea con un master presso l'Accademia Sibelius nel 2001. Ha studiato anche all’Accademia pianistica <Incontri col maestro> di Imola. Nel 2001 e nel 2002 ha avuto la possibilità di suonare più volte per Mstislav Rostropovich. Nel 2010 è diventato dottore in musica presso l'Accademia Sibelius. Conduce master-classes di pianoforte presso diverse accademie di musica europea come Reale Conservatorio di Bruxelles e Ostrava University. 


Vero che le esecuzioni live dei 24 Studi sono abbastanza rare? "Verissimo - risponde  il pianista -. Gli Studi di Chopin costituiscono un Monte Bianco nel senso del virtuosismo pianistico. Ma sopratutto si tratta di capolavori di una bellezza davvero divina dove il genio chopiniano si scopre nella tutta la sua profondità e originalità". Chi è per lei Chopin? "Nella mia vita è sempre esistito. Nel senso intellettuale appartiene alla mia "famiglia" di cui fanno parte ad esempio Tolstoi e Pasternak, Beethoven e Brahms, Fra Filippo Lippi, Pietro della Francesca, Eugenio Montale, Salvatore Quasimodo e tanti altri". 

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni