La Cestistica Ascoli esce sconfitta dal match contro Fabriano

Bruno Allevi

09 Novembre 2015

Delusione a fine gara tra i tifosi ascolani per la vittoria del Fabriano, facilitata dalla dispersione di gioco ed azioni degli ascolani. La Cestistica è partita subito in vantaggio  con un immediato 10 -2. Gli ospiti hanno subito chiesto T.O., cercando di riordinare le idee. Un quintetto ascolano motivato che, all’improvviso, cambia titolarità col subentro di alcuni seduti in panchina. Sembra un regalo agli ospiti che approfittano per un parziale di 10–0. Alcuni giovani più promettenti di qualche senior vengono  tenuti in panchina, mentre i veterani soffrono  sia in attacco che, soprattutto, in difesa. Il primo quarto si chiude sul + 4 Fabriano. Il dramma inizia nel 2° quarto. La permanenza in campo dei senior produce poco dinamismo e, ancor peggio, pochi canestri. Qualche T.O. poteva servire a risvegliare  dall’apatia,, ma neanche questo è stato utilizzato, a dimostrazione di una serata annebbiata per tutti: panchina ed atleti. Ne approfittano  Bugionovo e Taylor, che iniziano un duetto con gli ascolani, spettatori e mai convincenti. Tra i senior si confondeva anche il giovane Fornetti che, invece di giocare di squadra, si intestardiva al gioco solitario. Finisce il primo tempo con un punteggio pesante di + 17 Fabriano. La ripresa  inizia  senza una necessaria determinazione ascolana, ancora affidamento ai senior, fischi e lamentele nella tifoseria anche per non vedere in campo qualche giovane sicuramente più affidabile di altri. Si chiude il penultimo quarto con  36 - 57 ( con referto arbitrale matematicamente errato nelle addizioni), ossia + 21 Fabriano. Ultimo quarto ! Lamentele per l’andamento della gara ascolana  vengono dalla tribuna. Coach Binetti si ricorda di avere in panchina Alamo, mai entrato. Dopo 2 minuti del solito andamento, finalmente ,in campo si ritrovano i giovani Under 20 : Gazineo, Alamo, Cavoli, Sinatra e Mazzella. L’altro giovane Fornetti rimane nella serata grigia e, per di più, prende un tecnico ed esce fuori per 5 falli.: Adesso il quintetto , che  riflette quello dei primi minuti di gara e positivi  per la Cestistica, sembra trovare affiatamento e voglia di combattere, terminando il parziale a + 11 ( 20 – 9 ).Negli ultimi minuti la Cestistica sembra riavvicinarsi, ma alcune palle perse e regalate al contropiede fissano il risultato finale a + 10 per il Fabriano, squadra ostica e che dispone di un organico completo. Per l’intera gara hanno giocato tutti, ad eccezione dell’infortunato Quercia che, a 35 anni, dà l’esempio dell’attacamento societario, portandosi in panchina anche nella lunga trasferta a sostegno dei suoi. Un esempio di serietà per tutti..In tribuna presente lo sponsor LOGICA, che in settimana aveva fornito gli atleti di nuove divise e abbigliamento sportivo invernale.


TABELLINO

CESTISTICA AP – FABRIANO   5 6 -/ 6 6  ( 14-18,  8 -21, 14 – 18, 20 – 9). 

CESTISTICA ASCOLI :Fornetti 6, Cavoli, Sinatra 12, Macedo, Alamo 4, Albertazzi 6, Cataldi, Addazi 5, Gazineo 8, Mazzella 15, All. Binetti; ass. Martinelli

FABRIANO: Taylor 22, Carnevali 6, Bugionovo 11, Braccini, Nizi 2, Paoletti 8, Franklin 13, Patrizi, Usberti 4, Quercia ne.. All. Bolzonetti, ass. Rapanotti

Arbitri : Forconi – Falcone.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni