Viareggio-Ascoli 0-0, Vegnaduzzo spreca un calcio di rigore

Redazione Picenotime

10 Novembre 2013

Secondo impegno consecutivo in terra toscana per l'Ascoli, di scena allo Stadio dei Pini di Viareggio per l'undicesima giornata del girone B di Lega Pro Prima Divisione contro le zebre guidate in panchina da Cristiano Lucarelli.

Mister Giordano punta su Schiavino in difesa al posto dello squalificato Rosania e presenta un inedito 4-2-3-1 con Scicchitano sulla trequarti insieme ai "peperini" Falzerano e Tripoli a sostegno dell'argentino Vegnaduzzo. In panchina al posto dello squalificato tecnico romano va il preparatore dei portieri Vallesi (il secondo Mariani non è ancora abilitato in tal senso). Nessun tifoso ascolano presente nell'impianto viareggino, c'è invece in tribuna il nuovo presidente Costantino Nicoletti. Lucarelli presenta il tridente annunciato con l'esperto Vannucchi "falso nueve" supportato da Gerevini e De Vena.

Partita equilibrata e dai ritmi non particolarmente elevati in avvio, con le trame di gioco condizionate da un vento fastidioso. Padroni di casa pericolosi con una botta da fuori al 10' di De Vena, ma Russo riesce ad opporsi in qualche modo. Dall'altra parte ci prova con una sventola dalla distanza capitan Pestrin, è puntuale nella parata il 38enne Gazzoli. Ancora De Vena al volo chiama Russo all'intervento risolutore, con gli uomini di Lucarelli che prendono fiducia e premono sull'acceleratore. Al 19' è Della Latta a colpire a botta sicura sugli sviluppi di un corner, ma è Scicchitano a salvare provvidenzialmente sulla linea di porta. Tentativi insidiosi in serie di De Vena e Vannucchi, con Russo che dice ancora no. L'Ascoli fatica ad alzare il baricentro, con il Viareggio che spinge soprattutto sulla sinistra sfruttando le iniziative del terzino Falasco. Il primo tempo, di netta marca toscana con 7 corner a 1, si conclude con un siluro da fuori di Galassi che si alza sulla traversa e con un tentativo di piatto destro dalla parte opposta di Falzerano ben neutralizzato da Gazzoli.

In avvio di ripresa tiro-cross velenoso di Tripoli che chiama alla presa bassa il portiere toscano. Errore madornale in fase difensiva di Scognamillo, prova ad approfittarne il vivace De Vena ma Russo è concentrato e spazza via con i piedi. Al 55' grande chance per l'Ascoli, con Pestrin che si conquista un calcio di rigore dopo un intervento falloso di Lamorte ma Vegnaduzzo è sciagurato dal dischetto e spedisce il pallone clamorosamente out scheggiando l'incrocio dei pali. Giordano prova a scuotere i suoi inserendo Gandelli al posto di uno spento Scicchitano, sul fronte opposto Lucarelli replica con un cambio offensivo (Rosafio al posto di Gemignani). Una punizione al limite di Vannucchi a metà del secondo tempo si stampa sulla barriera ascolana, risposta repentina del Picchio con un tiro strozzato di Falzerano che termina a lato. Vegnaduzzo non riesce a scrollarsi di dosso il peso del rigore sbagliato ed al 71' viene sostituito da Gragnoli, al rientro in campo dopo tanti problemi fisici. Il Viareggio cala fisicamente e l'Ascoli si fa preferire nella fase finale del match, con Tripoli che ha una buona occasione di testa al 75' ma non è abile ad inquadrare lo specchio della porta. A dieci minuti dal termine l'allenatore bianconero rinforza la linea difensiva con l'ingresso del giovane Di Gennaro al posto di un buon Capece. Vannucchi temibile al minuto 82 con una conclusione incrociata di poco a lato dopo un colpo di petto di Lamorte. Si fa vedere sulla corsia sinistra Gandelli, il suo bel cross però viene sporcato in corner da Peverelli. Non ci sono più emozioni e dopo tre minuti di recupero il match si chiude con il punteggio di 0-0, con entrambe le squadre che salgono a quota 7 punti in classifica. Prossimo impegno per l'Ascoli Sabato 16 Novembre al Del Duca contro un'altra compagine toscana, il Pontedera capolista.

"Mi sono divertito molto, anche se ho sofferto tanto nei panni del presidente, ho perso un anno di vita in questi 90 minuti - ha dichiarato a fine gara Costantino Nicoletti a 'Radio Bruno' -. La squadra mi è piaciuta moltissimo ed ha impersonificato bene lo spirito della nuova gestione, con tanto cuore ed altrettanta grinta. Strepitoso capitan Pestrin, bravissimo il portiere Russo, sugli scudi Scalise. Come è nata l'idea di Ascoli? Ho sempre interagito con il club bianconero sin dai tempi di Papa Waigo, poi la scorsa estate sono stato contattato da Silvia Benigni ed abbiamo buttato giù un progetto interessante. Per un po' abbiamo messo il tutto nel cassetto, ma una settimana fa l'iniziativa è tornata in auge e mi sono subito messo a lavoro. Affronterò questa nuova avventura con grande entusiamo".

"Sul piano caratteriale questa squadra ha fallito solamente contro il Lecce - ha dichiarato in sala stampa Gilberto Vallesi, in panchina al posto dello squalificato Bruno Giordano, come riportato da 'Versiliatoday.it' -. Oggi i ragazzi mi sono piaciuti, si sono impegnati come sempre. Dobbiamo migliorare sul gioco, specialmente negli ultimi 16 metri: anche oggi, come domenica scorsa, ci è capitato di avere la possibilità di chiudere la partita sfruttando il contropiede ma abbiamo sempre sbagliato l’ultimo passaggio. Purtroppo ci capita spesso. Nel primo tempo abbiamo faticato sul piano tattico, e abbiamo sofferto in particolare i calci piazzati, dove ci siamo addormentati in un paio di circostanze. Poi siamo cresciuti ed ho avuto la sensazione che potessimo anche vincere. Mi sembra un pareggio giusto. Il rigore? Se l’arbitro lo fischia... Nicoletti? Speriamo che porti un po’ di ottimismo e di fiducia: quando la tifoseria fa pressione manca la tranquillità e i calciatori, di conseguenza, lavorano male. Sono convinto che con più serenità e senza penalizzazioni l’Ascoli si ritroverebbe poco lontano dalla vetta: la differenza tra noi e le squadre di vertice è tutt’altro che abissale".

TABELLINO


VIAREGGIO: Gazzoli, Peverelli, Falasco (68' Marongiu), Gemignani (59' Rosafio), Lamorte, Conson, Della Latta (76' Pizza), Galassi, De Vena, Vannucchi, Gerevini. A disp. Montenegro, Mancini, Fabiani, Pirone. All. Lucarelli

ASCOLI: Russo, Scalise, Giacomini, Schiavino, Pestrin, Scognamillo, Falzerano, Capece (79' Di Gennaro), Vegnaduzzo (71' Gragnoli), Tripoli, Scicchitano (57' Gandelli). A disp. Pazzagli, Massei, Grilli, Storani. All. Vallesi

Arbitro: Morreale di Roma

UNDICESIMA GIORNATA LEGA PRO PRIMA DIVISIONE GIRONE B: BENEVENTO-PISA 1-1, GROSSETO-CATANZARO 0-1, GUBBIO-BARLETTA 0-1, PERUGIA-L'AQUILA 2-1, PONTEDERA-LECCE 0-0, PRATO-FROSINONE 3-3, SALERNITANA-NOCERINA sospesa, VIAREGGIO-ASCOLI 0-0. Riposa: Paganese.

CLASSIFICA: PISA, PONTEDERA 21; L'AQUILA, FROSINONE 20; CATANZARO 19; PRATO 18; PERUGIA 16; SALERNITANA 15; BENEVENTO 14; GROSSETO, LECCE 12; GUBBIO 11; ASCOLI, VIAREGGIO, BARLETTA 7; PAGANESE 6; NOCERINA 1. Ascoli penalizzato 3 punti, Nocerina penalizzata 2 punti.

(si ringrazia per le foto da Viareggio il giornalista Gabriele Noli di Versiliatoday.it)

Clicca qui per gli highlights di Viareggio-Ascoli 0-0

© riproduzione riservata







PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni