La Logica Cestistica Ap vince in casa contro la Pallacanestro Recanati

Bruno Allevi

21 Dicembre 2015

Vince, ma non convince la Cestistica Ascoli in una gara brutta e con 2 squadre più inclini agli errori che al bel gioco. Gli ospiti confermano i punti di forza in Monticelli e Larizza, nella Cestistica rispondeva una difesa ancora inesistente. In tribuna alcuni tecnici e pubblico a sbadigliare, non comprendendo come dall'inizio dell'anno il solito schema difensivo non porti  frutti e nessuno fa niente per cambiare.. Vedere certe partite il sabato sera fa male alla salute ed all'allegria e per fortuna che il campionato si blocca per diversi giorni, illudendo, forse, che l'anno nuovo cambierà tutto.In effetti, qualcosa dovrà cambiare ed il Presidente Fazzini ha annunciato un direttivo d'urgenza nella prossima settimana. In una gara dove la maggioranza degli atleti locali supera in altezza gli avversari, si è assistito ad autostrade difensive che fanno acqua da tutte le parti. Lo spazio sotto canestro sempre libero, le linee dai 3 punti mai presidiate, atleti in ritardo sugli avversari, canestri sbagliati in piena solitudine sotto le plance, passaggi spesso intercettati: ben 28 palle perse e solo  6 recuperate, uno spettacolo che ha mandato in bestia dirigenza e tifoseria. Dall'altra parte anche il Recanati ha contribuito al grigiore generale con tanti sbagli nei tiri ma con un gioco più corale. A questo si aggiunga qualche colpo di troppo, che ha prodotto la rottura del setto nasale a  Gazineo, un ematoma all'occhio di Angeli, con tanta incuria nella dovuta prevenzione e " dovere" di qualcuno. In sintesi una serata storta per tutti gli uomini del parquet, a prescindere dai ruoli e dai colori della " divisa ".. Nel grigiore, solo pochi hanno cercato momenti di redenzione: Mazzella e Fornetti per la Cestistica e Monticelli e Larizza per il Recanati. I due italo-argentini ascolani hanno realizzato il 56 % del bottino, con un Fornetti che sta crescendo nel suo ruolo di play e che poteva aumentare il profitto non sbagliando ( 0 / 4 ) i TL. La bravura di Matias è stata anche quella di recuperare 13 palle nei rimbalzi difensivi, a dimostrazione che il play ( il meno alto dei giocatori) ha incamerato da solo il 44 %  dei rimbalzi difensivi, ai quali, se aggiungiamo i 7 di Mazzella (24 %), fa eco la totale defaiance dello schema utilizzato. L'andamento della gara è stato costante, sempre punto a punto e, quando la Cestistica  poteva prendere il margine, la confusione è ritornata padrona. Nel Recanati  Larizza ed il solito Monticelli, apparso un pò nervoso, hanno mantenuto costantemente la pressione e l'equilibrio nel punteggio, fino agli ultimissimi minuti quando la sciupona Cestistica ha tenuto l'asticella sul+ 4 fino alla fine, nonostante la tripla del pareggio parziale del Recanati. La difficoltà del momento è stata percepita dal sempre presente e tifoso sponsor  LOGICA che ha invitato  tutti a cena per lo scambio degli auguri natalizi presso il Ristorante Rustichello, sperando che col nuovo anno ritorni serenità negli animi e buon gioco sul campo di basket. AUGURI A TUTTE LE SOCIETA' DI BASKET...


TABELLINO

PARZIALI: (21 / 20; 10 /  8; 15 / 17; 22 / 19)


Logica- Cestistica AP (68): Angeli 14, Fornetti 16, Cavoli 0,  Alamo 2,  Albertazzi 6, Cataldi ne, Addazi ne,  Gazineo 8, Mazzella 22. All. Binetti, Ass. Martinelli

Recanati (64) : Malizia ne, Lacchè 0, Severini 6, Monticelli 25, Raponi 6, Amorese 7, Cuccoli 5, Francesconi 2, Larizza 13, Ottaviani ne, Branda ne. All. Gnecchi, Ass. Campetella.

Arbitri: Foti e Boccanera

 

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni