Ascoli, contatti continui tra Marroccu e Cellino. Non solo per Antenucci...

Marco Amabili

05 Gennaio 2016

Francesco Marroccu - Massimo Cellino

Sono fitte negli ultimi giorni le telefonate tra il direttore sportivo dell'Ascoli Picchio Francesco Marroccu ed il proprietario del Leeds Massimo Cellino, che sono legati da una profonda amicizia per aver lavorato a lungo insieme alla guida del Cagliari. 

Il club bianconero ha messo gli occhi sull'attaccante dei Whites Mirco Antenucci, che ha già vestito la maglia del Picchio nella stagione 2009/2010 realizzando ben 24 reti in 40 presenze. Il 31enne attaccante molisano, che a fine Gennaio diventerà padre per la seconda volta, gradirebbe un ritorno in Italia dopo 18 mesi oltre Manica che gli hanno permesso di mettersi alla prova in un torneo altamente competitivo come la Football League Championship, mettendo a segno 15 reti in 52 presenze nelle file di una squadra che viene seguita di media da oltre 25mila spettatori ogni weekend. 

Il contratto di Antenucci con il Leeds scade il prossimo 30 Giugno ed il suo ingaggio supera i 500mila euro. Per l'Ascoli potrebbe essere favorevole la formula del prestito sino al termine della stagione con una compartecipazione del Leeds nel pagamento del compenso, si sta vagliando anche l'opportunità di un trasferimento nel Piceno a titolo definitivo. La concorrenza non manca ed al ragazzo assistito da Silvio Pagliari sono arrivate richieste da mezza Serie B, con Cagliari, Bari, Novara, Pecara e Ternana in prima linea. Antenucci ama la piazza ascolana ed è ben consapevole che nel Piceno ha vissuto la stagione più prolifica ed entusiasmante della sua carriera, la dirigenza bianconera però deve valutare attentamente una sua possibile convivenza con gli attuali attaccanti in rosa, in particolar modo con Daniele Cacia ed Andrea Petagna che nelle ultime settimane hanno dimostrato di intendersi a meraviglia nel nuovo modulo 3-5-2 disegnato da Devis Mangia. 

Le parti continueranno a trattare nei prossimi giorni, anche perchè nel Leeds c'è un altro giocatore che potrebbe fare al caso del Picchio: non si tratta, per il momento, del 26enne difensore ascolano Giuseppe Bellusci, entrato nel mirino del Verona, bensì del 27enne centrocampista Tommaso Bianchi. Nato a Piombino il 1° Novembre 1988, è un classico centrocampista centrale di piede destro con il contratto in scadenza il 30 Giugno 2018. Arrivato al Leeds nell'estate del 2014, ha collezionato 24 presenze nello scorso campionato prima che un infortunio al legamento collaterale tibiale lo costringesse a fermarsi. Tornato in campo dopo l'operazione lo scorso 21 Luglio, si è infortunato nuovamente nel corso di un'amichevole estiva contro l'Eintracht Francoforte, un ko che lo ha obbligato a saltare tutta la prima parte della stagione in corso. In carriera ha messo a referto 220 presenze e 17 gol in Serie B con le maglie di Piacenza, Sassuolo e Modena. 


© Riproduzione riservata

Commenti (11)

Serie A 05 Gennaio 2016 13:27

Spereme de no, ma qui mi sembra di rivedere l'incompetenza di Lovato.
....un centrocampista rotto...e un attaccante, fatto apposta per rompere gli equilibri che si sono instaurati ora....mah!
Preferirei un forte centrale difensivo e un forte centrocampista.
Da uno che ne capisce poco.


paolo 05 Gennaio 2016 14:44

Ma non è che lo fanno apposta per rompere l'equilibrio della squadra appena diventata competitiva.....E poi insistiamo pure con i calciatori "rotti" e l'infermeria è sempre piena.....


nando 05 Gennaio 2016 14:54

Se ha recuperato bene Bianchi è un lusso per la Serie B, alla grandissima!


Watson 05 Gennaio 2016 15:32

Meglio prendere un'attaccante forte e di esperienza come è Antenucci utile al proseguimento di questo lungo e difficile campionato di serie B 2015/2016 che
rivolgersi verso una mezza pippa utile solo per mantenere gli equilibri, elementare.


castel trosino 05 Gennaio 2016 15:43

Possiamo pendere chi vi pare, ma se non richiamiamo in panchina mago Petrone dove andiamo?


Serie A 05 Gennaio 2016 15:46

Ma quale elementare?!?
È inutile creare un fortissimo attacco quando pecchi a centrocampo e in difesa.
Qui le cose sono due:
O il nostro presidente non vuole spendere, o è tutta una sorta di sotterfugi, che sa solo il nostro ds.
Le chiacchiere stanno a zero, qua quando si tratta di acquistare un giocatord valido, vedi Lapadula, Angiulli etc. Etc., non arriva mai.
E si ripiega sempre su scommesse, di giocatori rotti o finiti a zero lire.
Boh, sarà ma qualcosa non torna.
Vorrei essere smentito.


Ceascu 05 Gennaio 2016 16:23

Ma Marroccu conosce solo Cellino e la Sardegna?Svgghiemc


FRANK 05 Gennaio 2016 17:47

Giocatori che rientrano dopo un infortunio non costano niente o quasi. Giocatori a fine contratto lo stesso, quelli che fanno la differenza li paghi vedi Bellusci.Purtroppo si cercano i primi.


Paolo65 05 Gennaio 2016 18:22

Ma x favore lasciamo perde stì ritorni di fiamma ne abbiamo uno e ci basta ci vogliono i giovani con voglia di mettersi in luce ,spero che Marroccu vada oltre Cellino e la sardegna un altro Canini sarebbe insopportabile


sarò sempre del settembre 05 Gennaio 2016 19:46

A noi serve un esterno sinistro. Comunque se gira la squadra gireranno anche Canini e Antonini. Ne sono sicuro.


dario 06 Gennaio 2016 10:10

Anche Grassi fino a ora non si è dimostrato giocatore di serie B.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni