Basket Under 20, la Logica Cestistica ha la meglio sul San Severino

Redazione Picenotime

26 Gennaio 2016

Merita il terzo posto la under 20 di San Severino, che è scesa ad Ascoli senza timori reverenziali, anche se individualmente i ragazzi della Logica-Cestistica risultano fisicamente e tecnicamente superiori, grazie anche all'esperienza nel campionato di C silver. Partono male gli ascolani, anche se sempre in vantaggio, perchè affiorano sempre i soliti problemi tattici e di posizione e perché non riescono ad assimilare i tanti consigli di come stare in campo: in difesa, nei passaggi,nella gestione del tempo e nel gioco corale, senza frettolosità. 

Il 1° quarto è abulico: nella Cestistica girano bene Cavoli, Macedo e Trotta, mentre tra gli ospiti emerge il duo Mariotti - Valeri. 

Il 2° Q. rivede il trio ascolano, autore del maggior numero dei canestri di tutto il campionato, ossia Alamo, Gazineo e Cavoli. I tre sono ben affiancati da Macedo e Trotta, due dei migliori in campo per l'attenzione e l'impegno difensivo. Trotta e Macedo al termine risultano i migliori in campo per il faticoso lavoro

senza eccedere in virtualismi e personalismi, ma preziosi per la costanza el' umile rendimento.Negli ospiti si distingue ancora Valeri, aiutato da Severini e Buccolini. La Logica-Cestistica va al riposo sul + 6, il punteggio più basso del campionato, merito della difesa avversria e demerito per i tanti e frettolosi tiri degli ascolani. Nel  2° tempo  fatica ancora la Cestistica, grazie alle misure di coach Falconi, che limita gli ascolani con una difesa forte sia ad uomo che a zona. E' il miglior quarto di Trotta che segna e, soprattutto, recupera su tanti rimbalzi difensivi.Ancora + 8 Cestistica. Il 4°Q:  forse è il più bello, anche perchè c'è il risveglio di Gazineo, fino allora fuori posizione e lontano dai canestri. E' il dramma amletico: essere o non essere.

Infatti, quando l'atleta è lontano dal canestro, non sfrutta le sue potenzialità megliori: rimbalzi e canestro, grazie all'altezza. Molti suoi tiri vanno fuori bersaglio, a causa del non utilizzo del tabellone; infatti, ne sbaglia oltre 10, ma riesce lo stesso a crearsi un bottino di 11 / 13 canestri del quarto: autentico matador.

Il San Severino trova il bottino più magro, nonostante l'impegno e la realizzazione di Severini,Uncini ed il solito Carlini, unici ad andare a canestro col ridotto bottino dei  6 punti. Nella Logica Cestistica c'è spazio  per i nuovi under aggiunti: Mecozzi, Micucci, Porfiri, molto utili, perchè sempre pronti ad entrare in campo e dare una mano ai loro più esperti amici di squadra.

Prossima settimana di nuovo il grande derby con i cugini ascolani e con la Logica Cestistica che vuole riprendersi il primo posto: una gara di contenuto superiore al livello di questo campionato regionale e , sicuramente, paritario a quello di élite.


TABELLINO

LOGICA CESTISTICA AP - SAN SEVERINO M.  58-43 (11-10; 19-14; 15-13; 13 -6)

 

LOGICA CESTISTICA AP:  Mecozzi, Cavoli 12, Macedo 8, Alamo 11, Micucci, Gazineo 21, Trotta 6, Porfiri . All. Martinelli

SAN SEVERINO MARCHE: Buttafuoco, Mariotti 6,Buccolini 8, Severini 9, Uncini 4, Carlini 2, Tomassini, Valeri14, Massi, Francesconi. All. Falconi

Arbitri: RENGA  -  DI SILVESTRE


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni