Provincia Ascoli, consegnati i caratteristici premi al cioccolato

Redazione Picenotime

28 Novembre 2013

Una cerimonia all’insegna del cioccolato e delle sue piacevoli evocazioni si è tenuta nelle aule del CLF di via Cagliari ad Ascoli Piceno con gli allievi dell’Obbligo formativo che hanno fatto dono ai rappresentanti istituzionali delle loro dolci creazioni raffiguranti luoghi simboli del capoluogo piceno.

L’iniziativa si inseriva nel festival del cioccolato “Ciok Mania” tenutosi, nei giorni scorsi, ad Ascoli e promosso dal Comune in collaborazione con l’associazione culturale “Mondovivo” e dal CNA. Manifestazione a cui hanno aderito tanti professionisti della specifica filiera non solo del Piceno, ma anche di fuori regione, che ha richiamato oltre mille visitatori, nonostante le non buone condizioni meteo.

Alla consegna non sono voluti mancare il Presidente della Provincia di Ascoli Piero Celani, l’Assessore alla Formazione Professionale Aleandro Petrucci e la direttrice del CLF di via Cagliari dott.sa Fiorenza Pizi. Presente per l’associazione “Mondovivo” il presidente Ettore Ciabattoni che ha curato anche la sezione del Festival dedicata appunto al mondo della scuola.

I 20 allievi, frequentanti la prima annualità dell’intervento realizzato dalla Amministrazione Provinciale per contrastare l’abbandono scolastico (dai 16 ai 18 anni), si sono cimentati con grande impegno nella preparazione di gustosi elaborati a base di cacao sotto l’attenta guida di docenti e funzionari della struttura.

“Si conferma ancora una volta il positivo connubio tra formazione e lavoro – ha ricordato il Presidente Celani – ciò è testimoniato dalle raffinate creazioni realizzate dai ragazzi che hanno dimostrato applicazione, fantasia e minuzia nei particolari. Un ringraziamento speciale va agli insegnanti e allo staff della Scuola che hanno assistito gli allievi in ogni frangente, così come all’associazione Mondovivo che ha promosso questa bella iniziativa con protagonisti giovani desiderosi di crescere, mettersi in gioco e acquisire nuove competenze, non solo professionali. E’ così che ci si prepara al mondo del lavoro con creatività, entusiasmo e professionalità”.
PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni