Moto3, Fenati torna sull'amato circuito di Termas de Rio Hondo

Redazione Picenotime

31 Marzo 2016

Archiviato l'esordio stagionale in Qatar, lo Sky Racing Team VR46 si appresta a tornare in pista a Termas de Rio Hondo, teatro di un Gran Premio d'Argentina che evoca fantastici ricordi. Proprio su questo tracciato nel 2014, a firma Romano Fenati, la squadra si assicurò la prima vittoria nel Motomondiale, illustre precedente di buon auspicio per lo stesso pilota ascolano e per i suoi compagni di squadra Andrea Migno e Nicolò Bulega, chiamati ad un weekend nelle posizioni che contano della graduatoria.

 27 aprile 2014: una data storica per il motociclismo italiano. Il ritorno del Motomondiale in Argentina tuttora viene ricordato per la prima affermazione in gara dello Sky Racing Team VR46 nel Mondiale Moto3. Dopo convincenti qualifiche (5°), l'ascolano Romano Fenati si rese protagonista di una gara che resterà nella storia, riuscendo all'ultima curva con un deciso sorpasso a spuntarla su Alex Marquez e Jack Miller. La prima vittoria dello Sky Racing Team VR46 coincise inoltre con il ritorno dell'Italia sul gradino più alto del podio nella "entry class": la precedente vittoria, sempre a firma di Fenati, risaliva infatti al 29 marzo 2012 a Jerez de la Frontera. Con questi precedenti e con la prodigiosa rimonta dello scorso anno (da 34° in griglia ad 8° sul traguardo) Fenati si pone tra i legittimi pretendenti alla vittoria nonostante la recente operazione causata da un ascesso sacro-coccigeo. "Dopo la gara e la pole di Doha sono fiducioso per la doppia trasferta che ci aspetta - ha commentato Fenati, come riporta il sito di Sky Sport -. Il tracciato argentino mi piace e sono sempre stato veloce su questa pista. Dobbiamo rimanere concentrati ed essere costanti".

Sfortunato in Qatar tanto da dover rimontare dalla 29° (conseguenza di un contatto nelle prime fasi di gara) alla 17° posizione finale sul traguardo, Andrea Migno si presenterà a Termas de Rio Hondo vantando i riferimenti maturati lo scorso e con la giusta determinazione per ambire ad un traguardo prestigioso. "Ho voglia di rifarmi dopo il Qatar - sincera il ventenne pilota romagnolo - Sarà importante partire subito forte, lavorare per trovare un buon passo. Posso fare una bella gara in Argentina e avvicinare la Top-10".

Rispetto a Losail dove ha avuto modo di scoprire le peculiarità del tracciato nei tre giorni di Test IRTA pre-evento, in Argentina Nicolò Bulega dovrà scoprire da zero le caratteristiche del circuito. "Dopo la gara di Doha arrivo in Argentina davvero motivato a fare bene - ammette tuttavia il nuovo talento dello Sky Racing Team VR46, sesto assoluto e miglior rookie sul traguardo in Qatar -. Il circuito di Termas de Rio Hondo sarà completamente nuovo per me e non avrò come in Qatar la possibilità di fare un test la settimana precedente. Non vedo l’ora di scendere in pista per rimettermi al lavoro".

PABLO NIETO, Team Manager: "Siamo partiti con il piede giusto in Qatar. La pole di Romano e due piloti vicini al podio (Fenati e  Bulega, ndr) sono un buon inizio per noi. Anche Andrea è pronto a fare bene nelle prossime due gare. Dobbiamo andare avanti così: lavorare sodo e continuare lo sviluppo della KTM".

IN TV
01/04
FP1: ore 14.00, Sky Sport MotoGP HD e Sky Sport 1 HD
FP2: ore 18.10, Sky Sport MotoGP HD e Sky Sport 1 HD
02/04
FP2: ore 14.00, Sky Sport MotoGP HD
Qualifiche: ore 17.35, Sky Sport MotoGP HD
03/04
Warm Up: ore 14.40, Sky Sport MotoGP HD
Gara: ore 18.00, Sky Sport MotoGP HD
          ore 21.00, differita TV8

Situato nella provincia di Santiago del Estero, l'Autodromo Termas de Río Hondo ha riportato nel 2014 il Motomondiale in Argentina dopo un'assenza che perdurava addirittura dal 1999. Riprogettato nella sua configurazione attuale nel 2012, il circuito argentino ha subito convinto piloti e addetti ai lavori per peculiarità uniche nel suo genere offrendo un compromesso tra curvoni veloci, repentini cambi di direzione e qualche staccata impegnativa.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni