Sogno, stile, città: sfilata di moda della Cna ad Ascoli Piceno

Redazione Picenotime

01 Aprile 2016

''Un sogno, uno stile, una città''. E’ questo il titolo che la Cna di Ascoli Piceno – settore Federmoda – ha dato all’appuntamento con il fashion e la creatività che avrà luogo sabato 2 aprile, alle ore 21,30, nell’Auditorium Emidio Neroni di rua del Cassero ad Ascoli Piceno. 

Un’occasione di vetrina e promozione delle nostre piccole imprese di eccellenza del settore – spiega Doriana Marini, presidente provinciale e neo presidente regionale del comparto moda della Cna – e anche un’occasione per ribadire il valore della qualità di chi produce e della qualità e sostenibilità dei processi produttivi nel rispetto dell’ambiente e della salute del consumatore finale”.

Promozione, vetrina, celebrazione della tradizione e dello stile: sfileranno in passerella, infatti, abiti da cerimonia, da sposa e costumi d’epoca. Ma anche uno sguardo attento al futuro e, in particolar modo, alle opportunità di lavoro per i giovani. “Parteciperanno alla nostra sfilata – spiega Massimo Mancini, vice presidente provinciale di Cna Federmoda e responsabili della formazione per il settore – anche gli studenti degli istituti secondari superiori che hanno corsi legati alla moda e al design. Un legame che, sia come artigiani che come responsabili Cna, teniamo sempre a mente. E non solo a parole, ovvero cercando di mettere in campo azioni concrete”.

CERCASI NUOVI STILISTI PER L’ARTE DELLA QUINTANA. E anche nel caso dell’evento Cna “Un sogno, uno stile, una città” il concetto di opportunità per i giovani – in questo caso creativi che sognano di seguire un percorso professionale nel campo del fashion e del design – avrà una parte fondamentale. “Nella serata di sabato – spiega Francesco Balloni, direttore della Cna Picena -  celebreremo una nostra artigiana che raggiunge un traguardo importante. Si tratta della stilista Anna Marini, conosciutissima ad Ascoli e non solo per le sue creazioni, che proprio in questi giorni spegne quaranta candeline di attività sartoriale e artigiana”.

Quarant’anni di eccellenza che però non appagano la voglia di futuro e di rinnovamento. La Cna di Ascoli – con l’occasione dell’evento nell’Auditorium della Fondazione – lancerà infatti un’azione, rivolta a tutti i giovani del territorio, per lavorare insieme ad Anna Marini per far sì che anche per  i prossimi anni l’attività della sartoria non venga dispersa. “Stiamo organizzando – aggiunge Luigi Passaretti, presidente della Cna provinciale di Ascoli – un evento di moda e spettacolo ma allo stesso tempi daremo il via a un’azione di ricambio generazionale per far sì che alcuni giovani ritenuti più meritevoli possano intraprendere un percorso formativo che li porti in un futuro prossimo a diventare gli eredi di questa nostra eccezionale artigiana”.

LA TRADIZIONE CHE DIVENTA START UP. La Cna, con il suo settore Moda e con la struttura assicurativa deputata ai servizi per le imprese e alle start up, seguirà la titolare della sartoria nella ricerca di collaboratori che possano proseguire l’attività dell’azienda. La Cna darà comunicazione di tempi e modo ma, in linea di massima, la selezione – che si svolgerà negli uffici della Cna di Ascoli, in viale Indipendenza 42 – sarà strutturato in forma di colloquio, nella raccolta dei curricula e nella presentazione di alcuni bozzetti legati all’ideazione di abiti da cerimonia e soprattutto di costumi storici, anche in considerazione del prestigioso lavoro che la sartoria di Anna Marini svolge da anni in sinergia con la Quintana di Ascoli per gli abiti di dame e figuranti del corteo storico. “Creatività e storia – aggiunge Massimo Mancini – e per questo indiremo come Cna un piccolo concorso di idee e stile legato alla sartoria e, alla ricerca storica appunto, e agli abiti della Quintana".

UN ABITO CREATO DAI GIOVANI STILISTI PER LA SFILATA STORICA DELLA QUINTANA DI ASCOLI.I lavori che riceveremo dai giovani – conclude il direttore Balloni – serviranno sia per una selezione che la nostra imprenditrice dovrà fare per scegliere i suoi collaboratori, sia per mettere insieme una raccolta di disegni, progetti che potranno anche diventare abiti per la Quintana ed essere presentati al pubblico a corollario delle tante iniziative di promozione che la città di Ascoli programma proprio nel periodo della Quintana, ovvero fra giugno e agosto di ogni anno”.

GIOVANI E DONNE, LAVORO E CREATIVITA’. L’azione della Cna si inserisce in un contesto di perdurante difficoltà, nella nostra provincia, relativo proprio al lavoro dei giovani e delle donne. A fine 2015 i dati del Centro studi della Cna regionale parlano infatti di timidi ma significativi segnali di ripresa. Nel Piceno è aumentato – a fine 2015 rispetto alla fine del 2014 – dell’1,3 per cento il numero delle imprese iscritte all’Albo della Camera di commercio. C’è stato un incremento del 5,5 per cento delle aperture di unità locali diverse dalla sede centrale, in tutto il territorio provinciale. E in tutto il 2015 si sono più che dimezzati i fallimenti: meno 59,3 per cento rispetto all’anno precedente.

Resta invece ancora critica la situazione sul fronte occupazionale con un meno 3,7 per cento che diventa addirittura meno 4,6 per cento se parliamo di micro impresa. Stesso discorso per l’occupazione: meno 3,4 per cento quella femminile e meno 3,9 per cento quella giovanile. “Settori manifatturieri come quelli collegati alla moda – conclude Doriana Marini – non sono quindi solo fucina di creatività e di eccellenza ma anche strumento di nuova occupazione soprattutto per i giovani”.

GLI ARTIGIANI CHE PARTECIPANO ALLA SILATA DEL 2 APRILE. Atelier Raffaella di San Benedetto del Tronto, Via Toti; Sartoria Anna Marini di Ascoli Piceno, via Tranquilli; Francesca Spose di Annamaria di Chiara, Morrovalle; Bagalini di Marco Bagalini, Cupramarittima; I.T.S rete Integrate Texiles  Service, San Benedetto del Tronto. 

Il trucco e le acconciature delle modelle sono curati dal Centro Venus Jo Staff di Ascoli Piceno mentre la serata sarà condotta da Antonella Ciocca. E’ prevista la partecipazione della cantante Giorgia Vannucci. 

La regia è curata da QrStudio di Massimo Mancini; il service è affidato alla ditta Number One di Morgese Giorgio. Per le realizzazioni grafiche e la stampa: briographic di Gabriele Langiotti, Spinetoli. 

A completare l'evento parteciperà la scuola professionale Ipsia Moda di Ascoli che manderà in passerella alcune ragazze che indosseranno creazioni ideate  e realizzate  dagli studenti del corso.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni