La pioggia tradisce Fenati, nessun punto nel Gran Premio d'Argentina

Redazione Picenotime

03 Aprile 2016

In una domenica condizionata dalla pioggia, che ha iniziato a cadere sin dalla tarda serata di ieri, Nicolò Bulega, Romano Fenati e Andrea Migno faticano a interpretare le incerte condizioni della pista e a trovare il giusto feeling con il setting scelto per la gara. Tagliano il traguardo del GP di Argentina rispettivamente in 18esima, 20esima e 29esima piazza. Fenati, Bulega e Migno, tra i primi per tutto il weekend, soffrono l’avvio di gara sotto la pioggia, recuperano posizioni nel finale, ma il gap dai primi ormai è incolmabile per i giovani piloti dello Sky Racing Team VR46. 

Khairul Idham Pawi, pilota schierato dall'Honda Team Asia di Tadayuki Okada, sorprende tutti a Termas de Rio Hondo e si aggiudica una sorprendente vittoria in una corsa della classe Moto3 caratterizzata da condizioni dell'asfalto miste asciutto-bagnato, conseguenza della pioggia scesa nella primissima mattinata. Il pilota malese, diciassette anni ed all'esordio quest'anno nella serie iridata, ha distanziato di oltre 20" Jorge Navarro (2°) con Brad Binder terzo a completare il podio


COMMENTI DEI PROTAGONISTI


PABLO NIETO - Team Manager: "E’ stata una gara molto dura: la pioggia e il poco feeling in condizioni di pista bagnata ci hanno impedito di rimanere nel gruppo di testa. Dobbiamo analizzare i dati e capire esattamente cosa è successo a livello di assetto: non siamo riusciti a interpretare la gara con questo meteo e con questo tipo di setting".

ROMANO FENATI - Pilota Sky Racing Team VR46: "Non è stata la gara che mi aspettavo: le condizioni erano completamente diverse rispetto a ieri e non avevo il 100% della confidenza alla guida con questo meteo. Ho sofferto in avvio di gara, ho perso molte posizioni e sono riuscito a spingere solo nel finale, ma ormai il gap dai primi era troppo importante".

ANDREA MIGNO - Pilota Sky Racing Team VR46: "Ho faticato sin dalle prime curve a prendere il giusto ritmo con questo tipo di condizioni e mi sono ritrovato in fondo al gruppo. Ho cercato di recuperare, ma non avevo feeling e non riuscivo a guidare come avrei voluto".

NICOLÒ BULEGA - Pilota Sky Racing Team VR46: "E’ stata una gara difficile: ho sofferto alla partenza e non sono riuscito a interpretare le condizioni incerte della pista. Non avevo feeling con la moto e non riuscivo a tenere il ritmo. E’ un peccato dopo la qualifica di ieri: non vedo l’ora di tornare in pista ad Austin".

 

© Riproduzione riservata

Commenti (2)

Franco 04 Aprile 2016 01:06

Oramai è finita la storia , da Ascolano sono deluso . Pensavo fosse forte invece sarà una meteora.


Ettore 04 Aprile 2016 07:36

Evidentemente i fenomeni sono gli altri .......


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni