Consorzio Tutela Vini Piceni al Vinitaly con un nuovo slogan tutto da scoprire

redazione picenotime.it

05 Aprile 2016

In occasione del Vinitaly edizione 2016, il Consorzio di Tutela Vini Piceni, collocato all’interno del contenitore (stand) delle Marche, ha deciso di allestire per proprio conto lo spazio a disposizione, con l’intento di vedere rappresentata la propria identità territoriale, le proprie istanze, ovvero  evocare il saper fare della propria cultura territoriale, reinterpretata in chiave contemporanea che si può riassumere nello slogan: “innovare nel solco della tradizione”.

A tal proposito, il progetto di allestimento è stato affidato alla neonata startup CRC (Centro di Ricerca Creativo), incubata presso HUB21 di Ascoli Piceno, composta da professionisti multidisciplinari, radicati nel territorio piceno e con una forte propensione all’innovazione.

La concettualizzazione e l’idea che il Consorzio Vini Piceni ha del suo territorio viene ricreato nell’allestimento stesso: una vera e propria riproduzione e geolocalizzazione del Piceno.

Lo spazio che si estende dalla montagna al mare, l’uso di colori riconoscibili ed identificativi del territorio, l’impiego di materiali naturali ed ecocompatibili come il legno d’abete sono elementi diversi che esprimono la propria personalità, ma che messi insieme creano un armoniosa e compatta identità collettiva.

Ogni singolarità ha la sua voce, ma l’insieme esprime un messaggio molto più forte.

La tradizione viene “raccontata” attraverso l’innovazione.

Sempre in occasione del Vinitaly edizione 2016, il Consorzio di Tutela Vini Piceni si presenta con uno nuovo slogan : “ORGOGLIO PICENO”, anche nella declinazione più internazionale “PROUD TO BE PICENO”.

Dopo “PICENO IMPERDIBILE” e “PICENI POPOLO D’EUROPA CON LA VITE ED IL VINO NEL CUORE” scelto nel 2015, il Consorzio di Tutela Vini Piceni ha voluto confermare il senso di appartenenza a questo territorio, che corrisponde al sud delle Marche, e che è fondamentale per raccontare la tradizione e la bellezza delle proprie produzioni enologiche.

La storia, l’arte, le città con le loro piazze ed i centri storici, i borghi medioevali, la montagna vicino al mare, i fiumi brevi ed impetuosi che disegnano colline difficile da ritrovare in altri siti, l’effetto mitigatore del mare adriatico hanno una correlazione strettissima con le proprie produzioni a d.o. come Offida docg, Rosso Piceno dop, Falerio dop nella zona vinicola per eccellenza della regione da dove proviene il 50 % della produzione e la gran parte dei vini rossi.

Il senso di appartenenza si è anche concretizzato con la collaborazione tecnica con intelligenze locali nella progettazione del proprio stand e per la realizzazione delle immagini promozionali tramite la LI FI, creata ed ideata nel piceno da tecnici locali. Sempre in questa filosofia si motiva la collaborazione per questo campionato con l’Ascoli Picchio, la più prestigiosa realtà calcistica delle Marche. 

Grazie alla collaborazione tra CRC e ToBe, altra start-up picena, sarà introdotto l’uso del LI-FI (trasmissione di dati per mezzo di sorgente luminosa ), tecnologia innovativa per l’interattività e la condivisione delle informazioni.

Cosa è la LI FI

224.000 (duecentoventiquattromila) Megabit al secondo. Cento volte più rapido del Wi-Fi e quasi mille volte più veloce della più efficiente linea in fibra ottica disponibile in Italia, tanto da poter scaricare un film in alta definizione, da 1 gigabyte e mezzo, in un battito di ciglia, circa mezzo secondo. La Li-Fi rappresenta lo standard del futuro per la trasmissione dei dati. Un futuro che potrebbe essere anche molto prossimo

La tecnologia Li-Fi, in parole molto semplici, è una sorta di corrispondente ottico del Wi-Fi: le sue frequenze appartengono allo spettro della luce visibile,  che oltre alla straordinaria velocità significa addio al conflitto con le trasmissioni radio (e quindi possibilità di utilizzo senza problemi anche in ospedali o in aerei) ed efficienza energetica molto maggiore per i trasmettitori rispetto alle stazioni radio.

Presso lo stand del Consorzio Vini Piceni, quindi , sarà possibile provare questo mezzo innovativo. Sui tablet a disposizione dello stand potranno essere scaricate immagini promozionali sui vini piceni, sul territorio di origine e sui membri della associazione.


Programma Vinitaly 2016 Terrazza Marche


10 aprile – 


Apertura


Ore 12,30 Inaugurazione – Vinitaly 2016 stand Marche


Luca Ceriscioli – Presidente Regione Marche

Anna Casini – Assessore all’Agricoltura Regione Marche

Alberto Mazzoni – Direttore Istituto Marchigiano di Tutela Vini                                            

Armando Falcioni – Direttore Consorzio Vini Piceni


USA e Piceni, amore a prima vista


Ore 13,30      Il percepito dei vini Piceni e del loro territorio negli USA – Speech a cura di Francine Segan, Storica del Food e autorevole giornalista di New York, che illustrerà il percepito dei vini piceni in USA e le diverse occasioni di consumo 

Degustazione/abbinamenti - Degustazione di una selezione dei migliori vini rossi del Consorzio, in abbinamento a piatto a base Hamburger con carni picene a cura dello chef stellato Errico Recanati

Saluti : Anna Casini – Assessore all’Agricoltura Regione Marche

Introduce – Armando Falcioni Direttore Consorzio Tutela Vini Piceni 

Modera – Adele  Bandera- Ufficio stampa Vinitaly Consorzio di Tutela Vini Piceni


11 aprile – 

Spirito Divino e i Vini Piceni


Ore 13,30     Spirito Divino racconta i Vini Piceni – Andrea Grignaffini, direttore di Spirito Divino e nuovo           coordinatore della guida vini dell’Espresso, degusta i bianchi e si parlerà del tema “ 25 anni di Pecorino nel Piceno. Orgoglio di una origine e analisi di un successo.”. 

Degustazione/abbinamenti - Degustazione di una selezione dei migliori vini Pecorino del Consorzio in abbinamento a piatto a base olive ascolane e patè di pesce dell’adriatico a cura dello chef stellato Errico Recanati

      Saluti : Anna Casini – Assessore all’Agricoltura Regione Marche

Introduce – Armando Falcioni Direttore Consorzio Tutela Vini Piceni

       Modera – Adele  Bandera- Ufficio stampa Vinitaly Consorzio di Tutela Vini Piceni


12 aprile – 

Cronache di gusto e i Vini Piceni


Ore 12,00     Un degustatore selezionato da Cronache di Gusto racconta i Vini Piceni –  Degustazione tecnica con etichette selezionate da Cronache ed excursus sul territorio 

Degustazione/abbinamenti - Degustazione di una selezione dei migliori vini rossi del Consorzio, in abbinamento a salumi e formaggi piceni a cura dello chef stellato Errico Recanati

Introduce – Armando Falcioni Direttore Consorzio Tutela Vini Piceni

Modera – Adele  Bandera- Ufficio stampa Vinitaly Consorzio di Tutela Vini Piceni


-Gambero rosso e i Vini Piceni


Ore 13,00 : Dai Sibillini all'Adriatico"

"I grandi vini delle colline picene""Dai vigneti a ridosso del mare sino ai primi contrafforti appenninici il Piceno offre agli occhi del viaggiatore un'ondulata, armonica successione di colline vitate. Al Montepulciano e al Sangiovese sono di norma dedicate le quote più assolate mentre Pecorino e passerina si giovano dei versanti più freschi.

come l'Adriatico e i Sibillini influiscano nello sviluppo vegetativo della vite e di riflesso nel lavoro dei vignaioli piceni."

Degustazione guidata con Marco Sabellico, giornalista e curatore della guida Gambero Rosso ,Pierpaolo Rastelli e William Pregentelli curatori regionali Marche.

Degustazione/abbinamenti - Degustazione di una selezione dei migliori vini bianchi e rossi del Consorzio, in abbinamento con primo  con ragù di carne marchigiana e crostino con finta oliva all’ascolana cura dello chef stellato Errico Recanati

Introduce e modera – Armando Falcioni Direttore Consorzio Tutela Vini Piceni 


Il Consorzio e la ricerca


Ore 15,30     Ricerca sul Consorzio Vini Piceni- Analisi a cura del Prof. Gabriele Micozzi- docente marketing     internazionale Universita' Politecnica delle Marche- docente marketing Luiss- docente marketing ISTAO 

Titolo della ricerca :osservatorio vino e donne  edizione 2016 : comportamenti di consumo e stili del bere. Focus nazionale e sulle DOP del Piceno

Discussione finale con  Federico Quaranta ( Fede) conduttore di “Decanter” Radio 2 RAI

Degustazione vini piceni e crostini a  base di specialità picene.


13 aprile –

 Il bello delle bollicine picene


Ore 12,00        A tutto pasto con le Bollicine Picene – Errico Recanati presenta l’abbinamento perfetto con le bollicine picene

Degustazione/abbinamenti - Degustazione del menù ideato a sorpresa dallo chef  stellato Errico Recanati con bollicine picene

Introduce – Armando Falcioni Direttore Consorzio Tutela Vini Piceni

Modera – Adele  Bandera- Ufficio stampa Vinitaly Consorzio di Tutela Vini Piceni


Grazie alla collaborazione tra CRC e ToBe, altra start-up picena, sarà introdotto l’uso del LI-FI (trasmissione di dati per mezzo di sorgente luminosa ), tecnologia innovativa per l’interattività e la condivisione delle informazioni.

Cosa è la LI FI

224.000 (duecentoventiquattromila) Megabit al secondo. Cento volte più rapido del Wi-Fi e quasi mille volte più veloce della più efficiente linea in fibra ottica disponibile in Italia, tanto da poter scaricare un film in alta definizione, da 1 gigabyte e mezzo, in un battito di ciglia, circa mezzo secondo. La Li-Fi rappresenta lo standard del futuro per la trasmissione dei dati. Un futuro che potrebbe essere anche molto prossimo

La tecnologia Li-Fi, in parole molto semplici, è una sorta di corrispondente ottico del Wi-Fi: le sue frequenze appartengono allo spettro della luce visibile,  che oltre alla straordinaria velocità significa addio al conflitto con le trasmissioni radio (e quindi possibilità di utilizzo senza problemi anche in ospedali o in aerei) ed efficienza energetica molto maggiore per i trasmettitori rispetto alle stazioni radio.

Presso lo stand del Consorzio Vini Piceni, quindi , sarà possibile provare questo mezzo innovativo. Sui tablet a disposizione dello stand potranno essere scaricate immagini promozionali sui vini piceni, sul territorio di origine e sui membri della associazione.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni