Confindustria Ascoli, successo per la giornata inaugurale di Expo Piceno

Redazione Picenotime

31 Maggio 2016

E’ nato un feeling particolare tra operatori piceni dell’agroalimentare e Olanda: infatti  l’edizione 2016 di Expo Piceno si è confermata un appuntamento  qualificante e di valenza interregionale: i primi risultati concreti premiano impegno ed ideazione messi in campo dal Comitato Piccola Industria e dall’Area Affari Internazionali di Confindustria Ascoli.

Nella giornata inaugurale il taglio del nastro è stato affidato a Gianni Tardini  e Simone Mariani, rispettivamente Presidenti di Confindustria e della piccola industria, affiancati dal presidente della Camera di Commercio Gino Sabatini e di Piceno Promozione Rolando Rosetti.

Nicoletta Brondi, direttore della Camera di Commercio Italiana per l’Olanda è riuscita, nei mesi precedenti l’evento, a monitorare le esigenze delle imprese Picene dell’enogastronomia e selezionare operatori qualificati per meglio veicolare le nostre tipicità verso le tavole di Olanda, Belgio, Francia e Repubbliche Baltiche. Saggiamente ha ricordato “nel 2014 il valore del mercato della GDO olandese è stato di circa 33 miliardi di euro. I prodotti di questo mercato importati direttamente dall’Italia valgono da soli circa 8 miliardi di euro, cioè oltre un quarto dell’intero settore”. Ha proseguito segnalando che “il rapporto sul marcato alimentare olandese nel 2015, curato dalla nostra Camera, dimostra che il consumo di vini italiani in Olanda, secondo solo a quello di vini francesi, è passato da 8,5 milioni di litri nel 2010 a oltre 13 milioni di litri nel 2014: dunque un mercato in forte espansione, spinto dal consumo generale di vini, che in Olanda non smette di crescere: nel 2014 ha raggiunto i 21 litri pro-capite annui”.

La delegazione olandese composta da 10 operatori leader nell’importare e distribuire tipicità enogastronomiche è formata da figure altamente qualificate: responsabili acquisti, import manager e direttori commerciali. Gli incontri si sono alternati tra tavoli B2B e visite aziendali, con alcune degustazioni di tipicità particolarmente apprezzate.Sono stati più di 90 gli incontri sviluppati nelel due giornate , coinvolgendo più di 60 aziende . 

Soddisfazione piena per Gianni Tardini che, unitamente a Angelo Galeati presidente della sezione alimentari di Confindustria, ha accolto e salutato gli ospiti: "Un un momento complesso - ha detto Tardini - questo modello organizzativo di interfacciare i nostri imprenditori di incontrare operatori esteri interessati a prodotti e specialità”.  Angelo Galeati, presidente della sezione alimentari, ricorda "la specifica attenzione al settore food, dimostra che le tipicità italiane sono vincenti all’estero, così in Olanda dove le tipicità enogastronomiche godono di ampio consenso, la nostra buona tavola è sempre tanto apprezzata".

L’interesse è stato prevalentemente rivolto a pasta, pasta fresca, piatti pronti surgelati, vino, olio di oliva, tartufi, salse, birra artigianale, salumi e norcineria, piatti a base di carne, formaggi e prelibatezze locali da inserire in catalogo.

 Importante il sostegno fornito dagli sponsor tra cui l’Alitalia che ha sorteggiato viaggi dall’Italia all’olanda proprio per favorire gli operatori Piceni, Banca Intesa San Paolo con il responsabile dell’area Imprese Paglione, Hammer Adversating, Euler Hermes per l’assicurazione del credito (a breve sarà online su Picenotime.it un video che ripercorre la giornata inaugurale di Expo Piceno con interviste esclusive ai protagonisti).



© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni