Fenati a Motogp.com: “Penso ancora al titolo. L'obiettivo è poi la Moto2”

Redazione Picenotime

18 Giugno 2016

Romano Fenati (Motogp.com)

Romano Fenati è attualmente terzo in Campionato del Mondo Moto3 e, con Valentino Rossi, è il secondo miglior italiano nelle competizioni motociclistiche mondiali. Un inizio di stagione ad alto livello quello del pilota di Ascoli Piceno ad ogni GP impegnato nella lotta di vertice. 80 punti, cinque arrivi nella top ten, due pole e due podi tra cui la vittoria sullo spettacolare Circuito delle Americhe sono suoi numeri alla settima gara dell'anno. Raggiunto in esclusiva da Motogp.com, Fenati commenta la sua stagione e parla del futuro segnato da una svolta importante.


Terzo nel Campionato del Mondo Moto3™ e gare costantemente nelle posizioni di testa. Ti aspettavi una stagione così? Come l’hai preparata?

“Le aspettative sono sempre alte, quindi sì, direi che ci aspettavamo di essere sempre tra i primi. Abbiamo lavorato molto quest'inverno, e già dalla scorsa stagione ci siamo impegnati a migliorare tutti quegli aspetti che ci limitavano un po’, soprattutto nelle prove.”


Guardando la MotoGP in generale e tutte le classifiche sei il secondo italiano a tenere alto il tricolore nel mondiale. Sei al terzo posto iridato come Valentino Rossi. Pressioni o motivazioni aggiuntive con attorno le speranze di un’intera nazione?

“Effettivamente le tante speranze che gli italiani ripongono in me nella Moto3 sono una bella responsabilità! Però non sento particolari pressioni. Piuttosto, la voglia di essere all'altezza delle aspettative è tanta, e questo mi dà tanta carica, soprattutto nei GP italiani.”


Siamo alla ottava gara, Binder sembra molto forte e Navarro cerca di tenere il passo. Al terzo posto ci sei tu che puoi battere entrambi come abbiamo visto. Cosa prevedi per questa stagione, dove ti vedremo alla fine?

“Alla fine si dice che ‘vincerà il migliore’, ma mancano ancora dieci gare, che sono tante e dove tutto può succedere. Quello di cui sono sicuro è che, oltre a me, anche Binder e Navarro, ma anche tutti gli altri che vanno forte, non molleranno. Quindi credo che sarà bagarre fino alla fine.”


Tra i due sopra chi è l’avversario più ostico in pista, quando si lotta? E nella corsa al titolo?

“Binder al momento risulta il più costante e ha un team forte alle spalle, quindi sulla carta è sicuramente il primo avversario. Ma anche tra gli italiani ci sono tanti piloti forti, lo abbiamo dimostrato nelle ultime gare... Anche tra di noi i sorpassi non mancano. Al titolo ci penso, ma è anche vero che scendiamo tutti in pista con lo stesso obiettivo. Quindi sarà un premio che andrà al migliore di noi.”


Il futuro. L’anno prossimo sarai ancora allo SKY Racing Team VR46 Moto3 o proverai il passaggio di classe? Oppure, resterai con la stessa scuderia per l’estensione del progetto nella categoria intermedia? Quali sono i tuoi obiettivi sul medio periodo?

“L'obiettivo per il prossimo anno è passare in Moto2 e continuare il progetto che ho iniziato nel 2014 con lo SKY Racing Team VR46. Il lavoro che abbiamo intrapreso negli ultimi anni mi ha fatto crescere molto e nell'off season mi concentrerò sicuramente sull'allenamento per prepararmi al meglio alla nuova categoria”.


© Riproduzione riservata

Commenti (1)

MotoMan 20 Giugno 2016 11:39

Credo che il buon Fenati abbia perso un po' del fuoco sacro di inizio carriera. Dubito vincerà un mondiale di Moto3, forse il suo fisico è troppo massiccio e pesante per questa cilindrata.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni