Ascoli Picchio, Milanovic svincolato dal 1° Luglio. Possibile un ritorno

Redazione Picenotime

20 Giugno 2016

Milan Milanovic

Tra i giocatori dell'Ascoli Picchio che hanno il prestito in scadenza c'è anche Milan Milanovic. Il 25enne difensore centrale serbo, arrivato nel Piceno a fine Agosto 2015 dal Palermo, si è reso protagonista di trequarti di stagione ad alti livelli, con un calo di rendimento nel finale di campionato dovuto anche a problemi fisici. In totale sono state 34 le presenze (31 delle quali da titolare) nel torneo di Serie B da poco andato in archivio, con un gol di testa nel match interno perso 2-1 contro il Vicenza lo scorso 26 Marzo.



Il contratto di Milanovic con il Palermo scade il 30 Giugno 2016 ed il club rosanero, la cui area tecnica è gestita da Rino Foschi in questo momento, non è intenzionato a rinnovarlo. Il possente centrale nato a Kosovska Mitrovica è sceso in campo, tra A e B, solamente in 23 occasioni nel capoluogo siciliano e dal 1° Luglio è a tutti gli effetti libero di trovarsi un'altra sistemazione. Al momento il suo agente Marco Piccioli non ha avuto alcun segnale dai dirigenti dell'Ascoli Picchio, ma nei prossimi giorni potrebbe essere imbastita una trattativa per permettere a mister Aglietti di avere a disposizione un'ulteriore pedina, già ambientata nel capoluogo piceno, capace di rinforzare una linea difensiva che allo stato attuale vede sotto contratto i soli Simone Pecorini, Andrea Mengoni, Davide Cinaglia e Bogdan Mitrea (Luca Antonini non farà parte del nuovo progetto).


 

© Riproduzione riservata

Commenti (16)

asnkvola 20 Giugno 2016 19:23

Per carità,in difesa via tutti tranne Lanni,nessuno merita la riconferma....


bernardo 20 Giugno 2016 20:45

Io lo terrei Milan ma non come titolare


ripano 20 Giugno 2016 21:15

Dipende dall'ingaggio


mimmo 20 Giugno 2016 22:42

La passata stagione ha fatto spesso delle figuracce, ma non è stato il solo, colpa di una errata interpretazione della fase difensiva di tutta la squadra.....ritengo però che possiamo tenerlo,
sarà tuttavia Aglietti a stabilire se potrà essere utile alla nostra causa.
Mi auguro vivamente che il nuovo mister riesca a organizzare una fase difensiva decente, non sarà sicuramente difficile fare meglio di chi l'ha preceduto.


Stefano 20 Giugno 2016 22:48

Se nn chiede tanto, perché no?!


Algoritmo 20 Giugno 2016 22:54

Se non era per gli infortuni giocava
con la Juventus, se recupera anche psicologicamente è uno forte da A.





gabrio 20 Giugno 2016 23:31

LA DIFESA DEVE ESSERE DI QUALITA TRA NOVARA, LA SPEZIA, CESENA, LANCIANO OTTIMI DIFENSORI PER TENTARE DI PORTARE AD ASCOLI.


nello colli del tronto 21 Giugno 2016 08:51

Non serve confermarlo, troppo lento e troppo fragile


sarò sempre del settembre 21 Giugno 2016 14:09

Se non avete la memoria corta, è stato il migliore per più di metà campionato. Bisogna solo mettergli vicino un centrale veloce e reattivo. Per il resto penso che Canini, con una preparazione normale può fare ancora la sua figura. Terrei Pecorini come riserva. Poi si potrebbero prendere giocatori dal Bari, visto la crisi che sta attraversando.


asnkvola 21 Giugno 2016 20:34

Senti se confermiamo più della metà dei giocatori della scorsa stagione ci ritroviamo ad annaspare nelle retrovie,se avevamo tanti giocatori buoni stavamo davanti e non dietro o no? Allora Lanni,Giorgi,Cacia,Orsolini e Jankto sono buoni,gli altri vanno cambiati tutti,che difesa e difesa? Avevamo la peggior difesa della categoria,salviamo il portiere e gli altri ciao.


rico 21 Giugno 2016 21:12

ci pensa la società, SOLO E SEMPRE FORZA ASCOLI PICCHIO


Pretoriano 22 Giugno 2016 00:33

SE CACIA RENDEVA ALL'ANDATA COME HA FATTO SOLO AL RITORNO (senza l'inutile Bellomo) malgrado il pessimo Canini (e Antonini) l'andamento della classifica andava sempre molto meglio (anche con Petrone) o no?!!


Asnkvola 22 Giugno 2016 11:32

Caccia con Petrone non poteva rendere perchè la palla non superava la metà campo o no?


Mario 22 Giugno 2016 16:47

La domana del momento è: se Milanovic va via, Bruno lo rifà l'abbonamento?


Pretoriano 22 Giugno 2016 18:55

Appunto asino che vola con Petrone la palla non superava la metà campo e Cacia combinava poco e niente per colpa di giocatori scarsissimi come Bellomo, Antonini & co. poi scartati e sostituiti con i più validi Dimarco, Bianchi, Orsolini che dando un migliore rendimento hanno portato Cacia a segnare ancora tanto solo grazie alla nuova squadra che a Petrone non è stata mai concessa di avere a disposizione per i noti fatti giudiziari estivi che da un campionato di Lega Pro hanno d'improvviso catapultato l'Ascoli Picchio in serie B solo pochi giorni prima dell'inizio del campionato 2015/2016
con inizio addirittura posticipato per cercare di racimolare almeno una squadra alla meno peggio e che comunque si è salvata e ora invece parte alla pari di tutte le altre società
(ma con Patron Francesco Bellini in più).


fabrizio becattini 22 Giugno 2016 20:27

è inutile pretoriano ,tanto qualunque cosa succeda o succedeva in negativo ,la colpa è di petrone
eppure in serie b tra mille difficoltà è stata roba sua
basterebbe analizzare un pò quello che è successo
per ringraziarlo
se poi a uno non piace il suo modo di giocare o allenare questa è un altra cosa
ma almeno riconosciamoli i suoi meriti
grazie


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni