Da Ascoli Piceno alla ''Color Run'' di Rimini in bus sharing

Redazione Picenotime

20 Luglio 2016

La ''Color Run'', nata negli Stati Uniti nel 2011, è ispirata alla festa dei colori “Holi”, una ricorrenza induista per festeggiare la primavera. Ad oggi sono oltre 49 i Paesi nel mondo coinvolti ed oltre 1 milione le persone che nel 2015 vi hanno partecipato. La gara di 5 km, non  competitiva, promuove uno stile di vita sano e l’allegria multicolor, anche come simbolo di integrazione,  dello stare insieme. A ogni chilometro c’è una stazione con volontari che cospargono di polvere colorata i partecipanti. Ogni tappa ha un colore diverso e al traguardo la color blast finale. In Italia è approdata nel 2013, crescendo di anno in anno e coinvolgendo nel 2015 126mila runners. Le prossime tappe di “The Color Run” si terranno a Lignano il 23 luglio, Rimini il 6 agosto e, gran conclusione, a Milano il 3 settembre. La declinazione 2016 “Tropicolor”, prevede sorprendenti scenari di sapore tropicale: piantagioni di palme, archi sfavillanti… e tanta musica hawaiana!

 

Tappa di Rimini: 6 agosto

 

Tratta 1: Partenze da Ascoli Piceno (ore 9:15) – S. Benedetto del Tronto (9:55) – Civitanova Marche (10:40) – Ancona (11:30) – Fano (12:15) Arrivo a Rimini: ore 13:30

 Costi:da Ascoli Piceno € 24,50 (solo andata) - € 33 (andata e ritorno)

 

Costi di iscrizione a Color Run: l’iscrizione individuale (dai 14 anni in su) costa 23,99 euro fino al giorno precedente la tappa, mentre è di 30 euro il giorno stesso. Per i ragazzi (8/13 anni) il prezzo è di 11,99 euro fino alle 12:00 del giorno precedente  e di 20 euro il giorno stesso. L’iscrizione in team (almeno 4 adulti) prevede il costo scontato di € 20,99 a persona.

I Race Kit saranno in tema con la grafica Tropicolor di quest’anno: una headband, una  borsa a tracolla, 2 tatuaggi, 1 busta colore ed una collana di fiori. Il race kit non è previsto per i bambini fino ad 7 anni. Le magliette possono essere cambiate fino ad esaurimento delle taglie, il giorno della corsa.

 

Cos’è GoGoBus

 GoGoBus è la startup che ha lanciato in Italia nel 2015 il primo servizio europeo di Bus Sharing, un modo nuovo per viaggiare con gli amici condividendo un pullman in sicurezza e risparmiando. Con GoGoBus è possibile proporre qualsiasi viaggio che viene confermato aggregando vari gruppi di persone interessate a raggiungere una meta comune. I viaggi sono confermati al raggiungimento di una quota minima di sole 19 persone e si ottiene uno sconto automatico per ogni gruppo, già da 2 persone.

Da Marzo è disponibile anche un nuovo servizio per viaggiare tra città italiane, condividendo autobus da turismo che effettuano delle percorrenze senza passeggeri, a prezzi low-cost, e senza la necessità di raggiungere un numero minimo di partecipanti.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni