Lecce, Vitofrancesco: “Rispettiamo Ascoli ma in Tim Cup non ci sono limiti”

Redazione Picenotime

03 Agosto 2016

Ferdinando Vitofrancesco

Il Lecce ha iniziato a lavorare a Roccaporena in vista del match di Tim Cup in programma Lunedì 8 Agosto alle ore 20:30 contro l'Ascoli Picchio allo stadio "Del Duca".

A parlare nelle file giallorosse, dopo il successo per 2-1 contro l'Altovicentino, è stato il 28enne difensore Ferdinando Vitofrancesco: “Sabato è stata la prima gara ufficiale della stagione. Considerato che nell’undici sceso in campo eravamo quasi tutti nuovi e che a questo punto della preparazione, certamente, non potevamo avere i novanta minuti nelle gambe, si può essere soddisfatti - ha dichiarato Vitofrancesco, come riporta il sito ufficiale Uslecce.it -. C’è stata qualche sbavatura, ma era la prima gara. E’ normale che brillantezza e rapidità arriveranno nel momento in cui vai a smaltire i carichi di lavoro effettuati in preparazione. Quello che mi ha colpito è il gruppo, che alla fine è quello che conta. Siamo già affiatati tra di noi e lottavamo su ogni pallone. L’intesa tra di noi non potrà che crescere con il passare del tempo - ha aggiunto il difensore del Lecce -. Ci vuole del tempo per conoscere sempre meglio i compagni, capire al volo i movimenti che fanno. Ripeto, ho avuto una bella impressione, in campo c’era grinta e voglia di recuperare subito la palla. Questa sarà la mia prima esperienza nel girone C della Lega Pro. Quello che cambia rispetto agli altri gironi è il fattore agonistico, si gioca sui campi caldi e bisogna mantenere la giusta freddezza. Lo scorso anno con l’Alessandria sono riuscito a fornire 9 assist, possiamo dire che è una mia caratteristica. Mi da una grande soddisfazione mettere un compagno nelle condizioni di andare a rete, ricevere il suo abbraccio e ringraziamento. Sabato scorso è stato il primo impatto con il “Via del Mare”. Ci ho giocato da avversario con Perugia e Grosseto, è uno stadio che fa una certa impressione. Quest’anno sarà un onore per me giocare al “Via del Mare” indossando la maglia giallorossa e speriamo che alla fine riusciremo a toglierci delle grandi soddisfazioni - ha sottolineato ancora Vitofrancesco -. La prossima gara di Tim Cup con l’Ascoli? Rispettiamo tutti gli avversari, loro sono di una categoria superiore rispetto a noi. Lo scorso anno, raggiungendo la semifinale di Tim Cup con l’Alessandria, mi ha insegnato che quando c’è il gruppo e voglia di vincere non ci sono limiti”.



© Riproduzione riservata

Commenti (6)

TERAMVM COMANDA 03 Agosto 2016 12:34

vincerete facile


Serafino 03 Agosto 2016 15:49

A terama ancora devi rispondere alla volta scorsa , ti riformulo la domanda : ma il prossimo campionato con che parrocchie giocate ?


albardialbissola 04 Agosto 2016 07:11

Ahi ahi ahi...il texano si è reso conto della sfiga ed incompetenza che si porta dietro e ora ci tifa. ..sono preoccupato...per piacere di che siamo scarsi e perderemo ..ahahah


Eccomi 04 Agosto 2016 11:49

A serafino, pensa alle parrocchie con le quali giocate e perdete voi ... e forza magico Trastevere ... :-)


ruphus 04 Agosto 2016 13:53

A noi basta aver vinto la partita al bar di albisola.... Aver


albardialbissola 04 Agosto 2016 15:00

Ha molta più storia il trastevere del Teramo


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni