SAN BENEDETTO, FERMATO TUNISINO CON DUE ETTI DI EROINA

Redazione Picenotime

03 Gennaio 2013


Nella tarda serata dello scorso 29 Dicembre agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di San Benedetto del Tronto, nel corso di un servizio di controllo del territorio, notavano in Via Piave un giovane dall'aspetto nordafricano scendere da un pullman di linea proveniente da Napoli.

Alla vista della Volante, lo sconosciuto cambiava repentinamente direzione, tanto da attirare l'attenzione degli operanti che lo bloccavano poco distante. Con sè non aveva alcun documento d'indentificazione e asseriva di essere cittadino albanese.

Sottoposto a perquisizione personale, veniva trovato in possesso di 2 etti di eroina, circa 100 grammi di hashish ed un coltello a scatto. Negli uffici di Polizia affermava poi di chiamarsi B.A.M., classe 1990, e di essere tunisino.

Da ulteriori accertamenti emergeva che lo stessa era stato in precedenza più volte sottoposto a rilievi foto segnaletici e dattiloscopici sotto altre generalità. All'esito positivo del narcotest, gli agenti lo dichiaravano in stato di arresto.

Il sedicente B.A.M. è stato pure denunciato per il porto ingiustificato del coltello a scatto. Nella mattinata di ieri il GIP presso il Tribunale di Ascoli Piceno convalidava l'arresto del B.A.M. disponendone la permanenza in carcere.
PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni