SAN BENEDETTO, ARRESTATI TRE DOMINICANI PER SPACCIO DI COCAINA

Redazione Picenotime

08 Gennaio 2013


Il giorno 5 Gennaio, personale del Commissariato di Pubblica Sicurezza di San Benedetto del Tronto, appartenente alle Volanti e alla sezione Anticrimine, ha tratto in arresto G.G.a.m. di anni 42, pregiudicata, di professione cuoca, R.M.n.n. di anni 30 di professione ballerina e R.A.e.e. di anni 33, disoccupato, tutti della Repubblica Dominicana, perchè colti nella flagranza del reato di detenzione in concorso ai fini di spaccio di un ingente quantitativo di cocaina.

Da qualche giorno, i poliziotti del Commissariato stavano monitorando alcuni soggetti sospetti ed avevano individuato un appartamento preso in locazione in un residence di San Benedetto del Tronto dove avvenivano strani movimenti. Il giorno 5, effettuati alcuni riscontri, onde verificare l'effettiva possibilità che all'interno dell'appartamento potesse essere detenuta sostanza stupefacente, si effettuava una perquisizione domiciliare.

Tale atto di polizia giudiziaria dava i suoi buoni frutti in quanto si rinveniva e sequestrava un notevolissimo quantitativo di cocaina (oltre alla consueta sostanza da taglio) nascosto all'interno di alcuni barattoli in plastica per un peso totale di grammi 420 circa e per un valore commerciale approssimativo di 40mila euro. Venivano inoltre sequestrati documenti riconducibili all'attività di spaccio e dei telefoni cellulari che saranno sottoposti ad analisi approfondite, per eventuali ulteriori sviluppi investigativi.

Le due donne sono state associate al carcere di Castrogno, in provincia di Teramo, mentre l'uomo a quello di Marino del Tronto, a disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica Dr. Carmine Pirozzoli.
PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni