Castelli: “Del Duca tra gli stadi più antisismici d'Italia. Pronti a convenzione con Ascoli Picchio”

Redazione Picenotime

12 Ottobre 2016

L'Amministrazione Comunale di Ascoli Piceno ha definito ieri il piano degli interventi sull'impiantistica sportiva che vedrà attuazione nel 2016/17.

Innanzitutto la piscina comunale. Con un investimento di 640mila euro i concessionari entro l'anno attueranno lavori di ristrutturazione che prevedono anche la realizzazione di una terza vasca. Per 100mila euro, questa volta a carico del Comune, sono stati anche disposti i lavori concernenti la sistemazione dell'area interna della Cittadella dello Sport. "Fondo e recinzioni saranno sistemati nei prossimi giorni - dichiara il sindaco Guido Castelli-. Abbiamo anche previsto all'interno la possibilità di ristruttura una palazzina invitando pubblicamente imprenditori a presentare dichiarazioni di disponibilità per il trasferimento in loco della sede del Coni". Il Coni potrebbe quindi sostenere l'investimento attraverso la destinazione della somma pagata attualmente per l'affitto.

Da ultimo l'Amministrazione Comunale ha previsto l'accensione di un mutuo da 750 mila euro, facendo leva sui fondi del credito sportivo a tasso zero, per il definitivo completamento della Tribuna Est dello stadio "Del Duca". Il progetto per il riammodernamento dello stadio di Ascoli Piceno si componeva infatti di tre stralci: il primo quello relativo alla demolizione della Tribuna Est , il secondo (attualmente in corso) attinente alla realizzazione del corpo della Tribuna Est ed, infine, il terzo per il completamento e la piena agibilità.

E' stata prevista l'accensione di un mutuo da 750mila euro a tasso zero per sostenere il terzo stralcio, con il progetto che ha aumentato la sua complessità proprio in relazione alle validazioni ed ai requisiti richiesti dagli organismi competenti, a partire dal Coni, per poter rispettare la complicatissima normativa sulla sicurezza degli stadi.

"Uno degli standard di qualità che abbiamo diligentemente rispettato - dichiara il sindaco Guido Castelli- è quello relativo alla più recente normativa antisismica. Il Del Duca sarà uno degli stadi più aggiornati sotto il profilo antisismico di tutta Italia, perfettamente adeguato alle ultime disposizioni vigenti in materia. E' un aspetto - aggiunge Castelli - che abbiamo considerato con molta attenzione in relazione ovviamente a ciò che è accaduto il 24 Agosto. I tifosi dell'Ascoli avranno a disposizione una nuova tribuna moderna e assolutamente sicura".  

"In questo maniera puntiamo a mettere un punto fermo per quanto riguarda il futuro dell'impianto - sottolinea ancora Castelli -. Torniamo a dichiararci disponibili a metterci da subito a tavolino con l'Ascoli Picchio per studiare le nuove forme della convenzione che potrà consentire al club bianconero di utilizzare l'impianto dal 1° Luglio del 2017 con la nuova Tribuna Est. Ribadisco, dunque, il mio impegno a disporre una concessione pluriennale in favore della società a fronte della realizzazione  della nuova Curva Sud".


© Riproduzione riservata

Commenti (14)

bruno 12 Ottobre 2016 15:23

bravo sindaco... capiranno in corso Vittorio????


albardialbissola 12 Ottobre 2016 15:51

speriamo sia una concessione gratuita


simosbn74 12 Ottobre 2016 16:46

Si è gratuita. Però la società deve rifare lo stadio. Ma già non è la prima volta che il comune lo propone, c'era un discorso avviato anche tra il sindaco e faraotti un anno fa ma evidentemente al "patron" non andava bene qualcosa.


Vincenzo 12 Ottobre 2016 17:45

Prima era ultradecennale...mo è diventata pluriennale...
aia...


FRANK 12 Ottobre 2016 19:16

Pluriennale solo per il rifacimento della sud


albardialbissola 12 Ottobre 2016 19:18

Magari fosse gratuita...intanto la tribuna è pronta a luglio...parole parole parole


fatti non chiacchiere da bar 12 Ottobre 2016 21:06

I lavori della nuova est vanno avanti, il completamento della tribuna costerà di più per le opere accessorie richieste dagli organi competenti, tipo la camera di sicurezza e i varchi spostati verso la curva sud.
Non sono lievitati i costi della struttura intesa come gradinate, si leggono certe cose da ricovero su pseudo siti di 4 amici al bar ( politici e gente interessata), i soliti anonimi noti pront a creare la polemica sul nulla per secondi fini.
Il sindaco sta facendo il suo dovere e ad anno nuovo la tribuna sarà completata, poi è la terza volta che dichiara pubblicamente di essere pronto a concedere una convenzione gratuita pluridecennale alla società per ricostruire la curva sud. Ma non era quello che chiedeva Bellini tempo fa e poi anche Faraotti?
A Giugno scade la convenzione attuale, li si vede chi gioca con 2 mazzi di carte.
Piuttosto mi preoccuperei di una squadra in grande difficoltà a causa di una campagna acquisti scadente e risorse ridotte al minimo. Salvarsi sarà un'impresa. Speriamo di riuscirci.
Forza Picchio


albardialbissola 12 Ottobre 2016 22:07

Ha fatto debiti evitabili. ..e poi...parole parole parole
speriamo non faccia danni anche alla società ascoli picchio


1898 12 Ottobre 2016 22:07

Non voglio fare il nostalgico ma chiudete un attimo gli occhi e immaginatevi il Presidentissimo, in tre mesi avrebbe fatto tutto!!!!!Purtroppo la mia generazione e' cresciuta a pane e Costantino! Saro' nostalgico ma se il Presidente Bellini non si da una svegliata BbbellaNonE'......


nickname 12 Ottobre 2016 23:33

luglio 2017????ma non doveva essere pronta per dicembre 2016??ogni volta che parla dello stadio , spara una data nuova..ovviamente allungando i tempi.....con che faccia tosta poi parla di stadio antisismico quando lo stesso al momento è inagibile in piu punti,con deroghe che non si sa come ha fatto ad avere (curva sud inferiore inagibile ma superiore agibile !?!?!)


matteo 13 Ottobre 2016 11:57

Credo che di questi tempi con le risorse ridotte al minimo e quello che impone la burocrazia, riuscire a costruire una nuova tribuna coperta con soldi pubblici è pressochè impossibile, ad Ascoli il sindaco lo sta facendo con il massimo impeno e vedrete che quando sarà completata sarà una gran cosa.
Sullo stadio avrebbe dovuto metterci le mani la società con un finanziamento di credito sportivo utilea riqualificare lo stadio a stralci come accade in ogni luogo, invece qui da noi Bellini ha preteso che fosse il comune a intervenire e come ringraziamento ogni volta che torna spara a zero sul comune, si lamenta che la società costa troppo e via dicendo.
Ognuno può pensarla come vuole ma non è proprio una bella cosa.
Piuttosto farei un plauso al sindaco per quello che sta facendo, poi i commenti di qualche persona "interessata rimasta senza orticello o di chi evidentemente non sa come passare il tempo e scrive sciocchezze" lascia il tempo che trova.


Paolo65 13 Ottobre 2016 15:37

Il comune ha fatto tutto quello che si poteva " grazie ai cittadini " adesso tocca alla società ma non credo che Bellini voglia fare investimenti.


albardialbissola 13 Ottobre 2016 19:40

Bellini voleva intervenire ma non è uno sprovveduto. il comune non gli ha dato le condizioni per investire...ora per prendere voti si fanno debiti sulla città...


asnkvola 13 Ottobre 2016 20:06

State sempre a parlare di Bellini,io una stalla vi farei,altro che lo stadio.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni