''I Luoghi del Lavoro nelle Marche'' Fai, porte aperte alla Sabelli ed alla Paoletti

Redazione Picenotime

14 Novembre 2016

''I Luoghi del Lavoro nelle Marche'' è l’iniziativa organizzata dall’associazione Il Paesaggio dell’Eccellenza - impegnata sul fronte della salvaguardia della cultura d’Impresa delle Marche - in collaborazione con la presidenza regionale Fai Marche e si inserisce nel programma della “XV Settimana della Cultura d’Impresa” rassegna promossa da Museimpresa e Confindustria.

L’appuntamento offre l’occasione di visitare alcune tra le più importanti realtà produttive della regione con l’intento di diffondere e valorizzare la Cultura d’Impresa e il Patrimonio industriale materiale e immateriale delle Marche.

Ad Ascoli Piceno apriranno le porte per una serie di visite guidate la Sabelli industria casearia martedì 15 novembre e la Paoletti bibite tradizionali analcoliche, martedì 22 novembre.

"Il Fai - Fondo Ambiente Italiano dal 1992  apre ogni primavera  luoghi abitualmente  chiusi e invita i cittadini a visitarli, raggiungendo consensi straordinari se si pensa che nella edizione delle Giornate FAI di Primavera 2016 sono stati aperti 81 beni nelle sole Marche  con oltre 51000 visitatori  – spiega la presidente Fai Marche, Alessandra Stipa -. Siamo felici  che via via altre realtà culturali abbiano deciso di allinearsi, così si sono aperti i palazzi delle banche e di tante altre istituzioni che hanno compreso la necessità di far conoscere per far poi amare dai cittadini questi luoghi e farli sentire come propri".

Il Fai Marche  ha ritenuto opportuno aderire all'invito dell'Associazione Il Paesaggio dell'Eccellenza e di MuseImpresa di collaborare nell'apertura al pubblico di aziende marchigiane  che rappresentano da anni l'operosità e l'eccellenza del nostro territorio. Si intende cosi favorire la conoscenza della composita realtà marchigiana fatta di agricoltura, di allevamento, di artigianato, di industrie che disegnano  il paesaggio talvolta in modo armonico, altre volte in modo discordante, ma sempre come testimonianza dell'uomo e comunque della sua abilità di produrre eccellenze.

Invitare dunque i cittadini e le scuole a visitare queste realtà  significa accompagnarli in questo processo di conoscenza delle  migliori forme espressive industriali  della marchigianità che proprio in questi giorni è stata cosi duramente colpita e ha dunque estremamente bisogno di essere sostenuta in tutte le sue forme espressive. Andiamo dunque ad ascoltare come sono nate e come funzionano queste realtà. Vi aspettiamo».

Maggiori informazioni sono disponibili al 3349157632 o nel sito www.paesaggioeccellenza.it dove sono presenti le indicazioni per la prenotazione obbligatoria.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni