San Benedetto, medici e farmacisti a confronto

redazione picenotime.it

30 Novembre 2016

Medici e farmacisti a confronto: sicuramente è stato  questo il fattore qualificante  dell’incontro che ha visto queste due figure professionali riunite a San Benedetto del Tronto in una partecipatissima assemblea fortemente voluta da Federfarma Ascoli Piceno.

Al centro della discussione - introdotta dal presidente Pasquale D’Avella-   l’avvio in piena operatività del progetto “Segui la terapia” finalizzato a un intervento combinato medici -  farmacie per assicurare ai   clienti - pazienti, l’aderenza terapeutica.“Proprio per ottenere questo fondamentale risultato come farmacisti chiediamo al medico un impegno ed una volontà comune, assicurare il  rispetto della terapia medica e, di conseguenza, intervenire   anche sullo    stile di vita   per assicurare la corretta assunzione dei farmaci prescritti rispettando tempi, dosaggi e modalità raccomandate”. Dati recenti a livello europeo attestano che il mancato rispetto dell’aderenza terapeutica comporta un maggiore costo per la spesa sanitaria di oltre 125 miliardi di euro, autentica follia   . Il progetto - finanziato come campagna sociale dalla multinazionale farmaceutica Mylan -  è finalizzato a sintonizzare medici e farmacisti con, i pazienti che devono assumere correttamente i farmaci prescritti. Nell’affollato incontro   hanno parlato approfonditamente gli ideatori di” segui la terapia”, Marco Bandera di Mtcs e Filippo Bovi di Mylan che hanno confermato come “la tecnologia sia al servizio del paziente con l’obiettivo prioritario di favorire il rispetto delle    prescrizioni del medico di base cui troppo spesso non viene data la giusta attenzione”. Il progetto è gratuito e prevede, nel pieno rispetto delle normative sulla privacy, l’invio al paziente di un sms sul cellulare o una chiamata al numero fisso di casa per ricordare di assumere le medicine prescritte, informando al momento opportuno, che la confezione del farmaco sta per finire.    

 

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni