Ascoli Picchio, Cardinaletti delinea le strategie bianconere di calciomercato

Redazione Picenotime

11 Gennaio 2017

Andrea Cardinaletti

L'amministratore unico dell'Ascoli Picchio Andrea Cardinaletti, nel corso della conferenza stampa tenuta stamane nella sede di Corso Vittorio Emanuele, ha illustrato le strategie di calciomercato del club bianconero sia per quanto riguarda la sessione invernale che per i mesi a venire.



© Riproduzione riservata

Commenti (26)

ascoli club brescia 11 Gennaio 2017 16:47

Grande società. Bravo Cardinaletti. Calma umili e i risultati verranno. Forza Ascoli Picchio


MIRKO 11 Gennaio 2017 19:30

Ragazzi, questa è il Vangelo dell'Ascoli Picchio, tutti dobbiamo impararlo a memoria...basta critiche e polemiche...barra a dritta e fra due anni al massimo con stadio, centro sportivo, società con i caxxi e contro caxxi, si va in serie A per restarci!!!


MIRKO 11 Gennaio 2017 19:50

Grande Cardinaletti, idee chiare e limpide. Avanti Picchio!


giorgio 11 Gennaio 2017 20:15

Addae rimane, mi pare chiaro, questa è una bella notizia, è funzionale al nostro centrocampo e non si fa mai male


LeoCdL 11 Gennaio 2017 22:21

Mi pare di essere sulla luna... tutta musica per le mie orecchie!
#lamiasocietaedifferente.


asnkvola 12 Gennaio 2017 00:04

Beh l'attaccante più forte di tutta la serie B dopo Pazzini,ora che Cacia è forte è forte ma Pazzini è un'altra cosa......


asnkvola 12 Gennaio 2017 00:25

Pienamente d'accordo su tutto tranne su un punto,non abbiamo niente per restare in serie A anche dal punto economico.......Dal punto economico Bellini se vuole se la compra la serie A con tutte le suadra che vi partecipano ahahahahahaha ,non scherziamo,non abbiamo niente tranne i soldi,quindi abbiamo tutto.........Direttò e dai all'inizio e alla fine del discorso le hai sparate grosse,hai dimenticato Pazzini mettendogli avanti Cacia e ci può stare ma dimenticare la potenza economica del presidente e dei soci è grossa ahahahahahha sei perdonato ahahahahahha


Mario 12 Gennaio 2017 06:35

Stiamo facendo il vuoto già a livello regionale (dove non esiste nulla di serio e stanno in piedi solo società gestite da clown come sempre abili a raggirare "tifoserie" invidiose piccole ed insignificanti) , ma entro poco saremo il punto di riferimento del centro Italia.


Mario 12 Gennaio 2017 07:20

Io davvero non riesco a spiegarmi nel modo più ASSOLUTO come mai AD ASCOLI abbiamo SEMPRE avuto la fortuna di avere la cosa GIUSTA al momento GIUSTO.
Il calcio di 40-30 anni fa era imprescindibile per una provinciale di un personaggio come COSTANTINO ROZZI e lo abbiamo avuto (eccome!!!). OGGI, è tutto cambiato, in questi ultimissimi anni stanno emergendo SOCIETÀ con grado di organizzazione ALTISSIMO. Vedasi, Juve, Napoli, Atalanta, Bologna (che riserverà tante sorprese nei prossimi anni), mentre altre con comunque altissime potenziali economici brancolano nella disorganizzazione e pressappochismo .
Bene, ad Ascoli, DI NUOVO, ci ritroviamo ad avere quello che i tempi richiedono. Quando io sento un rappresentante come Cardinaletti parlare in questo modo della Società di Calcio per la quale sarei disposto a morire, mi devo dare dei pizzicotti per essere sicuro di non sognare! In alcuni punti del suo discorso si capiva che le ambizioni nei progetti sono talmente alti che lui volutamente li ridimenzionava per non creare aspettative che ATTUALMENTE non possono essere svelate.
Ottimo il passaggio in cui parla della massima serie. Se ci andiamo, andiamoci con una struttura solida, non serve fare la figura del Crotone o Pescara (e non cito altra squadretta regionale che detiene ogni record negativo della A).
Davvero, qui stiamo a dei livelli che non riusciamo a capire se non ci si ferma un attimo a riflettere.


fabrizio becattini 12 Gennaio 2017 10:22

il ragionamento di mario e giusto
il dott lovato convinse il presidente ad acquistare l ascoli e venne affiancato da soci ascolani tifosissimi che venderebbero l anima al diavolo x il bene della squadra e mai sono stati fatti passi piu lunghi della gamba ovvero superare il
prestabilito anche mordendosi poi le mani (vedi lapadula che era la 1 scelta e poi arrivo il buon grassi )ed poi aggiungerei anche gli sponsor e noi tifosi che esultiamo ,critichiamo ma siamo sempre dalla stessa parte rispondendo presente


Sarò sempre del settembre 12 Gennaio 2017 12:08

Bravo Mario. Si andrà in A con la politica dei piccoli passi. Dopo aver messo su una squadra e una società organizzate, avendo così la forza di mantenere una categoria difficile come la serie A. Pescara Crotone Carpi e Frosinone docet.


Fausto 12 Gennaio 2017 13:30

Belle parole,belle prospettive...però sappiamo tutti (sulla nostra pelle bianconera ) che alle parole dovrebbero (il condizionale è d'obbligo )seguire i fatti. Se ciò avvenisse,tanto di cappello al signor. Cardinaletti; ma se per "i soliti "intoppi qualcosa non funzionerà? Aspetterei prima di esaltarmi


fabrizio becattini 12 Gennaio 2017 14:01

dal 6-02-14 ad oggi il promesso è stato mantenuto
ed anche meglio (b al primo colpo)
è cambiato qualche attore ma non il regista


ascoli tutto il resto è noia 12 Gennaio 2017 15:02

la societa' sta rispettando quanto programmato dal'arrivo di bellini, qualche errore è stato commesso ma anche gli errori a volte servono per crescere ,rispetto al'anno scorso c' è molta piu' chiarezza e serenita' in societa', e i buoni risultati come ha anche ricordato il capitano pochi giorni fa' sono dovuti anche a questo , io ho solo un piccolo grande.... rammarico marco giampaolo.... non c'era grande differenza tra la sua richiesta 3 anni di contratto e la proposta della societa' un biennale a 220ml annui , lui è un grande allenatore , è perfetto per lavorare con i giovani e i nostri sarebbero cresciuti tanto sotto la sua direzione,invece siamo finiti nelle mani di petrone e sappiamo tutti come è finita,saluti


picchio 12 Gennaio 2017 15:26

BRAVO MARIO.. hai colto in pieno.


fabrizio becattini 12 Gennaio 2017 19:04

noia
te tu mi stuzzichi ,
ti ricordo che mister petrone ti ha portato in b al primo colpo come avevo gia scritto alle 14,01 poi che per vari motivi non ti stia simpatico questa è un altra cosa ma dai a cesare quel che è di cesare a proposito un intervista del capitano dell entella troiano dice che questa sosta capita a pennello visto il freddo e x rigenerarsi e recuperare il piu possibile gli infortunati ,tra un pò lo dirà anche aglietti
quello che avevano detto dopo le vittorie erano frasi di circostanza ma se però non hai fatto sport a livello agonistico lo posso capire
saluti


ascoli tutto il resto è noia 12 Gennaio 2017 20:41

mi ero ripromesso di non risponderti piu' perche' non ne vale la pena faccio una piccola eccezzione poi la chiudo qui, ma se ogni volta che cito petrone sobbalzi dalla sedia sono problemi tuoi ,il mio post non faceva riferimento a te non mi interessano i tuoi pareri , e in quanto a praticare sport ho giocato al calcio fino a 39 anni sempre a livello dilettantistico 18 anni tra serie d e promozione ai miei tempi l'eccellenza come categoria non esisteva 153goal in carriera ero un discreto attaccante, di allenatori ne ho conosciuti parecchi scarsi come petrone pochi, solo che a differenza tua non l'ho mai detto, il rosario lo bello dei giorni nostri ,tiretela meno e non sentirti parte in causa ogni volta che parlo di petrone perche' non è cosi' te lo posso assicurare , non rientri nei miei pensieri ho altro da fare ,saluti,saluti


ascoli tutto il resto è noia 12 Gennaio 2017 20:54

e giusto per fare chiarezza sul tuo riferimento alla sosta la penso come solo l'ascoli, dopo 3 settimane senza giocare inevitabilmente la testa di un giocatore tende a perdere la concentrazione e a livello mentale si paga dazio, e anche a livello fisico fai un po' piu' fatica, percne' fai un mini richiamo della preparazione estiva e paghi anche gli inevitabili stravizi delle feste di natale,poi tra un tuo parere e quello di solo l'ascoli è come se una sera uscissi con belen e la sera dopo con la letizzietto , e tu in questo caso non fai la parte di belen.....saluti


fabrizio becattini 12 Gennaio 2017 21:22

scusa se ho dubitato che fossi chiamato in causa
e non ho riconosciuto dai tuoi post il goleador dei poveri che sei stato
ora mi è tutto chiaro
fine della trasmissione x sempre


ascoli tutto il resto è noia 12 Gennaio 2017 22:41

nel mio piccolo sono piu' che soddisfatto di quello che ho fatto a livello sportivo, e ancora oggi alleno ragazzini che vanno dal 2003 al 2007 è la cosa che desideravo fare di piu una volta smesso di giocare , di quello che pensi tu francamente non mi interessa niente , io al contrario di te non ho mai fatto il tuo nome ultimamente nei miei post,fine della discussione


fabrizio becattini 12 Gennaio 2017 22:55

la colpa è veramente mia che ho provato invano a dialogare con un personaggio che da sempre ha discusso con tutto il forum che non è mai stato simpatico a nessuno per il modo scortese di proporsi ,


Pretoriano 13 Gennaio 2017 00:13

L'Ascoli Picchio era già in serie A se Bellini
non faceva l"errore di dare ancora fiducia a Petrone dopo la promozione in serie B
ascoltando tutto il resto è noia e il suo
"ho solo un piccolo grande....rammarico"
almeno andava di sicuro a sanscemo.


Pretoriano 13 Gennaio 2017 10:17

Bè da uno che ha raggiunto il sogno di allenare i ragazzini si deve tenere in grande considerazione le critiche di incopetenza gestionale a Bellini quando dice che ha sbagliato nel dare troppa fiducia a Petrone dopo la promozione in serie B mentre se prendeva il suo piccolo grande rimpianto eravamo di sicuro già in serie A altro che le caute strategie societarie di Cardinaletti c'è bisogno di uno come ascoli tutto il resto e noia per realizzare tutto e subito il sogno in realtà.


ascoli tutto il resto è noia 13 Gennaio 2017 12:31

pretoriano hai tutta la mia solidarieta'...... mi fai tanta tenerezza.saluti


ascoli tutto il resto è noia 13 Gennaio 2017 12:33

per la cronaca mai parlato di serie a, qui lo sanscemo è un altro.....,saluti


Algoritmo 13 Gennaio 2017 17:30

noia mo pure co sto curriculum
ma ndo vai dai su aripiate ah ah


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni