Eccellenza, il Grottammare crolla in casa contro la Biagio Nazzaro

Redazione Picenotime

15 Febbraio 2014

Gara decisamente sfortunata per il Grottammare che vede interrompersi contro la Biagio Nazzaro la striscia positiva nella 24esima giornata del campionato di Eccellenza Marche.

I rossoblu hanno espugnato il Pirani grazie a due gol realizzati in due minuti, tra il 32' ed il 34' della ripresa, ad opera di Trudo e Di Crescenzo. Queste due reti hanno spezzato l'equilibrio che regnava fino a quel punto e che lasciava presagire ad un pareggio. Da segnalare la traversa colpita da Alessandrini nel primo tempo e da Severini nel secondo. Al 26' della ripresa espulso Cantarini per doppio giallo. Prossimo impegno degli uomini di Zaini a Tolentino.

AZIONI PRIMO TEMPO

2’ tiro di Gabrielloni che finisce sul fondo
7’Angolo di De Cesare per la testa di Lombardo che crea qualche apprensione alla difesa ospite
13’ punizione di De Cesare, tocca Iachini, palla ad Alessandrini che tenta il pallonetto per superare il portiere ma la palla colpisce la parte alta della traversa e finisce sul fondo
17’ grande azione di Mastrojanni che aggancia la palla in area e serve un assist al baci ad Alessandrini che da favorevolissima posizione “sbuccia” la palla
21’ angolo di De Cesare che trova la testa di Mastrojanni il quale gira verso la porta ma la palla esce di poco
25’ Frulla a tu per tu con Beni che si supera e manda in angolo con una parata miracolosa
30’ duetto De Cesare-Iachini che non arriva alla chiusura del triangolo venendo anticipato da Falcetelli
47' dopo due minuti di recupero l'arbitro fischia la fine del primo tempo

AZIONI SECONDO TEMPO

1’ Tiro di Iachini che viene deviato in angolo
7’ ci prova Mastrojanni ma la mira è sbagliata
11’ Severini ha una grande occasione trovandosi solissimo al vertice sinistro dell’area di rigore spara a rete ma il pallone finisce sul fondo
16’ Iachini serve all’indietro per Berardini che fa partire un missile che, però, trova prontissimo alla respinta Falcetelli
17’ grande occasione ancora per Severini che colpisce di testa da buonissima posizione, ma il pallone incoccia sulla traversa e rimbalza nei pressi della linea
32’ Gol della Biagio Nazzaro: Trudo viene lanciato in velocità, indecisione tra Beni e De Palma e l’attaccante ospite insacca. 1-0
34’ Lancio di Domenichetti per Di Crescenzo che si inserisce centralmente e fredda Beni per il 2-0
36’ grande occasione per Calvaresi che colpisce di testa ma Falcetelli vola a deviare in corner
47’ dopo due minuti di recupero l’arbitro fischia la fine dell’incontro

TABELLINO

GROTTAMMARE-BIAGIO NAZZARO 0-2

GROTTAMMARE: Beni, Lombardo, Pergolizzi (39’st Egidi), Calvaresi, Gibbs, De Palma (39’st Giallonardo), Alessandrini (25’st Quintili), Berardini, Mastrojanni, De Cesare, Iachini. A disp. Ripa, La Grassa F., Spinelli, Cameli M.. All. Zaini.

BIAGIO NAZZARO: Falcetelli, Magi, Severini, Frulla, Fenucci, Lapi, Fioretti, Cantarini, Di Crescenzo, Gabrielloni (28’ Trudo, 41’st Aquilanti), Domenichetti. A disp. Fratoni, Giovannini, Borgognoni, Clementi, Sposito. All. Gianangeli.

Arbitro: Manuel De Luca di Pesaro (Camela-Morganti).

Reti: 32’st Trudo, 34’st Di Crescenzo

Note: spettatori 100 circa; espulso al 26’st Cantarini per doppia ammonizione; ammoniti Di Crescenzo, Alessandrini, Pergolizzi, Severini; angoli 5-6; recupero 2’+2’.

Dopo la sfortunata gara contro il Biagio Nazzaro, il Grottammare piazza, a sorpresa, un ulteriore colpo di mercato: arriva il 21enne difensore Antonio Camilli. Nato a San Benedetto del Tronto il 10 Aprile 1993, alto 182 cm. per 71 kg. e proveniente dalle giovanili dell'Ascoli fa il suo esordio tra i dilettanti con la Sambenedettese nella stagione 2011-2012 dove rimane fino allo scorso campionato.

Quest'anno, approdato alla Fermana senza però aver avuto opportunità di mettersi in mostra, viene svincolato dalla stessa società. Dotato di buona rapidità può ricoprire diversi ruoli di fascia sia in difesa che a centrocampo. Un in bocca al lupo al giovane calciatore che si aggregherà da subito alla corte di mister Zaini ed un plauso al direttore sportivo Vecchiola che ha saputo cogliere l'opportunità di far indossare la casacca bianco-celeste ad un elemento di sicuro valore.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni