Ascoli, Castelli: “Legislatore dia a vigili urbani strumenti per garantire sicurezza”

Redazione Picenotime

22 Febbraio 2017

Il Parlamento, proprio in questi giorni, sta esaminando il testo del decreto sulla sicurezza urbana: "Un tema forte e molto importante - sottolinea il sindaco di Ascoli Piceno Guido Castelli -. Parliamo della sicurezza dei luoghi dove viviamo abitualmente. Attenti però a scaricare sui sindaci, come purtroppo spesso accade, la responsabilità di fare cose senza disporre degli strumenti idonei. E' inutile che io faccia ordinanze per vietare determinati comportamenti se poi non mi si consente di avere a dispozione un numero adeguato di vigili urbani, formati e giustamente retribuiti, per affrontare situazioni che non sono sempre semplici".

E' questo il monito del primo cittadino proprio nella sede ascolana della Polizia Municipale: "E' tutt'altro che facile stare in strada- continua Castelli- a fronteggiare malintenzionati, venditori abusivi e persone rabbiose e ubriache. Siamo qui soprattutto per cercare di aggiornare e formare i nostri operatori della polizia municipale. Li ringrazio per il lavoro che fanno e per le incombenze che dovranno affrontare qualora il decreto sulla sicurezza urbana andasse avanti. Caro legislatore nazionale - prosegue Castelli -, ricordati che non basta dare le competenze, occorrono anche le risorse per poter sostenere le azioni di prevenzione. Sennò sono solamente chiacchiere e parole, noi abbiamo bisogno di fatti, ovvero consentire ai vigili di avere gli strumenti per portare avanti il proprio lavoro in modo che ad Ascoli si possa vivere, come già accade, in maniera sicura e legale".



© Riproduzione riservata

Commenti (3)

giulivo 22 Febbraio 2017 20:17

Anche noi caro sindaco abbiamo bisogno di fatti.
Da Agosto ha dichiarato INAGIBILE il grattacielo in Largo dei fiordalisi e a tutt'oggi il MOSTRO è lì senza che nessuno ci faccia sapere se è pericoloso oppure no.
dal 18 gennaio è caduto il muro di contenimento di via delle Begonie schiacciando diverse vetture e nessuno si è fatto vede se e come poter ripristinare un minimo di agibilità.
Dal 30 di Ottobre la scuola Media in Via delle begonie è chiusa ed i ragazzi sono costretti ad andare a scuola a San Filippo.
facile dire agli altri cosa fare , sarebbe ore che LEI FACCIA qualcosa per i suoi cittadini di largo dei fiordalisi abbandonati al loro destino.
Totò diceva cornuti e mazziati noi invece siamo schiacciati ed abbandonati da questo SINDACO che non riesce a dare ad una parte della città un minimo di sicurezza.
Scusate lo sfogo ma sfido voi a vivere in queste condizioni e fortuna che simao un capoluogo di Provincia.


Old fan 23 Febbraio 2017 01:57

Non servono altre parole, altri commenti......non posso che essere d'accordo!


Old fan 23 Febbraio 2017 01:59

......con giulivo ovvio!


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni