Carnevale Ascoli, un premio speciale per ricordare Gianni Lattanzi

redazione picenotime.it

24 Febbraio 2017

Anche quest’anno quella del sabato, ovvero domani 25 febbraio, sarà per il Carnevale di Ascoli una giornata ricca di appuntamenti, anche con l’obiettivo di riuscire ad attrarre numerosi turisti. Proprio nella mattinata si conosceranno, innanzitutto, tutti i partecipanti al tradizionale concorso per i gruppi mascherati, considerando che le iscrizioni si chiuderanno alle ore 13. In tal senso, cresce l’attesa per capire quali saranno i temi prescelti dai protagonisti di questa edizione 2017.

E già nel pomeriggio, di fatto, la gara inizierà con la prima giornata, riservata ai gruppi della sezione “Omnia Bona”, ovvero quelli che sceglieranno di esibirsi il sabato pomeriggio e la domenica mattina oltreché, volendo, anche la domenica e il martedì grasso. 

Alla presenza di Buonumor Favorito, immancabile appuntamento nella mattinata di domani (dalle ore 9) sarà quello con la “battaglia della Ramazza”, in piazza del Popolo, come sempre con un regolamento tutto particolare che fa già capire lo spirito della gara. Basti pensare che Le decisioni dell'arbitro potranno essere contestate solo il mercoledì delle Ceneri. Ovviamente, i componenti di ogni squadra dovranno essere rigorosamente mascherati.  Altro appuntamento importante di questo sabato carnascialesco, ma nel pomeriggio (alle ore 16) nella Sala della Ragione, a Palazzo dei Capitani, quello con la manifestazione “Ascoli Piceno Cosplay”, una rassegna nazionale ormai affermata, con tantissimi partecipanti provenienti da ogni parte d’Italia Puntuale come sempre,  anche la tradizionale Raviolata, sotto la Loggia dei Mercanti a partire dalle ore 18, organizzata dall’associazione “Il Carnevale di Ascoli” su un’idea del gruppo de “lì Precise”.

IL PREMIO “LATTANZI”

Gli amici del compianto avvocato Gianni Lattanzi e della Compagnia “Il Capannone” indicono, in collaborazione con l’associazione “Il Carnevale di Ascoli”, il Premio speciale alla teatralità “Gianni Lattanzi” da assegnare, ad insindacabile giudizio dei proponenti, alla maschera singola o al gruppo del Carnevale ascolano, in concorso o fuori concorso, che si mette maggiormente in evidenza per i caratteri specifici della teatralità ovvero recitazione, gestualità, declamazione, costume, improvvisazione, eccetera. Il riconoscimento verrà consegnato nel giorno della cerimonia ufficiale della premiazione dei vincitori del Carnevale ascolano che si svolgerà il 5 marzo nella Sala della Ragione a Palazzo dei Capitani. Il “Premio Gianni Lattanzi” vuole ricordare la figura indimenticabile dell’onorevole Giangiacomo Lattanzi,  avvocato, politico, uomo di teatro e di cultura ed esempio di rigore morale e di attaccamento alle tradizioni locali, deceduto il 23 agosto 2013. Lattanzi è stato per numerosi anni un protagonista del Carnevale sia offidano, dove fu tra i fondatori, nel 1948 della Congrega del Ciorpento,  sia ascolano oltre che fondatore e animatore della Compagna teatrale “Il Capannone” che ha messo in scena indimenticabili commedie in dialetto ascolano (quelle scritte in particolare da Marco Scatasta), contribuendo alla formazione di numerosi attori e alla ricerca e alla valorizzazione del linguaggio e delle tradizioni popolari. 


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni