Volley Serie A2, la Goldenplast Potenza Picena inciampa tra le mura amiche

Redazione Picenotime

26 Marzo 2017

Una partenza a razzo, poi il motore della GoldenPlast Potenza Picena si è inceppato nel cuore del match e i giganti biancazzurri sono rimasti a piedi a 1 solo punto dalla certezza dei Play Out. Nel lunch match delle 12.00, valevole per la quarta giornata di ritorno della Pool Salvezza, la Sol Lucernari Montecchio Maggiore espugna in quattro set l’Eurosuole Forum di Civitanova Marche continuando a giocarsi la salvezza e mettendo in una situazione scomoda i giganti marchigiani dopo l’illusorio vantaggio del primo set. Un verdetto secco al culmine di un match equilibrato: !4 muri vincenti per squadra, leggermente più precisa la Sol Lucernari in attacco, più efficaci gli interventi in ricezione dei padroni di casa. Stesso discorso vale per il servizio con 6 ace a 3 per i potentini, quattro di Andrea Argenta top scorer con 22 punti come l’opposto ospite Michele Pranovi. In evidenza anche Paolo Zonca da una parte e l’ex Mario Mercorio dall’altra. Se il primo parziale è totalmente di marca biancazzurra, il secondo è dominato dai vicentini, mentre il terzo e il quarto scorrono all’insegna di battaglie agonistiche e testa a testa spettacolari. Il finale del quarto set riassume il periodo degli uomini di Adriano Di Pinto, bravi a passare avanti 24-22, ma troppo ansiosi di chiudere con la potenza e la sciabola, quando invece sarebbero bastati il fioretto e l’astuzia.

Nel pomeriggio di oggi scendono in campo le altre squadre. Potenza Picena si giocherà l’accesso ai Play Out a Cantù contro il Pool Libertas. Una partita da vincere.

 

LA GARA

Potenza Picena in campo con capitan Visentin al palleggio per Argenta opposto, Biglino e Codarin al centro, Bellini e Zonca in Banda, Casulli libero. Gli ospiti rispondono con Mariella in cabina di regia per Pranovi terminale offensivo, Giglioli e Frizzarin al centro, Nowakowski e Mercorio in banda, Lollato libero.

Nel primo set i biancazzurri comandano il gioco con una buona gestione del pallone e interventi a muro puntuali (9-5). Insidiose le combinazioni tra Visentin e Argenta (11-6). La formazione di Michele Marconi reagisce con tanto lavoro difensivo e i contrattacchi dell’ex Mercorio, ma è fallosa dai 9 metri. Sul turno al servizio di Zonca (2 ace) Potenza Picena aumenta il vantaggio (17-9). Montecchio Maggiore cambia la diagonale con Sartori e Bertelle, ma la musica non cambia (19-9) e Marconi chiama un time out. Il sestetto vicentino risale la china con Bertelle in battuta (21-15). Il mani out di Zonca chiude il primo set (25-17).

Avvio di secondo parziale combattuto (7-7). Punto a punto estenuante fino al 14-14, poi il club veneto va in fuga dopo la conclusione di Mercorio, l’ace di Giglioli, l’attacco di Pranovi e la schiacciata in Argenta sull’asta. I potentini cadono in balia dei rivali (14-21). L’innesto di Cristofaletti non riesce a invertire il set. L’ultimo punto porta la firma di Mercorio (17-25).

Nel terzo set parte meglio la Sol Lucernari (5-7). La GoldenPlast agguanta il pari con la giocata di Codarin (8-8), ma Montecchio Maggiore sfrutta bene il servizio (8-12) e Di Pinto inserisce Lazzaretto per Zonca. Nel cuore del set sale in cattedra Argenta spingendo Marconi a chiedere una pausa, nonostante il vantaggio (11-13). Scelta strategica perché al rientro i vicentini volano sul + 4 (12-16) e allungano con Mercorio (16-21). Per i marchigiani torna in campo Zonca. Con tre punti in successione Potenza Picena riapre il set (19-21). Buone risposte a muro dei biancazzurri in cerca dell’aggancio (21-22). Nel momento clou, però, gli ospiti trovano i giusti corridoi sul turno al servizio di Pranovi (21-24) e chiudono al centro con Giglioli (22-25).

Quarto set sul filo dell’equilibrio. Sul muro incassato da Zonca è avanti di due lunghezze Montecchio Maggiore (7-9). Potenza Picena rimette tutto in discussione col muro di Codarin (14-14) e centra il sorpasso con Zonca (15-14). Triplo vantaggio per la GolenPlast dopo lo “sfondamento” in attacco di Argenta e i suoi due ace (20-17). La distanza di sicurezza dura poco (20-19) e Di Pinto chiama un time out. Giglioli piazza il muro del 20-20. Sul quarto punto di fila del gruppo vicentino (21-22) Potenza Picena chiama un altro time out. Il mani fuori di Argenta e il muro punto di Biglino capovolgono la situazione (23-22). Il block di Bellini regala due set ball al team di casa (24-22). Mercorio annulla il primo, Nowakowski azzecca i due muri che ribaltano tutto (24-25). Argenta trova il tocco del muro (25-25). L’invasione biancazzurra e l’ace di Giglioli chiudono il match (25-27).


TABELLINO

GOLDENPLAST POTENZA PICENA – SOL LUCERNARI MONTECCHIO MAGGIORE 1-3

(25-17, 17-25, 22-25, 25-27)

 

POTENZA PICENA; Casulli L, Codarin 5, Colarusso ne, Bucciarelli U ne, Cristofaletti, Zonca 19, Bellini 10, Visentin 3, Argenta 22, Biglino U 6, Marcovecchio ne, Lazzaretto 2. All. Di Pinto

MONTECCHIO MAGGIORE: Mariella 8, Bertelle, Mancin U, Mercorio 18, Pranovi 22, Nowakowski 7, Sartori, Giglioli 7, Battocchio U ne, Franchetti ne, Fizzarin 8, Lollato (L). All. Marconi

Arbitri: De Simei di Lecce e Colucci di Matera

Note: durata set: 21’, 23’, 28’, 31’. Totale: 1h 43’. Potenza Picena: errori al servizio 13, ace 6, muri 14. Montecchio Maggiore: errori al servizio 11, ace 3, muri 14.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni