“Il valore educativo dello sport” con il Panathlon Club di Ascoli

Redazione Picenotime

08 Marzo 2014

Don Alessio Albertini
Il Panathlon Club di Ascoli Piceno, in collaborazione con la società di Pallavolo Le Querce di Monticelli diretta dalla pallavolista Jaqueline Torelli, ha organizzato la 4° edizione dell'incontro ‘Il valore educativo dello sport’ in programma Mercoledì 12 Marzo alle ore 21:15 nella sala-cinema della Parrocchia dei SS Simone e Giuda di Monticelli.

Per la prima volta il relatore non sarà un ascolano, ma un milanese abbastanza famoso, se non altro per essere fratello di un grande calciatore del recente passato: l’ex centrocampista del Milan, Demetrio Albertini, oggi vicepresidente della Figc. Il relatore sarà infatti, Don Alessio Albertini. Responsabile ufficio sport della diocesi di Milano e consulente ecclesiastico nazionale del CSI che tratterà l'argomento: ‘Scuola, famiglia, sport: insieme per educare’.

Ha dato la sua adesione anche Flavio Destro, attuale allenatore dell’Ascoli Calcio, che insieme alla sua signora parlerà della loro esperienza in quanto genitori di Mattia, promettente calciatore della Roma, che Mercoledì scorso è stato convocato in Nazionale. L’incontro è stato reso possibile grazie alla preziosa collaborazione dell'Associazione la Corolla, promotrice di eventi culturali, dell’Amministrazione Comunale, dell’Associazione Monticelli Calcio e della Fondazione Simona Orlini, oramai preziosi punti fermi nella condivisione di valori.

"Avere la possibilità di ascoltare Don Alessio Albertini – ha dichiarato il Presidente del Panathlon Club di Ascoli, Valerio Rosaè una grande opportunità per tutti i giovani ascolani che quindi invitiamo a partecipare all’incontro. Non si parlerà solo di calcio ma anche di sport in genere visto che il sacerdote è spesso ospite di Stadio Sprint su Raidue ed è abituato a parlare agli allenatori delle squadre giovanili, affrontando tematiche legate all’etica. Stessi temi che verranno proposti nella serata di Mercoledì prossimo, con al centro proprio i valori legati allo sport che sono poi i principi del Panathlon Club International".

Don Alessio raccomanda sempre: "Un ragazzino di 7/8 anni, non dirà mai di andare all’allenamento per farsi educare, dice di andare a giocare. Per questo occorre far capire ai ragazzi che nello sport ci sono regole da seguire ed è compito dell’allenatore, o meglio di un educatore, preparare al meglio, accompagnarli alla soglia e dare gli ultimi consigli. Educare allo sport è come firmare un assegno in bianco. Non sai quali capitali manderai in giro, ma sai che ne manderai".
PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni