Volley Serie A2, la GoldenPlast Potenza Picena fa sua gara 1 dei Playout Salvezza

Redazione Picenotime

09 Aprile 2017

Gara 1 dei Play Out Salvezza in Serie A2 UnipolSai sorride ai biancazzurri. La GoldenPlast Potenza Picena espugna in tre set il palazzetto di Tricase infliggendo un pesante 3-0 alla Aurispa Alessano, avversaria sempre in partita a eccezione di un giro a vuoto nella prima parte del terzo parziale. Dopo le vittorie in rimonta dei primi due set con sorpasso al fotofinish, il sestetto marchigiano prende il largo nel terzo parziale, ma rischia di dilapidare tutto il vantaggio e deve ricorrere alla riserva di energie mentali per evitare la beffa. Grazie al risultato del primo atto contro i salentini, la squadra di Adriano Di Pinto al momento ha già ribaltato il fattore campo nella serie al meglio delle 5 partite e domenica 16 aprile, nel giorno di Pasqua, scenderà in campo all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche per cercare il 2-0. La strada è ancora lunga, ma le indicazioni sono positive. La prova a muro con 12 block vincenti, l’artiglieria pesante con i 23 punti del top scorer Argenta, capace di vincere la sfida personale con l’opposto cubano Argilagos (20), la battuta più performante che in altri match, la buona circolazione del pallone e la risposta di Lazzaretto, entrato dalla panchina, insieme alla tenuta mentale nelle fasi calde e alle giocate risolutive di Casulli e Zonca in ricezione regalano un base di partenza che fa ben sperare lo staff tecnico e i tifosi.

 Primo set passato a inseguire per Visentin e compagni. Aggancio sul 20-20, complice un errore di Argilagos, e sorpasso 23-24 grazie a una combinazione errata dei padroni di casa seguita da un muro di Andrea Argenta (23-25). Anche il secondo set viene vinto in rimonta dalla GoldenPlast Potenza Picena, che supera l'Aurispa Alessano per 27 a 25 dopo aver annullato due set ball dei salentini (24-23 e 25-24). Nel finale una giocata fuori misura degli ospiti e il diagonale sulla linea di Andrea Argenta consentono al Volley Potentino di comandare 2 set a 0. Nel terzo set sembra tutto facile per gli ospiti (2-9), ma Cernic e compagni rimontano poco alla volta fino al 20-21. Nel momento clou i giganti marchigiani mostrano i progressi tecnici e mentali delle ultime settimane di lavoro intenso prendendosi set e incontro con le giocate di Zonca e Biglino (22-25), protagonisti non per caso di una squadra in cui tutti ora vogliono responsabilizzarsi al massimo per restare in Serie A2.

LA GARA NEL DETTAGLIO

I biancazzurri si schierano con Visentin al palleggio per Argenta opposto Biglino e Codarin al centro, Bellini e Zonca in banda e Casulli libero. I padroni di casa scendono in campo con il palleggiatore brasiliano Lemanskki Salim a innescare la bocca da fuoco cubana Argilagos, Piscopo e Muccio centrali, Borgogno e Cernic laterali Bisanti libero.

1 set: In avvio la GoldePlast Potenza Picena tiene testa ai padroni di casa (11-10), ma la Aurispa Alessano azzecca uno strappo importante chiuso dall’ace di Piscopo (16-11). Gli uomini di Adriano Di Pinto non si danno per vinti e tornano sotto dopo la combinazione da applausi della premiata ditta Visentin-Biglino e il successivo ace di Bellini (17-15). Il time out di Vincenzo Mastrangelo sortisce gli effetti voluti perché i pugliesi ritrovano i colpi migliori(19-15). Tra i marchigiani c’è anche Lazzaretto in campo al posto di Bellini. Gli ospiti battono con continuità su Borgogno e riescono a capitalizzare qualche incertezza alessanese accorciando le distanze (19-18). Il pareggio arriva sul “rigore” sparato fuori dal Argilagos (20-20). Botta e risposta finale (23-23) con sorpasso della GoldenPlast grazie a un’incertezza dei padroni di casa e il muro finale di Argenta (23-25).

2 set: Lazzaretto resta in campo. Il match è equilibrato anche nel secondo parziale (8-8). Sull’ace di Argilagos con un servizio corto, i salentini sono avanti 12-10. Il team di casa allunga sul 14-11 per poi incassare, però, 4 punti di fila con muro di Biglino per il sorpasso (14-15). Capovolgimento del risultato con un uno-due di Alessano chiuso con il muro su Lazzaretto (16-16). Il pallonetto di Piscopo e il mani out di Argilagos danno il doppio vantaggio al sestetto di Mastrangelo (18-16). Con Biglino al servizio arriva il pareggio (19-19). Il nuovo doppio vantaggio per i salentini spinge Di Pinto al time out (21-19). Una giocata in attacco e una a muro ristabiliscono la parità (21-21). Botta e risposta (23-23). Una difesa biancazzurra con pallone fuori banda consegna un set ball ad Alessano, ma Biglino impatta (24-24). Argilagos attacca in campo (25-24). Una difesa out della Aurispa e il muro di Biglino portano il parziale sul 25-26. Il diagonale vincente di Argenta chiude il set 25-27. Le proteste finali portano all’espulsione del direttore sportivo di casa.

3 set: Lazzaretto in campo anche nel terzo set. Gli avversari accusano il colpo e al rientro in campo Potenza Picena ha vita facile, almeno in avvio (2-9). Il finale sembra già scritto, ma la squadra di Mastrangelo torna in partita con una grande rimonta (18-20). Sul 20-21 targato Argilagos i salentini steccano al servizio e in attacco (20-23). Zonca si guadagna tre match ball grazie all’attacco all’incrocio delle linee (21-24). Alessano annulla la prima palla del match. Sul mani out firmato da Codarin (22-25).


TABELLINO

AURISPA ALESSANO – GOLDENPLAST POTENZA PICENA 0-3

(23-25, 25-27, 22-25)

 

ALESSANO: Muccio 4, Marzo u, Cernic 5, Lemanski Salim 1, Bonante NE, Bulfon NE, Torsello NE, Baldari U NE, Russo L, Borgogno 8, Argilagos 20, Bisanti L, Piscopo 13. All. Mastrangelo

POTENZA PICENA: Casulli L, Codarin 7, Colarusso NE, Bucciarelli U, Cristofaletti, Zonca 9, Bellini 1, Visentin 3, Argenta 23, Biglino 8, Marcovecchio ne, Lazzaretto 7. All. Di Pinto

Arbitri: Palumbo di Cosenza e Canessa di Bari

Note: durata set: 26’, 31’, 30’. Totale: 1h 27’. Alessano: errori al servizio 8, ace 5, muri 8. Potenza Picena: errori al servizio 12, ace 5, muri 12.

 

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni