Tennis, l'ascolano Travaglia pronto per Roland Garros e Wimbledon: “Punto in alto”

Marco Amabili

21 Aprile 2017

Prima parte di stagione molto positiva per Stefano Travaglia, tennista ascolano che in carriera è riuscito ad arrivare al 194° posto del ranking Atp. Il 25enne talento piceno si è messo alle spalle i problemi fisici che lo hanno frenato nelle ultime due stagioni ed è tornato ad esprimersi a livelli importanti, raggiungendo nell'ultima settimana la posizione numero 225 della classifica mondiale.

"Mi sento bene sia fisicamente che mentalmente, in questi giorni mi sto allenando tra Foligno ed Ascoli - ha dichiarato Travaglia a Picenotime.it -. Sto raggiungendo tutti gli obiettivi che mi ero prefissato ad inizio stagione, le sensazioni sono positive ed ora punto in alto con il preciso intento di tornare tra i primi 200 giocatori del mondo".

Nella prima parte del 2017 Travaglia è riuscito a vincere due Futures da 15mila dollari in Spagna e Tunisia ed un importante torneo Future da 25mila dollari a Madrid. 

"Grazie a questi risultati avrò l'occasione di giocare le qualificazioni sia al Roland Garros che a Wimbledon, è un grande onore per me tornare a cimentarmi in un Grande Slam - ha aggiunto il tennista ascolano -. In più, grazie ad un torneo vinto lo scorso inverno, potrò anche giocare le pre-qualificazioni agli Internazionali d'Italia a Roma. Per migliorare ulteriormente il mio ranking mi sto mettendo alla prova negli Atp Challenger. La scorsa settimana ne ho giocato uno a Barletta dove sono stato eliminato dall'italiano Stefano Napolitano, numero 172 al mondo, dopo un match molto combattuto. Lunedì prossimo invece sarò in gara nel Challenger di Francavilla a Mare, un altro appuntamento importante per guadagnare posizioni in classifica". 


© Riproduzione riservata

Commenti (1)

gianluca 21 Aprile 2017 15:12

Dai, Stefano, io ti seguo costantemente. Ho visto ed aplaudito i tuoi progressi, ma puoi e devi fare ancora di più. Contro Napolitano due tie-break ti sono stati fatali, sintomo che ti manca il classico centesimo per arrivare ad un euro. Ma ci arrivi, tranquillo; hai la testa per farlo. Hai dimostrato solidità nei tuoi colpi con chi ti segue in classifica, mentre con quelli che ti precedono hai dimostrato di potertela giocare sempre e comunque. Vali più del 225° posto. Dai, dai, dai!!!


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni