Gran Premio delle Americhe, Fenati è impeccabile e trionfa nuovamente ad Austin!

Redazione Picenotime

23 Aprile 2017

Dopo un anno di astinenza Romano Fenati torna al successo nel Gran Premio delle Americhe, terza tappa del Campionato Mondiale Moto3 2017.

Il 21enne pilota ascolano è autore di una prestazione impeccabile sul circuito di Austin, dove aveva si era già imposto nella scorsa stagione.  Il portacolori dello Snipers Team, giunto all'ottava vittoria in carriera nel Motomondiale, si è messo alle spalle lo spagnolo Jorge Martin e gli altri italiani Fabio Di Giannantonio, Enea Bastianini e Nicolò Bulega.

Fenati sale così a quota 45 punti in classifica (quarto posto assoluto alle spalle John Mcphee con 49, Jorge Martin con 52 e Joan Mir con 58) in vista del Gran Premio di Spagna sul circuito di Jerez de la Frontera dove ha già trionfato nel 2012 e nel 2014.

Ecco le dichiarazioni di Romano Fenati a fine gara: "Alla prima partenza Canet è andato subito via e ho pensato di riuscire a lottare solo per il secondo o il terzo posto. Poi è arrivata la bandiera rossa e il restart e lì abbiamo messo una nuova M davanti che mi ha aiutato a spingere di più ed è stato fondamentale. Ho dato il massimo dopo la seconda partenza per non far andare via Canet e dovevo per forza sorpassarlo per farlo rimanere lì e alla fine è andata bene. Ho cominciato a piangere sotto il casco giri prima della fine perché ho capito di essere tornato competitivo. Sono emozionato e felicissimo. Voglio ringraziare tutte le persone che mi sono state vicine, i miei amici, la mia famiglia e il team che ha sempre creduto in me e mi ha aiutato moltissimo. Dedico questa vittoria a tutti loro e alla mia terra!


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni