Mille Miglia 2017, partita la seconda tappa da Padova a Roma

Redazione Picenotime

19 Maggio 2017

1000Miglia 2017

Le vetture in gara nel 90esimo anniversario della “corsa più bella del mondo”, partite in mattinata da Padova dopo il bagno di folla di ieri sera, stanno procedendo verso Roma, dove sono attese per l’immancabile passerella in via Veneto, uno dei momenti più significativi ed emozionanti dell’intera gara. Fino a questo momento,la classifica vede in vetta alla graduatoria generale il vicentino Luca Patron insieme a Massimo Casale a bordo di una O.M. 665 S Superba 2000 del 1925 con 16.340 punti. Inseguono i bresciani Andrea Vesco e Andrea Guerini su Alfa Romeo 6C 1750 GS del 1931 e il palermitano Giovanni Moceri con il co-pilota Daniele Bonetti sempre su Alfa Romeo 6C 1750 GS del 1930, entrambi gli equipaggi sono tra i favoriti della competizione.

Giuliano Canè e la moglie Lucia Galliani, vincitori di dieci edizioni della Mille Miglia, sono al dodicesimo posto con 14.468 punti. Nei primi dieci anche 2 equipaggi argentini. Al quarto posto il vincitore di due edizioni della Mille Miglia, Juan Tonconogy in coppia con il connazionale Guillermo Berisso su Bugatti Type 40 del 1927.

Il percorso di oggi si sviluppa per buona parte sulla costa adriatica. Dopo il passaggio a Monselice e la prova cronometrata lungo le sponde del fiume Po, le automobili fanno il loro ingresso a Ferrara imboccando corso Ercole d’Este, proprio nel cuore dell’antica corte estense. Da qui la corsa riprende verso Ravenna, con il transito in piazza Unità d’Italia e presso la tomba di Dante, prima di attraversare il Parco del Delta del Po, costeggiare il lungomare romagnolo, deviare verso Gambettola e raggiungere San Marino. Qui va in scena un’altra prova a tempo fra gli stretti tornanti del quarto Stato più piccolo d’Europa. La lunga frazione prosegue in territorio appenninico: Montefeltro, Urbino e Gola del Furlo precedono l’arrivo a Gubbio. In Umbria la carovana tocca anche Perugia, Todi e Terni fino allo sconfinamento in Lazio: da Rieti le vetture percorrono gli ultimi 80 chilometri che le separano dalla Capitale, con la sfilata tra le meraviglie della Roma imperiale.

Il corteo in via Veneto – afferma l’amministratore delegato di 1000 Miglia Srl Alberto Piantoni – è uno spot spettacolare della ‘dolce vita’ di felliniana memoria e del Made in Italy più in generale. Dopo una tappa lunga e faticosa tra mare e montagna, per i 450 equipaggi si tratta di un momentochiave, che coincide con il giro di boa della Mille Miglia. Intanto l’intero staff organizzatore merita un plauso particolare sia per l’impegno profuso che per l’efficienza dimostrata”.

Domattina la corsa riprenderà risalendo l’Italia verso Parma, traguardo della terza e penultima tappa della Mille Miglia 2017.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni