Polizia Ascoli-Fermo, arrestato cinese condannato per sequestro di persona

Redazione Picenotime

07 Giugno 2017

A seguito di una serie di episodi criminosi legati alla fenomenologia dei reati predatori è stato intensificata l’attività di prevenzione e sicurezza della Polizia di Stato nel territorio delle province di Ascoli Piceno e Fermo al fine di garantire un capillare controllo del territorio e aumentare la percezione della sicurezza da parte dei cittadini.

Particolare attenzione è stata posta nel centro di Ascoli Piceno in considerazione delle criticità per quanto attiene lo spaccio e consumo di sostanze stupefacenti, il rispetto delle disposizioni che regolano le slot-machine, all’abuso di sostanze alcoliche con conseguenti criticità per l’ordine e la sicurezza pubblica, l’intensificazione dei controlli nella vallata del Tronto e il controllo delle persone sottoposte alla sorveglianza speciale.

I servizi di polizia svoltisi nelle citate giornate si sono avvalsi all’unisono di tutte  le componenti operative della Polizia di Stato presenti nelle province.

Il dispositivo ha previsto l’impiego contemporaneo di personale della Questura e del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara coordinati dal Dirigente delle Volanti di Ascoli Piceno Dr. Flavio Genovesi.

In occasione dei succitati controlli la Polizia di Stato è stato possibile individuare e arrestare un 43enne ascolano che nei pressi della Scuola Media “Don Giussani” nel quartiere di Monticelli era dedito allo spaccio di sostanze stupefacente e un cittadino cinese nei cui confronti è stato sospeso il provvedimento di semilibertà con conseguiente ripristino della detenzione in carcere.


Risultati dei controlli nelle province di Ascoli Piceno e Fermo:

Posti di controllo effettuati: nr. 7

Persone identificate: nr. 46

Attività commerciali controllate: nr. 5

Persone Arrestate: nr. 2


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni