Monticelli, dg Castelli: ''Vogliamo allestire una buona squadra con basi solide''

Giuseppe Capasso

03 Luglio 2017

Francesco Castelli, direttore generale dell’Asd Monticelli, alle prese con il cronista che lo intervista, dall’altro capo del telefono. Tre gli argomenti all’ordine del giorno che la società sta cercando di mettere a fuoco per appianarli prima dell’inizio del campionato stagione 2017-18 che vedrà la compagine biancoazzurra militare per la terza volta di fila nel campionato di Serie D. Castelli si offre al dialogo con una premessa: “Con i nuovi soci possiamo costruire qualcosa d'importante per la società e per i tifosi”. Tre le tematiche di cui tanto si parla nell’entourage biancoazzurro: assetto societario, campo di gioco e calcio mercato. 

ASSETTO SOCIETARIO - “Giorni fa, ci siamo dati convegno dal notaio per dare corso all’iter burocratico per la trasformazione dell’attuale gruppo di soci in società a responsabilità limitata (S r l). Poi ci siamo visti con tutti gli altri soci. Il nostro è stato un ritrovarsi fra amici proficuo e foriero di un futuro ricco di soddisfazioni. La voglia, le idee e le competenze, che ci animano e che non mancano, sono i presupposti basilari che ci condurranno alla conquista di lusinghieri successi. Ma non basta, siamo animati da buona volontà e dalla voglia di pensare all’immediato futuro con forze e idee nuove”.

CAMPO DI  GIOCO VELODROMO BARTOLINI - "Stiamo cercando di evitare di allontanare la squadra dai tifosi. Stiamo facendo tutto il possibile di non allontanare da voi la squadra. Stiamo facendo tutto pur di evitarlo. Sappiamo che qualcosa si è mosso, l’iter burocratico, e pertanto siamo fiduciosi che i lavori di restyling della struttura inizino presto. Lo esige il quartiere, la gente tutta indistintamente. La struttura, nel quartiere Monticelli, vuol essere un punto di riferimento. Progetto che il presidente Piero Palatroni si sta adoperando per metterlo in atto. Ci stiamo adoperando a che il quartiere Monticelli si elevi agli onori della cronaca. Ora, non mi resta che ringraziare le istituzioni locali per la disponibilità manifestata nel superare quelle che sono le incomprensioni che in casi del genere sono di routine”.

CALCIOMERCATO - "L’arrivo in società di Luigi Cima con funzioni di direttore sportivo è servito a dare al direttivo l’elemento mancante e a formare il giusto scacchiere societario. Personaggio indispensabile in una società  di calcio per quelli che sono i rapporti giocatori-azienda. A lui è stato affidato il compito di reperire sul mercato quei giocatori che fanno al caso del tecnico. Cima con l’allenatore Stallone, è alle prese con il mercato per reperire gli elementi che servono a colmare quelle lacune che evidenziava la squadra. L’intento è di allestire una buona squadra con basi solide, partendo da quello che è stato lo zoccolo duro della passata stagione”. 


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni