Tennis, Travaglia saluta Wimbledon dopo aver lottato come un leone con Rublev

Redazione Picenotime

04 Luglio 2017

Si chiude al primo turno la bellissima avventura di Stefano Travaglia al prestigioso torneo del Grande Slam di Wimbledon. Il 25enne tennista ascolano, sul campo numero 15 dell'All England Lawn Tennis and Croquet Club di Londra, ha lottato come un leone contro il 20enne russo Andrey Rublev (numero 92 del ranking Atp) cedendo solamente al quinto set con il punteggio di 7-6, 3-6, 5-7, 6-1, 5-7. 

Nel primo set il tennista piceno recupera un break all'avversario e poi è abile ad imporsi al tie-break con il punteggio di 7-3. Nel secondo set è il russo a prendere il sopravvento imponendosi con un netto 6-3. Più equilibrato il terzo parziale, anche se nel finale il portacolori italiano perde il servizio e deve arrendersi per 7-5. Ma l'ascolano non ne vuole sapere di mollare e nel quarto set offre il meglio di sè annichilendo il rivale con un prepotente 6-1. Il quinto e decisivo set si gioca sul filo dell'equilibrio, con l'ascolano che annulla un match-point sul 5-4 a favore di Rublev. Si arriva sul 6-5 per il russo, che strappa il servizio a Travaglia proprio in extremis e fa sua la gara dopo 3 ore e 27 minuti di gioco. Nel prossimo turno Rublev affronterà lo spagnolo Albert Ramos-Vinolas che ha sconfitto 3 set a 0 (6-4, 6-4, 7-6) l'australiano Jordan Thompson. 

Tutte le disavventure che ho avuto mi hanno fatto crescere, certo non è detto che se non avessi avuto gli infortuni del passato adesso sarei stato top-50, magari sarei stato peggio - ha detto Travaglia in conferenza stampa -. Ero uno nervoso in campo, ho imparato a tenere un atteggiamento professionale. Per me il tennis è una grande passione, lo faccio con il massimo impegno. I nastri sfortunati? Esistono per me e per l’altro, non ci penso quando succede. Dovrei arrivare alla posizione numero 139 del ranking Atp adesso. Alla fine la partita è girata per un soffio, sono contento di come ho giocato“.



© Riproduzione riservata

Commenti (4)

Roberto74 04 Luglio 2017 19:41

Tanti complimenti ugualmente Stefano. Hai lottato con il cortello fra i denti, per questo meriti tanti applausi, poi hai riporato Ascoli a Wimbledon, per aver reso onore alla nostra città un enorme grzazie. In bocca al lupo per i prossimi tornei, Aspettiamo il tiuo ritorno tra i primi 100 !


Aries47 04 Luglio 2017 21:44

Grandissimo Stefanooooooooooo!


PCelito 05 Luglio 2017 06:40

Quando un ragazzo come Stefano, con tutte le difficoltà che ha dovuto affrontare, lotta con tanta determinazione e porta così in alto il nome di Ascoli, c'è solo da esserne orgogliosi ed augurali le migliori fortune.


gianla 05 Luglio 2017 08:49

grandissimo, steto, sei un vero lottatore. Ora metti tuttin fila al prox challenger


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni