Dramma al Luna Park di San Benedetto, Codacons: “Inaccettabile che si muoia su una giostra”

Redazione Picenotime

15 Luglio 2017

Codacons

Ancora un grave incidente in un parco giochi italiano, con una ragazza di 27 anni morta ieri sera dopo essere precipitata da una attrazione del Luna Park di San Benedetto del Tronto.

E’ inaccettabile che ancora oggi si possa morire su una giostra – attacca il presidente Codacons Carlo Rienzi –. Le attrazioni dei luna park dovrebbero garantire in modo totale la sicurezza degli utenti, che pagano biglietti per divertirsi, non certo per rischiare la vita. Vogliamo sapere quale fosse il livello di sicurezza della capsula gravitazionale da cui è precipitata la donna, quale manutenzione sia stata fatta sulla struttura e quale attività abbiano svolto gli organi di controllo competenti. Crediamo inoltre sia necessario disporre controlli a tappeto su luna park stabili e giostre itineranti nel nostro paese, che si moltiplicano senza sosta e che devono garantire l’incolumità dei fruitori”, conclude Rienzi.

 


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni