Ascoli Picchio, Quaranta passa in prestito alla Pistoiese di mister Indiani

Redazione Picenotime

19 Luglio 2017

Danilo Quaranta (Foto da Sardegna Sport)

Dopo Simone Paolini e Lorenzo De Grazia anche Danilo Quaranta lascia nuovamente l'Ascoli. Il 20enne centrale bianconero, che non ha mai esordito in gare ufficiali con la maglia del Picchio, passa a titolo temporaneo alla Pistoiese, squadra di Lega Pro allenata dall'ex tecnico del Pontedera Paolo Indiani.

Il giovane difensore mancino, assistito da Silvio Pagliari e reduce dall'esperienza in Lega Pro nelle file dell'Olbia, ha firmato nel pomeriggio di oggi un contratto annuale con il club toscano dopo essere stato fortemente voluto dal direttore sportivo Federico Bargagna

Ecco il comunicato pubblicato sul sito ufficiale dell'Ascoli Picchio in cui si annuncia anche il trasferiment a titolo definitivo del centrocampista Lorenzo De Grazia al Teramo: "L'Ascoli Picchio FC 1898 S.p.A. comunica il trasferimento di Danilo Quaranta alla Pistoiese a titolo temporaneo fino al 30 giugno 2018. Contestualmente il Club bianconero annuncia il passaggio a titolo definitivo di Lorenzo De Grazia al Teramo".

Ecco il comunicato ufficiale pubblicato invece sul sito dell Pistoiese: "Altri due giovani calciatori di ottima prospettiva vestiranno la maglia arancione. Si tratta di Danilo Quaranta e Giacomo Vrioni.

DANILO QUARANTA – Nato a Teramo il 23 marzo 1997, difensore centrale, mancino, cresciuto nel settore giovanile dell’Ascoli, lo scorso anno ha militato nell’Olbia in Lega Pro totalizzando 14 presenze. Arriva alla Pistoiese in prestito dall’Ascoli fino al 30 giugno 2018".


CLICCA QUI PER TABELLONE CALCIOMERCATO ESTIVO CON TUTTI I MOVIMENTI IN ENTRATA E USCITA



© Riproduzione riservata

Commenti (9)

alberto 20 Luglio 2017 10:35

i nostri giovani più forti mandati a giocare fuori, De grazia regalato al teramo, poi facciamo 4 anni di contratto a Mogos, 3 anni a de feo, 2 anni a buzzegoli che ha 34 anni, chi ci capisce qualcosa è bravo, poi il presidente parla di giovani e di settore giovanile ma chi crede di prendere in giro? Una vergogna.


matteos 20 Luglio 2017 11:16

e si vede che tu non ci capisci


Marco R. 20 Luglio 2017 11:30

Non mettiamoci sempre di mezo il preidente cerchiamo il vero colpevole di ogni errore . Il Pres. il meglio che puo' fare (vista la lontanaza) è cambiare di volta in volta chi fallisce .


salvo 20 Luglio 2017 11:56

Visto che sei tanto bravo proponiti alla società come diesse. Ahahahahah


matteos 20 Luglio 2017 12:08

a chi ti riferisci salvo?


Alessandro 20 Luglio 2017 12:32

Matteos c'è poco da ridere e stare tranquilli, tra poco per quello che si vede la situazione implode non c'è ne capo ne coda, concordo solo sul fatto che Bellini è messo sul banco degli imputati ingiustamente, ma lui ha affidato la gestione a certe persone, poi chiaro che i problemi li creano chi dirige. Un presidente normale aveva cacciato tutti, cacia, cardinaletti e giaretta. Al massimo potevano avere tre giorni per chiudere questa tarantella, qua si lasciano persone che a detta da lui non sanno fare le cose a decidere tutto, infatti si vede.


sarò sempre del settembre 20 Luglio 2017 12:32

Tutte le società fanno così Alberto. Se un giovane non lo si ritiene ancora pronto per un campionato, lo si manda in prestito, De Grazia sono tre anni che va in prestito, ha avuto tutto il tempo per dimostrare ciò che vale, se lo vendiamo significa che più di tanto non è.


salvo 20 Luglio 2017 19:58

Ad Alberto.


Vale 21 Luglio 2017 01:52

La primavera di quaranta era uno squadrone, tutti mandati via, dando spazio a? Lasceme perde va. Il calcio è finito


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni