Moto3, Fenati beffato nuovamente da Mir a Brno. Sesto podio stagionale per l'ascolano

Redazione Picenotime

06 Agosto 2017

Sesto podio stagionale per Romano Fenati, quarto secondo posto consecutivo. Il 21enne pilota ascolano, nel Gran Premio della Repubblica Ceca, viene beffato in extremis dallo spagnolo Joan Mir dopo una lotta serrata. Sul circuito di Brno terzo gradino del podio per l'altro spagnolo Aron Canet. 

Sono ora 148 i punti del portacolori dello Snipers Team nella classifica iridata guidata sempre da Mir, leader con 190 punti. La sfida tra i due continuerà nell'inedito Gran Premio d'Austria.

Ecco il comunicato ufficiale sulla gara in Repubblica Ceca dello Snipers Team: "Romano Fenati, oggi, ha abbattuto un altro tabù, togliendo lo spillo dalla bambolina voodoo delle gare bagnate e ottenendo, di fatto, il suo primo bellissimo podio in wet conditions. Anche se i 5 secondi posti, di cui quattro consecutivi, sono davvero tanti, i 6 podi in totale, in 10 gare, sarebbero un bottino incredibile per qualsiasi pilota. Romano, nel suo miglior anno di sempre, sta dimostrando di essere l'unico pilota a reggere il passo dello spagnolo Mir ed é italiano, ricordiamocelo. Questi due ragazzi, quasi coetanei, stanno facendo un altro sport e l'unico che, a volte, sembra stare al loro passo è l'altro spagnolo Aron Canet. A pochi giorni dal Gran Premio di Austria tutto il team Marinelli Rivacold Snipers non si da per vinto, ma anzi sta "affilando lo spillo" per rimuovere un altro tabù". 
Romano Fenati: "Sono davvero contento di questa gara perché sul bagnato siamo migliorati molto. Sinceramente non pensavo di poter andare così veloce nella prima parte di gara e questo equivale a una vittoria per me. Gli ultimi giri io e Joan abbiamo fatto un altro sport! Ho spinto al massimo e ho preso anche un gran rischio. Adesso subito in Austria dove non ho mai corso ma spero di andare forte".
Jules Danilo: "Oggi mi sentivo bene con la moto ma ho commesso un errore. Nel tentativo di recuperare subito posizioni ho stretto troppo, mi si è chiuso il davanti e sono caduto".

© Riproduzione riservata

Commenti (2)

PCelito 06 Agosto 2017 14:48

Comunque, sempre, un grandissimo Romano, soprattutto sul bagnato dove non è il suo "terreno" migliore.
Dalla sua Mir ha la moto ufficiale Honda che, a parità di condizioni, è molto più veloce.
Guardate dove sono gli altri italiani . . .


Nazzareno 06 Agosto 2017 15:56

Peccato veramente. Senza la caduta di Le Mans poi sarebbe stato un altro secondo posto. Grandissimo. Ora qualche sassolino può anche toglierlo


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni