Capitaneria di Porto San Benedetto, visita ufficiale del questore di Ascoli

Redazione Picenotime

17 Agosto 2017

In data odierna, il Questore di Ascoli Piceno, Dott. Luigi De Angelis ha visitato la sede della Capitaneria di porto - Guardia Costiera di San Benedetto del Tronto incontrando il personale della sala operativa e delle unità navali.

Nel corso della visita, accolto dal Capo del Compartimento Marittimo C.F. (CP) Gennaro Pappacena, al Dott. De Angelis sono state illustrate le principali attività operative svolte dalla Guardia Costiera Sanbenedettese in alcuni nei principali ambiti funzionali del Corpo connessi alla salvaguardia della vita umana in mare, alla sicurezza della navigazione marittima, alla tutela dell’ambiente marino e costiero e alla vigilanza e controllo sulle attività di pesca. Con l’occasione sono state discusse le principali tematiche d’interesse riguardanti sia l’ambito portuale, che dell’intero Compartimento Marittimo.

La giornata è proseguita con un’uscita in mare a bordo della motovedetta SAR CP 843 durante la quale è stata illustrata parte della costa di giurisdizione del Compartimento Marittimo interessata - in questo particolare periodo stagionale - dall’operazione “Mare Sicuro”, finalizzata alla tutela delle attività marittime e balneari che si svolgono sul litorale.

Il Comandante Pappacena ha espresso grande soddisfazione per la visita del Questore di Ascoli Piceno, massima Autorità provinciale di Pubblica Sicurezza, il quale ha avuto modo di conoscere più nel dettaglio il lavoro degli uomini della Guardia Costiera e lo straordinario legame che lega i cittadini di San Benedetto del Tronto al loro porto e al loro mare.

Infine, il Sig. Questore ha avuto parole di ringraziamento nei confronti del Comandante della Capitaneria di porto, riportando sul giornale d’onore la viva soddisfazione dell’incontro.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni