Arquata del Tronto, notte di preghiera per ricordare le vittime del terremoto

Redazione Picenotime

24 Agosto 2017

Un corteo silenzioso di persone, che si sono date appuntamento a Trisungo ed hanno raggiunto Pescara del Tronto con dei bus, ha ricordato in una veglia di preghiera le 48 vittime del sisma di un anno fa nel territorio di Arquata del Tronto. 

"Per desiderio delle famiglie - ha spiegato il vescovo di Ascoli Piceno Giovanni D'Ercole, come riporta l'Ansa - questa è la notte del silenzio, dell'intimità, della memoria e della preghiera. È una notte per riflettere: domani sarà il giorno per progettare il futuro di questo territorio facendo tesoro degli errori del passato. Sosteniamo familiari e superstiti e ringraziamo tutti coloro che si sono adoperati in questo anno".

Il luogo del raccoglimento è il parco dove i bambini di Pescara del Tronto giocavano, trasformato in obitorio a cielo aperto nelle prime terribili ore dopo il sisma. Accanto al vescovo il parroco di Arquata del Tronto, don Nazzareno. Alle 3:36, l'ora della scossa, la lettura dei nomi delle vittime, accompagnata dai rintocchi della campana della vecchia chiesa.


© Riproduzione riservata

Commenti (1)

Sopra..tutto... l'Ascoli 24 Agosto 2017 10:50

Arquata. Amatrice. Accumuli. Pescara del Tronto.... NOI NON VI ABBANDONEREMO MAI. LA GENTE COME NOI NON MOLLA MAI. Ascoli è sempre vicino a voi.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni