Cacia: “Ad Ascoli ho avuto a che fare con qualcuno che fatico a chiamare dirigente...”

Redazione Picenotime

15 Settembre 2017

Daniele Cacia (Sky Sport)

Dopo aver realizzato una bellissima doppietta che ha permesso al Cesena di battere 3-1 l'Avellino nell'anticipo della quarta giornata del campionato di Serie B, Daniele Cacia è tornato a parlare della sua difficile estate ad Ascoli ai microfoni di Sky Sport. 

"Sono stati due mesi difficili, perché al di là di tutto ci sono le persone, in questi due mesi ad Ascoli la persona è stata messa molto da parte, i giocatori possono anche andar via da Ascoli e da tutte le piazze, ma ci sono modi e modi di trattare le persone e modi e modi di far passare un messaggio anche all'esterno - ha dichiarato Cacia al microfono di Daniele Barone di Sky Sport -. Purtroppo ho avuto a che fare con qualcuno che faccio fatica anche a chiamare dirigente se posso essere proprio sincero, tanto lo sono sempre, lo sapete. Cosa si è rotto ad Ascoli? Questo lo dovete chiedere a qualcuno di lì, sono state dette una marea di bugie riguardo a me e Giorgi, e siccome in due anni hanno parlato i fatti e non le chiacchiere, dovreste chiedere a loro se hanno il coraggio di dire se è successo qualcosa, però vi rispondo già io che non è successo niente... Il record di Schwoch? Non è un'ossessione, lo voglio vivere con il massimo della serenità e voglio buttarmi in questa nuova esperienza come ho fatto stasera, con la massima determinazione che un 34enne può avere, ho voglia e mi sento ancora ragazzo. E' normale che ho qualche acciacco fisico dopo 18 anni da professionista, però sto bene mentalmente e posso ancora fare la differenza". 


Queste le  principali dichiarazioni di Cacia in sala stampa riportate dal sito ufficiale del Cesena Calcio al termine del match vinto contro l'Avellino: "Sto bene e ritengo di aver disputato una buona partita, mi conosco a volte posso essere una persona un po’ indolente ma proverò a dare il mio meglio in ogni occasione. In realtà pensavo di stare un po’ peggio, a volte quando si sta bene mentalmente si riesce a superare anche dei limiti fisici. Sicuramente non sto al 100%, quattro mesi di allenamenti in solitudine si vedono per cui spero di entrare al massimo della forma al più presto. Se speravo in un debutto da titolare migliore? Sinceramente no, senza dubbio è stato uno dei modi migliori per farmi conoscere ai tifosi bianconeri. L’attaccante spera sempre di fare gol, io addirittura ne ho fatti due per cui posso solo essere soddisfatto. Jallow? Onestamente non conoscevo questo ragazzo ma credo di poter affermare che mi sono trovato bene in campo con lui e credo si sia trovato bene pure lui. Possiamo migliorare, dato che è la prima partita che giochiamo insieme e non possiamo che migliorare il feeling. Mi ha servito un grande assist nel primo gol, ho cercato di ricambiare il favore ma purtroppo il mio suggerimento è stato troppo lungo. Nei primi minuti da una parte si è più riposati ma dall’altra ancora mentalmente non si è entrati in partita. La serie B è un campionato difficile che non permette distrazioni e la mentalità con la quale si entra in campo è uno dei fattori che determina maggiormente il risultato finale. Dobbiamo continuare con la determinazione vista oggi.” 


© Riproduzione riservata

Commenti (74)

Baco68 15 Settembre 2017 23:51

CARDINALETTI...???!!!!!!


luca 15 Settembre 2017 23:54

Abbiamo mandato via Cacia che h segnato 29 gol e detto sempre la verità.... ma ci teniamo il dirijente del projetto projetto projetto avanti il prossimo dirigente...


massimo 16 Settembre 2017 00:02

complimenti cardinaletti la colpa è di chi ti tiene qua per non fare nulla o meglio per fare danni
cardinaletti vai via


fabio 16 Settembre 2017 00:04

grande bomber ora vediamo questi fenomeni che dicono... cardinaletti vattene


JOE RICCI HAMILTON CANADA 16 Settembre 2017 00:15

GOOD JOB BELLINI.


gianluca 16 Settembre 2017 00:17

cardinaletti hai stufato non ti vogiamo più ad ascoli


walter rossi ps 16 Settembre 2017 00:18

Parole vere quelle del bomber, ma spiegatemi, che colpe ha Cardinaletti in questa storia? Lui non ha mai parlato male di Cacia, è Bellini ad avere preso le decisioni, sbaglio???


David 16 Settembre 2017 00:18

Ecco la verità. ....è uscita fuori !! La colpa é sempre del Presidente .....che in 3 ....4 anni non ci ha capito nulla !!!! Non si fidava di gente di ascoli ........ha preso "sole " a volontà tutti di fuori.....!! E ora .....dove la metti la pezza ..........


incredibile ma vero 16 Settembre 2017 00:26

La coppia Cardinaletti-Giaretta ha confezionato l'operazione del secolo, per il Cesena però. E' come se l'Inter pagasse Icardi per farlo segnare nel Milan. Non ci si crede


bruno 16 Settembre 2017 00:26

Ragazzi, ma che c'entra cardinaletti scusa???????? Abbiamo Favilli, Cacia è un grande ma guardiano avanti, non facciamo i nostalgici, per favore, abbiamo una partita importante e cosi ci facciamo solo del male!!!!


ascoli è dura 16 Settembre 2017 00:26

Sono tre mesi che provo a spiegare il tutto. È sempre stata una questione di soldi. Il resto sono chiacchiere.
Il tempo è galantuomo.
Oramai la frittata è fatta.....WLF


Luigi 1960 16 Settembre 2017 00:44

A questo punto è evidente che il presidente Bellini sia stato indotto in errore dal rapporto su Cacia (e anche su Giorgi) fattogli da un dirigente. Così come è evidente che la carenza più grave sia stata quella di aver trascurato l'aspetto fondamentale della tutela della dignità della persona nella relazione professionale con il giocatore. Non ci sono stati quindi dei fattacci inenarrabili dietro la decisione di marginalizzare così bruscamente Cacia, come magari avevamo immaginato. Tutto ciò rende ancora più grave l'errore. Cacia poteva anche non stare simpatico per certe sue dichiarazioni molto schiette e per le sue pretese economiche non certo di categoria low cost. Però stava dimostrando attaccamento alla maglietta, anche se non la baciava e non faceva certo rimpiangere i soldi che prendeva. Dispiace inoltre che a giovarsi delle sue indubbie qualità tecniche sia ora una diretta concorrente alla salvezza a cui l'Ascoli ha letteralmente regalato il più forte attaccante della serie B di tutti i tempi. Ci auguriamo che da tutta questa triste vicenda i dirigenti societari e soprattutto il presidente riescano a ricavarne la giusta lezione.


Paolo2 16 Settembre 2017 00:46

Acido.... hai fatto l'acido Cacia.... tu e tutti i tuoi tifosi nostalgici. Parli sempre a mezza bocca, dovunque vai ti porti dietro polemiche e zizzanie. Stai diventando pesante... tu e chi ti difende. Oh mi raccomando tutti a cesena a tifare il super bomber e freghiamocene dell'ASCOLI.


Giovanni 16 Settembre 2017 00:47

Cardinaletti Ascoli non è il posto dove puoi fare quello che ti pare... hai pagato lovato e antonini lo scorsi anno per andare via, con buonuscite assurde, hai creato divisioni in società tra Bellini e soci, hai traccheggiato sulla convenzione dello stadio, hai fatto in modo che vallesi uno dei migliori preparatori, hai fatto credere a Bellini che cacia e Giorgi erano finiti e lo offendevano, tutto per non veder messo in discussione il tuo ruolo da dirigente, chi ti contraddice deve andare via.
Ora sei tu che te ne devi andare


LCERTLA 16 Settembre 2017 01:10

Non sei più un calciatore dell’Ascoli Picchio...pensa al Cesena. Mi associo al commento di Paolo2. Saremo forti anche senza di te.
Sempre Forza Picchio,


bomber 16 Settembre 2017 01:14

Paolo2 l acodo l hai fatto tu bellini e voi tutti che ancora gli andate dietro va vrne va vene se non si fa come dico io me ne vado va vene...


GIA'54 16 Settembre 2017 01:31

Che figura di m...a !!!!!!!!! Nel calcio - DA SEMPRE - contano le emozioni che un giocatore, con i propri gesti tecnici, può dare ai propri tifosi........e più è bravo e più il tifoso si gratifica, ne compra la maglia (alimentando business per la società leggi..budget..) e creando ENTUSIASMO attira e recupera nuovi simpatizzanti ….

Ma questo non è niente…..vuoi mettere quello che può trasmettere alla tifoseria un bel comunicato al momento giusto ??? (e con tante parole scontate ) dette da un dirigente...... Noi siamo grati alla società per queste belle emozioni e per questi (tanti) dirigenti che lo stesso presidente a volte critica........Ma il tifoso è troppo distante da questa nuova mentalità e non capisce......Scusateci se a volte passiamo per arroganti.
Siamo troppo ancorati alla qualità dei giocatori e a quello che esprimono in mezzo al campo.

Meglio non spendere per la squadra. A gennaio compreremo 3 dirigenti, questa volta SI DI CATEGORIA: uno in difesa, uno a centrocampo e uno all'attacco. NO due a centrocampo che in difesa stiamo bene così........

Spero che mettiate in vendita delle maglie con i nomi dei dirigenti che ne vorrei acquistare diverse e sicuramente sarà un successone.

Io non sono innamorato di Cacia (troppi campioni ho visto indossare la nostra maglia - praticamente tutti - ) ma va dato atto che i risultati parlano per lui e per chi retoricamente vorrà ricordarmi che….i giocatori passano……..aggiungerei: i dirigenti???????? NOOOO??????
Il calcio presidente è passione, amore e per noi Ascolani ancora di più….Insomma.. come la Juventus per lei.



sbam 16 Settembre 2017 01:41

Sta uscendo la verità...cacia nn creava nessun problema di spogliatoio ed era ben voluto da tutta la squadra compreso favillone...il problema é solo di cardinaletti...bellini sveglia ti stai fidando di persone sbagliate nn commettere gli stesse errori del passato..grazie daniele


Calcio Ruspante 16 Settembre 2017 01:52

Tranquilli abbiamo pianificato il budget al Cesena loro segnano e noi paghiamo, poi a gennaio non c'è budget per noi, con le plusvalenze paghiamo il campionato alle altre squadre, ripigliatevi...


Picchio78 16 Settembre 2017 06:37

Scusate un attimo, piccola riflessione, se il problema è un dirigente secondo lui,e, abbiamo capito di chi si tratta, visto che è una persona schietta perché lui come Giorgi non ha chiamato il presidente?? Non credo che sia vietato!!
Bo qui un errore c'è stato, certo è che Cacia dovunque è andato a portato con sé una marea di polemiche.
Chi ha sbagliato uscirà fuori, dico solo alla società di parlare, ora la faccio finita con Cacia perché è un ex e non me ne frega niente!!


L'ASCULA' 16 Settembre 2017 07:28

Cacia è il passato...indubbiamente un bel passato...però ora ci sono Favilli e Rosseti.
Ci vediamo il 24 al Manuzzi....saluti
FORZA PICCHIO


Ma 16 Settembre 2017 08:18

È tutta l'estate che lo ripeto: lo rimpiangeremo quando continuerà a segnare gol decisivi con un altra squadra! Le colpe della società sono infinite ma ritengo che avremmo dovuto contestare l'allontanamento di Cacia noi tifosi già al ritiro di Cascia e avrebbero dovuto puntare i piedi i nostri soci ascolani che sono sicuro erano contrari alla decisione e alla figura che abbiamo fatto come società di calcio per il trattamento da 41bis che gli hanno riservato.
Comunque c'è chi dice andiamo avanti: certo che Si, ma ripeto ancora, ci hanno tolto entusiasmo e se le cose non si metteranno bene la tifoseria può diventare una polveriera.


fa 16 Settembre 2017 08:26

certo Paolo2 certo..il pomper è x sempre!fai un Po' di silenzio che è meglio!!


domenico 16 Settembre 2017 08:36


PAOLO 2 : IO NON RISPONDO MAI AL SINGOLO , MA QUESTA VOLTA SONO COSTRETTO. IL SIGNOR CACIA CI HA SALVATI 2 ANNI DI FILA ,MENTRE QUELLI COME TE, FORSE VOGLIONO AFFOSSARCI (COMPRESO ANCHE QUALCHE DIRIGENTE).PERCIO'STATTE CALM


Roberto castel di Lama 16 Settembre 2017 08:38

Per non è una novità che abbiamo dirigenti incompetenti, hanno montato situazioni da un anno a questa parte incredibili. Se il presidente Bellini non fa in fretta a cacciarli subito e fidarsi dei soci ascolani, perderà anche loro, faraotti per primo, di questo passo la società va in frantumi, poi non si lamenti se viene contestato dai tifosi non si può accettare ogni cosa perchè ha preso l'ascoli in tribunale


Andrea 16 Settembre 2017 08:39

Ha ragione quando dice che " i giocatori possono anche andar via da Ascoli e da tutte le piazze, ma ci sono modi e modi di trattare le persone e modi e modi di far passare un messaggio anche all'esterno". Il Cesena ha un attaccante che farà tanti gol e si salva, noi abbiamo i dirigenti che stanno qua a scaldare la sedia e rischiamo di retrocedere


Alessandro 16 Settembre 2017 08:41


Questo giocatore poteva dare ancora tanto all'Ascoli, evidentemente dava fastidio a qualche dirigente che dopo le sue parole si capisce sia chiaramente Cardinaletti. Ma anche se non lo si voleva tenere, la situazione è stata gestita malissimo, perchè oltre ad un esborso ecmico importante, ci ha bloccato il mercato ed ha dato una brutta immagine della società, non è questione di chi ha ragione e di chi ha torto, è il fatto che tutti e dico tutti, hanno definito incomprensibile l'atteggiamento della nostra società, anche in caso di vendita il giocatore più forte in attività tra gli attaccanti non lo puoi trattare così per le ripicche di un dirigente. Oggi lo paghiamo per segnare con il Cesena, ovvero una nostra concorrente per la salvezza, questo oltre che essere assurdo, è inaaccettabile.


jack 16 Settembre 2017 08:42

Appunto i fatti Parlano a Bologna fuori rosa a Verona problemi di spogliatoio , ad Ascoli fuori rosa , I fatti parlano , ci sarà un perchè io tifo Ascoli, Ricordate le parole del Presidente Rozzi non le cito perchè chi segue l'Ascoli le ricorda benissimo
Cacia grazie della tua permanenza dell Ascoli , dei tuoi Gol dell Ascoli . ma adesso pensa come hai fatto ieri per il Cesena .


Maurizio 16 Settembre 2017 08:43

Da tre anni si affida la società a gente che di calcio non capisce nulla, che ci fa buttare soldi e perdere tempo. Siamo arrivati in serie B per fortuna dopo aver perso un campionato sul campo, perché avevano un allenatore che dopo il triennale che ha avuto ad Ascoli per stare a spasso, non allenerà più neanche in terza categoria e un direttore generale ex giornalista. Ci siamo salvati due anni consecutivi grazie soprattutto ai 29 gol di questo giocatore che di mestiere fa l'attaccante, Daniele cacia! Abbiamo assistito solo a cambi in società e lotte interne mentre si rischiava di retrocedere. Parlano i numeri che rimarranno negli almanacchi del calcio, abbiamo passato passato tre mesi, a cercare di comprendere perché cacia era emarginato come un buono a nulla, ci hanno fatto credere di tutto, che era finito, che ha fatto chissà cosa, ha semplicemente detto incapaci e incompetenti ai dirigenti, voleva che si rinforzasse la squadra per non rischiare la retrocessione dopo che è stato venduto orsolini a 7 milioni, Pur di non sentire la verità, hanno pagato per mandarlo via, gioca con il Cesena pagato da noi, una cosa che non si può neanche raccontare, ci ride dietro l'italia intera. Questo è il famoso progetto.... questa è la società differente, trasparente, dove si fanno la guerra per i ruoli, infatti faraotti non fa più da sponsor. Questa estate volevate prendere un giocatore squalificato per calcioscommesse. Ci spiegate cosa state facendo con il nostro Ascoli?


Old fan 16 Settembre 2017 08:51

Grande paolo2 quess è parlà!! E aggiungo pure che io cacia lo fischiero' con tutto il fiato che ho in corpo, mo parla e dice tutto e non dice niente allo stesso tempo. Aspettiamo la replica dei dirigenti tirati in ballo prima di esprimere giudizi avendo ascoltato una sola campana.....una campana che adesso parla perché è a 300 chilometri di distanza...stai zitto!!!!


francesco 16 Settembre 2017 08:52

Il pomper è per sempre! Situazione gestita in maniera assurda, chi ha sbagliato credo debba pagare, abbiamo fatto ridere l'Italia e Cacia appena ha potuto ha portato tutto a galla su scala nazionale, ma perchè si doveva arrivare a ciò??? Sono triste e rammaricato


paolo 16 Settembre 2017 08:54

Caro Cacia, sei un signore e come sempre hai detto la verita'. Maleducazione totale nei tuoi confronti. E ora giustamente ci darai la paga sul groppone a suon di gol......E, noi che ti abbiamo stimato, ti applaudiremo sempre ! Potevamo far festa in Ascoli per il record e invece la "pseudo" dirigenza, con un colpo di genio, fa festeggiare Cesena........


Bernardo 16 Settembre 2017 09:00

Scusa Paolo2, sai qualche cosa che noi non sappiamo? perché se non sai niente di più di noi stai solo parlando male di un ottimo e serio giocatore.


ascoli è dura 16 Settembre 2017 09:09

Fuori per scelta tecnica..... Se penso che a Cittadella è entrato Jallow....WLF......
Cerchiamo di fare punti ad Empoli che bella non è....


Zac28 16 Settembre 2017 09:20

Veleno,veleno puro!!!


giorgio 16 Settembre 2017 09:26

Complimenti a Cacia per la doppietta ma ora dobbiamo pensare al nostro Ascoli e FARE PUNTI a Empoli, basta veleni e polemiche, basta!


Paolo65 16 Settembre 2017 10:15

Parole dette a mezza bocca, si vanta di essere onesto e mon ha il coraggio di dire cosa è successo Bufxxxe.


REZA 16 Settembre 2017 10:17

Mispiace con quezta squadra senza cacia o due giocatori importanti se restiamo in b sarebbe come abbiamo vinto copa dei campioni cioe il massimo. Complimenti a cacia pero doveva dire che cosa e sucesso.


matteos 16 Settembre 2017 10:33

ascoli e' dura gia canti la sentenza
mi fai solo ridere


Paolo2 16 Settembre 2017 10:35

Ah dimenticavo... domenica sarò a Cesena per tifare l'Ascoli, i miei giocatori e la mia società. Se dovessi vedere che a un probabilissimo goal di Cacia i tifosi dell'Ascoli esultare a quel punto penserei che il calcio nella mia città è morto del tutto


L'CERTLA 16 Settembre 2017 10:48

Ogni volta che Cacia farà gol succederà tutte sta chiacchiere? Che amarezza!!! I veri tifosi guardano avanti e sostengono squadra e società SEMPRE E INCONDIZIONATAMENTE. Di campioni nell’Ascoli ne sono arrivati tanti e tanti se ne sono andati ma tutto sto casino e critiche a che serve? Se volete vedere giocare Cacia e sostenerlo andate a vedervi il Cesena.
FORZAPICCHIOOOO E IN C.... A TUTTI I GUFI E CRITICONI da tastiera.
L’Ascoli nel cuore.....sempre


carlo 16 Settembre 2017 10:50

Invece per me è godimento puro ahah


PRENESTINO BIANCONERO 16 Settembre 2017 11:00


Per i dirigenti dell'Ascoli (uso l'aggettivo sostantivato tanto per capirsi) l'unica possibilità per sperare di far dimenticare il caso Cacia è quella che il nostro faccia col Cesena una brutta stagione. E tra una settimana giochiamo al Manuzzi!


loris 16 Settembre 2017 11:09

Ci sono tante cose da chiarire in società, non si capisce perche Giorgi e Cacia sono stati allontanati (costano troppo? fuori dal progetto tecnico?), non si capiscono bene i ruoli di Cardinaletti e Valori, non si capisce perche Faraotti sponsorizza la Samb e non l'Ascoli, non si capisce quali sono le realii intenzioni del presidente e la posizione degli altri soci.... Insomma, sono preoccupato ma amo l'Ascoli sempre e speriamo di vincere con l'Empoli!


LM 16 Settembre 2017 11:30

CHI DIFENDE TANTO LA SOCIETA' CI VENGA A DIRE QUI SU QUESTO FORUM PERCHE' SI E' ARRIVATI A QUESTO MA NON SAPETE NEMMENO VOI LE MOTIVAZIONI DELL'ESCLUSIONE. NON SI METTONO I GIOCATORI FUORI SQUADRA SENZA UNA GIUSTIFICAZIONE PLAUSIBILE. DC21 UNO DI NOI


matteos 16 Settembre 2017 11:46

l ha detto il perche
vuole giocatori giovani.
avete capito ora


RENATO PSG 16 Settembre 2017 11:52


Grande Daniele sapevo che non eri un giocatore finito e non credo neanche che tu ti sei lamentato con qualche dirigente.Cacia ci faceva comodo probabilmente avrebbe segnato meno ma avrebbe insegnato ha diversi giovani calciatori diversi trucchi del mestiere.Favilli ne sa qualcosa.Inoltre abbiamo un Presidente che si fida di collaboratori incompetenti. Speriamo oggi ad Empoli in un miracolo.


Skyfo 16 Settembre 2017 11:54

leggo qua e là svariati "ora la verità è uscita fuori!!!..ecc ecc"
ma scusate...l'oste dice forse che il vino è cattivo? Credo piuttosto che anche nel caso di Cacia, come sempre nella Vita, le responsabilità siano da.dividere tra le.parti.in causa e per questo mi fido poco di chi carica tutto sull'antagonista..come appunto ha fatto Cacia! Che, mi.pare di ricordare, da svariati anni si trova a vivere le estati da "separato in casa" come accaduto con l'Ascoli...ci sarà pure un motivo da.ricondurre a lui, oppure davvero ci vuol far credere che i dirigenti sono tutti fetenti e incapaci mentre lui (e i calciatori in generale) è un santarellino!!??
Piuttosto, dovrebbe baciare dove camminano dirigenti che "abboccano" al suo trucco: 1* anno da top player e ritocco ingaggio (verso l'alto ovviamente)...2* anno meno bene e parte la "separazione in casa" insanabile che gli garantisce lauta buonuscita....furbooooo!!!!
E finiamola una volta per tutte di ringraziarlo per aver fatto ciò per cui è stato ben remunerato: il suo lavoro..i gol
L'ho incitato ed applaudito in maglia bianconera, ma ora è un EX...e come in tutti i campi della Vita, bisogna evitare di guardare indietro al passato...oppure voi continuate ad informarvi su cosa faccia la vostra ex moglie/compagna/fidanzata???
FORZA PICCHIO!!!


Paolo65 16 Settembre 2017 12:05

Paolo2 , Anch io sarò a Cesena , però a differenza tua se Cacia segnasse non penserei che il calcio ad Ascoli è finito , bensì che non abbiamo dei " tifosi" veri.


ascoli è dura 16 Settembre 2017 12:09

matteos , tu non fai ridere e l'attuale squadra finora ha fatto piangere.....pigliare giovani si ma bravi.... la metà di questi farebbe panchina coi pesciari ...3 punti con tre squadre di medio bassa classifica e due partite in casa.
Le chiacchiere stanno a zero servono punti e bisogna fare punti a Empoli.
La salvezza e' a 48 punti .Se non giriamo all'andata almeno a 22-23 punti anche rinforzandosi sarà dura salvarsi.


Paolo1085 16 Settembre 2017 12:19

Società di dilettanti.


POTENZA⚡PICENA 16 Settembre 2017 12:20

dato per scontato che qua tutti teniamo alle sorti del picchio.....Non si può dire che la società ha gestito bene la vicenda Daniele CACIA. Quando una persona è professionale e sottolineo professionale mbhe ' questa persona non va trattata come sono stati trattati Giorgi e CACIA...ci vuole rispetto per chi ha dato ! Questo tipo di imprenditorialismo non rispetta la persona.....della serie infamo CACIA che costa troppo e poi magari faccio entrare jallow che costa di meno e corre di più....ciao a tutti e forza magico picchio.


luca 16 Settembre 2017 12:24

Basta!
qualcuno forse pensava che non avrebbe più segnato?
E' un Bomber di razza punto!
Ora è a Cesena...pensiamo all'Ascoli e a salvarci che a criticare siamo bravissimi...


M@&$TRO 16 Settembre 2017 12:28

Adesso si stanno aprendo i cassetti , di dirigenti io ne conosco solo UNO.. Gli altri sono SOCI, se il dirigente in questione ha le sue RAGIONI le dica !!!!! altrimenti se ha la coda di PAGLIA tolga il disturbo fa più bella FIGURA.... Comunque i dirigenti passano IL PICCHIO RIMANE. Oggi spero in uno scatto d'ORGOGLIO, FORZA PICCHIO SEMPRE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Arquatano doc 16 Settembre 2017 12:28

Dico solo ai ragazzi che vanno in campo, mettetecela tutta e non fateci rimpiangere il passato perché tutti dobbiamo guardare avanti ma senza dimenticare da dove veniamo ed in. Eh realtà viviamo.... forza magico picchio


fabrizio becattini 16 Settembre 2017 12:40

anchio la vedo come paolo 2
ha giocato ha fatto gol ha riscosso il suo stipendio e stop
se la società ha deciso di puntare altrove avrà i suoi validi motivi
ora basta ,sembra che stia diventando un problema di stato
e anche lui ascoli la tira sempre in ballo ora è a cesena pensi al cesena


Andrea2 16 Settembre 2017 13:04

Scusate ma cosa aveebbe detto Cacia? Quello che già si sapeva, ovvero che per scelte societarie è stato messo ai margini del progetto. Questa sarebbe la gramde verità rivelata dal messia? La società ha fatto le sue scelte giuste o sbagliate che siano ed ora basta con questa storia. Cacia ha sempre lasciato scie di polemiche alle sue spalle, possibile che la colpa sia sempre degli altri? Comunque lui ora è un giocatore del Cesena, gli auguro di fare tanti gol ma sempre uno in meno degli avversari.. Io tifo picchio, non Cacia o Cesena..


Ceascu 16 Settembre 2017 13:23

Ovunque è' andato dopo due stagioni fuori rosa ,ci sarà un motivo ?Pet i nostalgici Cesena è vicina .Bellini sei un grande ma liberati di Cardinaletti .


sbn74 16 Settembre 2017 13:27

Carissimo Daniele Cacia...... Stai a cesena fai il tuo lavoro e statte zitto........non occorre ad ogni intervista nominare L'Ascoli.
Lo sai cosa hai fatto....... Furbetto.
Zitto e muto sull'ascoli!


Ugo69 16 Settembre 2017 13:43

Paolo2, ma rilassati.
Ci sei sempre tu come tifoso perfetto.
Cacia ale ale aleeere


alex 16 Settembre 2017 13:48

Oltre che per i 29 gol ringrazio daniele cacia perver detto quello che nessuno davanti a sky avrebbe pronunciato ......i giocatori possono anche andar via da Ascoli e da tutte le piazze, ma ci sono modi e modi di trattare le persone e modi e modi di far passare un messaggio anche all'esterno.... Avete capito????? Lui ha 34 anni e voleva rimanere ma qualcuno ha fatto cedere a Bellini cose non vere, adesso voglio ridere a Cesena tra 7 giorni, un bel confronto davanti alla televisione e ci facciamo quattro risate. poi però si fanno 4 anni a Mogos e dobbiamo rispolverare il buon Cinaglia.. Ora contano i risultati sul campo e se i risultati non arrivano saranno dolori cari cardinaletti e company, non basteranno articoli ad personam... Gli ascolani non hanno l'anello al naso. Grazie Daniele Cacia.


SUPERPIKKIO74 16 Settembre 2017 14:08

Paolo 2 hai ragioneeeeeee, cacia ormai sta a cesena ,quindi è un avversario da battere ! Ma il PICCHIO sa come fare....avanti ragazzi spazziamoli via!


Una domanda a tutti gli utenti 16 Settembre 2017 14:14

Vorrei fare una domanda a tutti a prescindere da Cacia:

Se un dirigente al quale viene data in mano una società, fallisce tutti gli obbiettivi, economici presentando un bilancio in deficit per diversi milioni di euro (IL PRESIDENTE IN CONFERENZA STAMPA HA CONFERMATO IL DEFICIT E DISSE DI ESSERE DOVUTO TORNARE DAL CANADA DOPO 5 GIORNI DALLA SUA PARTENZA, PER FARE I CONTI DI PERSONA)

Se un dirigente in un anno e mezzo, non riesce a trovare un accordo e stipulare una convenzione pluriennale per lo stadio (il presidente in conferenza stampa a luglio ha detto chiaramente di non capire perchè non l'ha fatta)

Se un dirigente non sa gestire la squadra (è andato in rotta con l'allenatore Aglietti e ne negò le dimissioni dopo Salerno, paghiamo Aglietti 140.000 euro all'anno per stare a spasso, ha messo fuori rosa i giocatori più importanti che abbiamo e pagato per andare a segnare altrove.

Se un dirigente in un anno e mezzo, fa saltre tutti gli equilibri in società, prima costingendo Tosti a riconsegnare le quote a Bellini e poi Faraotti a defilarsi e non fare più lo sponsor...

Se a Luglio il prsidente Bellini è stato costretto a chiamare l'avocato Valori per risolvere i problemi...

COME MAI DI FRONTE A TUTTE QUESTE PALESI INADEMPIENZE, QUESTO DIRIGENTE CONSIGLIATO DA ABODI NON VIENE MANDATO A CASA?...
Qualcuno ce lo sa spiegare?
Grazie.


Luigi 1960 16 Settembre 2017 14:22

Questa vicenda dell'allontanamento di Cacia ha lasciato a tutti l'amaro in Bocca inutile negarlo. Provo a immaginare che a quel "qualcuno che faccio fatica a chiamare dirigente" abbia disturbato un certo atteggiamento del giocatore, per esempio che pubblicamente, durante la virata del campionato a gennaio, dichiarasse che per alzare l'asticella, cioè per puntare ai play-off nella scorsa stagione, si dovessero fare degli acquisti di giocatori importanti. Questa schiettezza di Cacia è chiaramente più apprezzabile a livello di tifoseria, che vorrebbe sempre vedere una squadra piena di nomi di spicco, ma è comprensibilmente meno accettabile a livello dirigenziale. Questo perché ad un giocatore che prendeva 360.000 € all'anno si richiedeva di fare il suo dovere in campo e non di intromettersi in competenze a lui non direttamente pertinenti. Tanto più perché il rendimento di Cacia in quel periodo, a causa della caviglia malconcia, non era certamente al top. Io penso che i malumori e le incomprensioni tra lui e la società siano cominciate spuntare proprio da questo fatto. Come poi è andata a finire è sotto gli occhi di tutti. Ora però bisogna veramente voltare pagina e cominciare a leggere una storia nuova, quella che l'attuale squadra e linea dirigenziale stanno iniziando a scrivere in questo nuovo campionato. Continuare ad alimentare polemiche su questo caso e innescare la caccia alle streghe per mettere sul banco degli imputati "quel dirigente" è puro autolesionismo. Ora Cacia ha una nuova squadra e nuovi dirigenti, pensasse a questo solo. Spero che anche lui abbia la decenza di non alimentare più polemiche nelle prossime interviste e faccia anche lui un'autocritica. Di sicuro non è stato trattato bene a livello personale, ma anche lui forse poteva comportarsi meglio. Penso che Cacia questo in coscienza lo sappia, altrimenti non si spiega perché appena terminato lo scorso campionato cominciò subito a dichiarare che voleva restare, senza che ancora nessuno pubblicamente gli avesse chiesto di andarsene. Immagino che in maniera confidenziale forse qualche dirigente gli avesse già fatto capire che avrebbe dovuto traslocare. Se così fosse si comprenderebbe meglio la sua esternazione pubblica in cui cominciava in sostanza a pararsi il colpo cercando di mettere dalla sua parte la tifoseria. È significativo, in questo senso, il rimpianto di qualche tifoso che oggi afferma che si sarebbe dovuta organizzare una manifestazione di protesta già durante il ritiro di Cascia. Ora, invece, è il tempo di tifate davvero l'Ascoli Picchio, e di lasciare che Cacia se ne vada per la sua strada a caccia di record. Tra l'altro, penso che uno lo abbia già raggiunto con il suo nuovo ingaggio integrato dalla buonuscita. Quindi ora solo e sempre FORZA PICCHIO!


Matteo 16 Settembre 2017 14:58

Ringraziare Cacia per quello che ha fatto in 2 anni con la nostra maglia è doveroso, invitare i ragazzi in campo è altrettanto doveroso.
Pretendere che certi dirigenti se ne vadano subito è priorità.
Cardinaletti vattene


SGA 16 Settembre 2017 15:27

Grande CACIA la coppia DYBALA HIGUAIN dei dirigenti del picchio grandissima giocata via il bomber e giorgi..................


MARCO 16 Settembre 2017 15:29

Non diamo per scontato che con "dirigente" intendesse Cardinaletti....................................


Gstar 16 Settembre 2017 15:37

Scusate raga, ma veramente continuiamo sto "tiraemolla" Bellini-Cardinaletti, Cicia-Giorgi, Faraotti-Tosti-Valori? Ma in Ascoli c'è o non c'è una "curva", una tifoseria organizzata, dei supporters????
Cosa significano qugli striscioni dell'ultima di campionato dell'anno scorso e quello alla prima partita di quest'anno? Cosa significa il comunicato, apprarso tra l'altro su facebook, a due ore dal termine del calcio mercato?
Io francamente non ho capito, prima si fanno striscioni e comunicati - che lasciano il tempo che trovano - per dire timidamente che questa situazione "non è gradita"; e contemporaneamente vengono fatti "discorsi" in curva per dire "tifiamo e basta"...
Le prestazioni calcistiche e i relativi risultati sono sotto gli occhi di tutti, la gestione del calciomercato, dello stadio e del bilancio sono sotto gli occhi di tutti...allora delle due l'una....o piacciono e di conseguenza battiamo le mani e cantiamo in coro, o non piacciono comportandosi di conseguenza...
A me questa situazione non piace, e come singolo individuo ho scelto prima di non sottoscrivere più l'abbonamento e poi di recarmi allo stadio quando capita ovviamente a "ob torto collo"..non sono un vero tifoso? sto sbagliando? non lo sò..quello che sò di sicuro è che non c'è una posizione omogenea ed ufficiale della tifoseria..e che la società è lasciata allo sbando prima di tutto dai suoi tifosi..poi c'è il Presidente, l'amministratore unico e tutta la compagnia cantante...ergo, tutti questi tre anni di tragicommedia a mio modesto avvisto sono da imputare per il 70% alla tifoseria e il rimanente 30% a chi volete voi, Presidente, amministratore..ecc..ecc...amen...WLF!


Guido 16 Settembre 2017 15:55


I problemi già c'erano con lovato e petrone, si sono moltiplicati da quando è arrivato questo dirigente, il calcio si gioca in campo dove contano i gol e cavia ne ha segnati tanti, non con le cravatte in tribuna


HENRI 16 Settembre 2017 15:57

UN VERO TIFOSO NON DEVE NECESSARIAMENTE SOSTENERE SEMPRE E INCONDIZIONATAMENTE OGNI SCELTA DELLA' SOCIETA'. UN PERSONA INTELLIGENTE CAPISCE SE LA SOCIETA' SBAGLIA E SE OLTRE AD ESSERE INTLLIGENTE E" ANCHE UN VERO TIFOSO DEVE PROTESTARE E FAR SENTIRE LE PROPRIE RAGIONI....SE CI RENDIAMO CONTO CHE QUESTA SQUADRA RISCHIA SERIAMENTE LA RETROCESSIONE NON DOBBIAMO STARE ZITTI E ACCETTARE LE DECISIONI DELLA' SOCIETA' A PRESCINDERE, PERCHE' COSI' FACENDO NON SI DIMOSTRA AFFATTO DI VOLER BENE ALL'ASCOLI ANZI....ESATTAMENTE IL CONTARIO!


maurizio63 16 Settembre 2017 16:34

Padrone Bellini è felice della squadra? Beh la colpa è dei giocatori perché di allenatori ce ne sono dueeee


Mimì 16 Settembre 2017 17:42

In tutta qusta storia se c'è un persona che non c'entra niente è proprio Cardinaletti....e lo so per certo, non capisco perchè vi fate venire certe fantasie.....


franco sicily 16 Settembre 2017 18:00

Scusate ma è evidente che in questa società in questo momento no ne capiscono di calcio c'è solo confusione


bruno mitico 16 Settembre 2017 18:03

grazie cacia di tutto
n.b. bellini e soci mettono i soldi e decidono loro saluti e forza picchio


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni