Volley Serie A2, esordio vincente per la GoldenPlast Potenza Picena

Redazione Picenotime

24 Settembre 2017

La prima trasferta non si scorda mai e quando arrivano i tre punti va incorniciata. Nel pomeriggio di oggi la GoldenPlast Potenza Picena ha espugnato il PalaGrotte in quattro set con una prova convincente contro la Materdominivolley.it Castellana Grotte. Mai domi e in grado di firmare delle belle rimonte nel cuore dei singoli set, i biancazzurri hanno strappato applausi per la grinta, l’aggressività al servizio e la gestione delle palle pesanti, grazie a una prova di squadra positiva e alla saggezza di capitan Monopoli, decisivo nel vibrante finale di quarto set con un’invenzione in prima linea sul secondo tocco.

 Cornice spettacolare con due pullman e oltre 100 tifosi giunti dal resto della Puglia, dalle Marche e dalla Basilicata per sostenere i giovani talenti biancazzurri. Bella rimonta dei potentini nel primo set dopo un inizio difficile (12-8), rimediato grazie al servizio (17-18). Poi sfuriata marchigiana (20-24) e chiusura di Sette (22-25). Nel secondo set la GoldenPlast parte meglio (8-10), ma va in tilt (13-10) prima di tornare in partita (17-17) e vincere in volata con un finale perfetto di Cristofaletti (22-25). Terzo set complicato (13-10). Bravi i marchigiani a passare dal 20-16 al 21-21, ma nel rocambolesco finale sono i pugliesi a festeggiare con Lavia (25-23). Nel quarto set i potentini ripartono con i coltello tra i denti (9-14), ma perdono quota alla distanza (18-18) e devono annullare una palla set sul 24-23 prima di esultare sull’attacco fuori misura dell’onnipresente Patriarca (24-26), top scorer con 28 punti al su primo ciak da opposto. Tra gli ospiti Cristofaletti (16 punti) in evidenza dai 9 metri e in attacco nei momenti delicati, Bisi (16 punti) decisivo anche a muro in più di un’occasione, Maccarone letale al servizio con 5 ace personali. E’ proprio il fondamentale della battuta a fare la differenza nella seconda parte dei set.

Domenica 1 ottobre alle 16.00 esordio casalingo con la Kemas Lamipel Santa Croce.

Coach Adriano Di Pinto: “Mi complimento con tutti, anche con gli avversari e in particolare con Patriarca, che alla sua prima da opposto ci ha creato molti problemi. Noi abbiamo sbagliato troppe battute che andavano messe in campo e dobbiamo trovare continuità in ricezione, ma abbiamo vinto una bella sfida con quasi tutti Under 23 in campo. Marinelli non è ancora al top, ma lo impiegherò presto. Ha giocato Sette e si è fatto trovare pronto. Ringrazio anche i numerosi tifosi in trasferta che ci hanno fornito un grande supporto”.

 

LA CRONACA

Potenza Picena in campo con capitan Monopoli al palleggio per l’opposto Bisi, al centro il riconfermato Bucciarelli e Maccarone, in posto 4 Sette e Cristofaletti (cambio Under con Di Silvestre), Toscani libero in ricezione, D’Amico libero in difesa. I padroni di casa si posizionano con Marsili in cabina di regia per Patriarca nel nuovo ruolo di opposto, al centro Gargiulo e Pilotto, laterali il capitano Fiore e Lavia, libero Battista.

1° set: avvio difficile per i potentini che vanno subito sotto 3-0 e cercano di rimettersi in scia, ma non contengono Patriarca (7-5) e incassano il terzo block di Marsili (9-6). Sul lungolinea out di Bisi sono quattro i punti di ritardo (12-8). La GoldenPlast cresce a muro e colpisce dai 9 metri per 2 volte di fila con Cristofaletti impattando il punteggio (13-13). Nei punto a punto, però, i padroni di casa tornano lucidi (15-13). Bene gli uomini di Di Pinto in battuta: il nuovo aggancio arriva con l’ace di Sette (17-17), il sorpasso con un muro a uno di Bucciarelli (17-18). Volata di grinta per gli ospiti (20-24). I pugliesi annullano le prime due palle set, ma si arrendono al diagonale di Sette (22-25)

2° set: buono sprint di Potenza Picena (6-8), con Monopoli e Cristofaletti che dimostrano una grande intesa (8-10). L’ingresso di Saibene cambia volto ai padroni di casa. Complice un calo di tensione dei marchigiani e il contributo in crescita di Patriarca, i pugliesi ribaltano il punteggio (13-10). I potentini riprendono a macinare gioco e trovano il sorpasso con un muro di Bisi (14-15). Le squadre lottano punto a punto (18-18), ma Patriarca aggredisce con efficacia il pallone mettendo a dura prova i biancazzurri (21-20). Quando i palloni si fanno pesanti la GoldenPlast sale in cattedra con Cristofaletti al servizio (22-24). Lo schiacciatore dei potentini chiude il set con un’invenzione dalla seconda linea (22-25).

3° set: con i potentini avanti di un punto (6-7), una discussione tra il primo arbitro e coach Castellano frutta un cartellino giallo al tecnico dei pugliesi, ma i suoi uomini si portano sul 10-8 con Lavia. Forcing dei padroni di casa (13-10), ma Potenza Picena resta in scia (13-12). Sul 15-13 Di Pinto inserisce Larizza per Bucciarelli. L’errore di Lavia consente ai biancazzurri di pareggiare (15-15), ma un servizio out del centrale appena entrato e un’infrazione di Bisi rilanciano i pugliesi (17-15). Sul 18-16 Di Pinto dà spazio anche a Romanò per Bisi, ma Castellana Grotte vola sul con Lavia 20-16. Monopoli e compagni rosicchiano 3 punti (20-19) per poi pareggiare con l’ace di Maccarone (21-21). Finale tirato: Patriarca riporta i suoi sul +2 (23-21). Dopo l’errore di Marsili al servizio, Sette manca il colpo del pari (24-22). Sul 24-23 boato dei tifosi in trasferta per il debutto di Lavanga, ma l’ultimo acuto è dei padroni di casa con Lavia (25-23).

4° set: avvio promettente nel quarto parziale per i biancazzurri (3-6). Bene Sette al servizio (6-9). Il vantaggio aumenta sull’errore di Patriarca e sull’attacco al centro dei biancazzurri (8-13). Pericoloso rilassamento dei marchigiani, che regalano qualche punto agli avversari, come l’ace del 15-16. Calo che consente ai beniamini di casa di pareggiare col block targato Patriarca (18-18). Scambi estenuanti e squadre a braccetto, ma il mirino dei biancazzurri al servizio è fuori fuoco (22-22). Saibene trova la schiacciata del 24-23 per Castellana Grotte, ma spreca tutto con un servizio out (24-24). Invenzione da 10 in pagella per Monopoli che mette giù il pallone con il secondo tocco (24-25), poi l’attacco out di Patriarca confermato dal Video Check consegna i 3 punti alla GoldenPlast (24-26).


TABELLINO

Materdominivolley.it– GoldenPlast 1-3 (22-25, 22-25, 25-23, 24-26)

CASTELLANA GROTTE: Fiore 5, Saibene 6, Marsili 5, Gargiulo U 6, Manginelli ne, Di Carlo L, Garofolo 1, Patriarca28, Pilotto 6, Primavera U, Chadtchyn ne, Lavia 14, Battista L. All. Castellano

POTENZA PICENA: Sette 11, Bisi 16, Toscani, Bucciarelli 4, D’Amico (L), Cristofaletti U 16, Marinelli ne, Di Silvestre U, Larizza, Monopoli 1, Lavanga, Romanò, Maccarone 13. All. Di Pinto

Arbitri: Di Blasi di Roma e Zingaro di Foggia

Note: durata set 25’, 28’, 30’, 37’. Durata totale: 2h 00’. Castellana Grotte: errori al servizio 18, ace 4, muri 12. Potenza Picena: errori al servizio 18, ace 10, muri 8.

 

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni