Squadra Mobile Ascoli, arrestato britannico per spaccio di sostanze stupefacenti

Redazione Picenotime

26 Settembre 2017

Foto da Questura Ascoli Piceno

Nell’ambito delle investigazioni successive all’arresto cittadino colombiano H.S.M. nato Colombia IL 18.07.1991, arrestato la notte del 21 settembre 2017 nella flagranza del delitto di cui all’art. 73 c.1 DPR 309/90, poiché colto, alla guida dell’autovettura Renault Kadjiar con mezzo chilo di cocaina e la considerevole somma di 13000mila euro, gli uomini delle Squadre Mobili di Ascoli Piceno e Macerata, hanno messo a segno un ulteriore colpo volto a definire il quadro dell’intera vicenda. 

Infatti nella nottata di venerdì scorso, gli investigatori impegnati nelle attività, rintracciavano, in una struttura ricettiva della costa ascolana, il cittadino britannico S.C. di anni 26, il quale, essendo emersi pesanti indizi circa il suo pieno coinvolgimento nell’attività di spaccio di stupefacenti, che aveva già portato in carcere H.S.M., veniva sottoposto a fermo di P.G.. 

L’uomo sorpreso in compagnia di altri due suoi connazionali, sul conto dei quali sono tuttora in corso accertamenti volti a verificarne il grado coinvolgimento nella vicenda, è stato associato alla casa circondariale di Ascoli Piceno-Marino del Tronto, a disposizione della competente A.G.. Nel corso delle attività di perquisizione, eseguite nell’immediatezza, nei confronti del fermato, gli investigatori hanno acquisito al procedimento, materiale ritenuto di estremo interesse per  un possibile positivo sviluppo investigativo.  

La citata misura pre-cautelare, adottata di iniziativa dagli investigatori, è stata convalidata nella giornata di ieri dal GIP del Tribunale di Ascoli Piceno su richiesta di quella Procura della Repubblica.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni