TONINO SIMONETTI REGALA A TUTTE LE DONNE UN BEL MOMENTO DI TEATRO

Redazione Picenotime

01 Marzo 2013


La serata dell´8 Marzo 2013, alle ore 21.15, la Sala Consiliare di Monteprandone si tingerà di rosa. Gli attori del Laboratorio teatrale di Monteprandone coordinato dal noto regista piceno Tonino Simonetti ci inviteranno a riflettere, in occasione della Festa della Donna, sull'universo femminile leggendo poesie e testi che spazieranno da Alda Merini a Luciana Littizzetto. Il tutto accompagnato dalla voce di Carla Villi e dal pianoforte di Piero Castelli.

Ricordiamo di recente lo spettacolo interamente ideato da Simonetti "Tutto Shakespeare minuto per minuto", apprezzato dal pubblico del PalaFolli il 19 Gennaio scorso. Tutte le trentasette opere di Shakespeare vengono condensate, in chiave comica, in una sola. In scena ci salgono solo quattro straordinari attori che dovranno sostenere il peso di tutti i personaggi di tutte le opere di Shakespeare: Gianfranco Fioravanti, Stefania Pompili, Monia Castelli, Felicita Angelini.

Tito Andronico lo vediamo diventare un programma di cucina dal gusto splatter, Otello ha il rap nel sangue e le sedici commedie diventano una sola commedia dal ritmo serrato e incalzante. Una menzione particolare per me va all'opera del Re Lear che viene resa attraverso una partita di rugby tra Enrico VIII, Enrico V e Re Lear. Una scena assolutamente geniale che mi ha piacevolmente ricordato la partita di calcio tra filosofi dei Monty Python.

È importante sottolineare che comunque, nonostante lo stravolgimento del punto di vista, la fedeltà ai testi di Shakespeare viene mantenuta. Tonino Simonetti, da profondo conoscitore del teatro di Shakespeare, ha voluto "giocare" con le sue opere. Come mi ha detto lui stesso dopo lo spettacolo: "Il teatro è un gioco, è l'unico posto dove gli adulti possono fare i bambini".

Ma l'insegnamento più grande che questo Maestro del teatro mi ha donato quella sera è che, anche dopo una carriera teatrale ormai quasi cinquantenaria, ci si può ancora emozionare ed essere in ansia come se fosse la sua prima opera teatrale. Per questo non posso che dirgli "grazie" a nome di tutti quelli che vivono di teatro e non possono farne a meno, come se fosse un'esigenza fisiologica.

Per l'estate è prevista la messa in scena dell'opera "ogno di una notte di mezza estate" di William Shakespeare, sempre con la regia di Tonino Simonetti. La rappresentazione avrà luogo in un bosco vero a Centobuchi. Accompagnato da musiche dal vivo del gruppo ascolano "The Old Ways", specializzato in musiche celtiche.

© riproduzione riservata
PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni