Volley Serie A2, emozionante vittoria al tie-break della GoldenPlast Potenza Picena

Redazione Picenotime

01 Ottobre 2017

Seconda vittoria in due giornate per il Volley Potentino. Nell’anticipo del Girone Bianco in Serie A2 UnipolSai, al termine di una maratona di oltre 2 ore, la GoldenPlast Potenza Picena supera al tie-break la Kemas Lamipel Santa Croce con una grande prestazione corale nel giorno dell’esordio stagionale all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche. Una giornata magica iniziata con un po’ di apprensione per Cristofaletti, impossibilitato a giocare per un fastidio last minute. Di Pinto reinventa la squadra, rischia Marinelli e schiera D’Amico quarto schiacciatore. Per due volte avanti nei set (1-0 e 2-1) con prestazioni eccellenti nelle volate finali, Monopoli e compagni vedono vanificati i vantaggi e contengono a stento i brasiliani agli ordini di Michele Totire, ma nel cuore del tie-break i potentini, spinti dal tifo incessante di Passione Biancazzurra, trovano i colpi della vittoria in un finale thrilling (15-13).

Nel primo set due block in copia del centrale Maccarone coronano gli sforzi per un inseguimento estenuante con sorpasso 23-22 dopo un passivo anche di cinque lunghezze (13-18). Nel finale chiusura di Bisi (25-23). Nel secondo set Potenza Picena sfiora un’altra rimonta a effetto arrivando dal 14-20 a giocare per il 22-23, ma cede nel finale (22-25). Nel terzo set tutto si decide nel finale: sotto 21-22, i biancazzurri trovano il sorpasso con due muri di Maccarone (23-22) e chiudono con Bisi (25-22). Nel quarto set i beniamini di casa partono col fiatone (1-5), ma tornano in gara (8-8) e giocano alla pari (20-20). La GoldenPlast annulla due palle set sul 21-24, ma cede 23-25 su un servizio a rete di Sette, comunque tra i migliori in campo. Al tie-break i biancazzurri prendono in mano il pallino del gioco (11-8) e Santa Croce cambia la diagonale inserendo Ciulli e Tamburo. I giganti di casa restano padroni del gioco (13-8), sprecano 3 palle match sul 14-10, ma si impongono 15-13 con Bisi.

Top scorer del match l’opposto brasiliano Da Silva (24 punti), seguito dal finalizzatore biancazzurro Bisi (23 punti). Le statistiche premiano in toto i padroni di casa, più incisivi complessivamente in attacco, e più efficaci a muro. Nei momenti clou anche la ricezione regge l’onda d’urto, mentre i 7 ace sono la ciliegina sulla torta. La seconda giornata si chiuderà in serata con le altre gare.

Nel terzo turno di andata, in programma domenica 8 ottobre, il Volley Potentino osserverà un turno di riposo. I biancazzurri torneranno in campo mercoledì 11 ottobre alle 20.30 nella quarta giornata infrasettimanale in notturna.

Il capitano biancazzurro Natale Monopoli:

“Siamo stati bravi. Era importante fare un esordio così di fronte al nostro pubblico. Riuscire a battere 3-2 una squadra ostica come S. Croce è una vera impresa. Ci siamo riusciti giocando di squadra e questa deve essere la nostra prerogativa da qui alla fine del torneo. Siamo un gruppo di 12 giocatori e ognuno di noi dà il suo contributo!”.

 

LA CRONACA

Potenza Picena in campo con capitan Monopoli al palleggio per Bisi opposto, Bucciarelli e Maccarone al centro, il rientrante Marinelli e Sette laterali, libero Toscani. Fuori lo schiacciatore Cristofaletti per un problema last minute. Novità in formazione l’utilizzo del libero D’Amico come quarto schiacciatore. Gli avversari replicano con Acquarone in cabina di regia per il finalizzatore Da Silva, Benaglia ed Elia centrali, Hage e Zonca in posto 4, Taliani libero.

1° set: Avvio equilibrato, ma sono gli ospiti a centrare il primo allungo con il muro degli ex Benaglia e Zonca, seguito da un diagonale dello stesso schiacciatore (6-10). Potenza Picena non ci sta e sfrutta il suo potenziale offensivo riducendo le distanze dopo il mani out di Bisi (12-13). Nel momento migliore dei padroni di casa si risvegliano i “lupi” e Hage porta i suoi sul +5 con il turno di servizio (13-18). Buona reazione di Monopoli e compagni (18-20). Sull’ace di Romanò, entrato al posto di Bucciarelli per alzare al muro, il divario è di 1 solo punto (20-21). Il pareggio arriva con il block di Maccarone (22-22), che mura a stretto giro anche il pallone per il sorpasso (23-22). Al termine di uno scambio prolungato è Sette a trovare il +2 (24-22). Da Silva annulla la prima palla set (24-23), ma Bisi va a punto (25-23). Funziona bene il muro di casa. Braccio di ferro in attacco con percentuali lievemente superiori per Potenza Picena, più precisa anche in

2° set: avvio punto a punto e potentini avanti col muro di Bisi (8-7). Alla distanza vengono fuori gli ospiti, capaci di invertire il trend e passare sul +4 (11-15), complice l’attacco out di Bisi e il muro su Sette. I biancazzurri lottano con grinta, ma la situazione non è favorevole (14-20). Sul servizio out di Elia (18-22) i tifosi ci credono e Sette gioca di carambola (19-22). Il martello pugliese si ripete (21-23), ma Bisi manca il colpaccio (21-24). Mano calda per il solito Sette (22-24), che poi, però commette infrazione per il 22-25. Sofferenza in ricezione per Potenza Picena. Equilibrio in attacco

3° set: buona partenza nel terzo set per i marchigiani (7-4). Santa Croce cresce a muro e trova il sorpasso con un block per poi centrare il +2 con Hage (11-13). Sul servizio a rete di Elia il parziale è di nuovo in parità (15-15). Potentini avanti con l’ace di Marinelli (17-16), ma il possibile +2 viene vanificato dal Video Check System (17-17). In campo per i biancazzurri trovano spazio anche le seconde linee, ma sul time out chiamato da coach Di Pinto sono avanti gli ospiti (20-21). Salvataggi in serie e un pallonetto di Bisi (21-21) che picchia duro, ma sa accostare all’occorrenza. Sorpasso con Bucciarelli (22-21). Il centrale di casa centra anche il +2 (23-21). Marinelli azzecca il block del +3 (24-21). Punto finale di Bisi (25-22).

4° set: doccia fredda in avvio (1-5). Un inizio traumatico seguito dal riscatto di chi non molla mai. Il pareggio (8-8) è frutto della sinergia di un gruppo indomito che passa per gli attacchi di Bisi e le giocate di tutti gli interpreti come il colpo finale di Bucciarelli (8-8). Due ingenuità dei padroni di casa e il responso del Video Check riportano gli avversari sul +3 (11-14). Le squadre si rubano la scena a vicenda. E’ la volta dei marchigiani con Sette dai 9 metri e Marinelli in avanti a far valere la propria forza (15-14). L’ace di Maccarone vale il +2 (17-15), ma Santa Croce impatta dopo il cambio al palleggio (17-17).  Punto a punto (20-20). Il mani out dei toscani e un errore dei potentini gelano il palazzetto (20-22). Bisi accorcia (21-22), ma i “lupi” si procurano 3 palle set (21-24). L’errore degli ospiti al servizio e l’ace di Sette riaprono i giochi (23-24), ma il beacher biancazzurro è sfortunato sulla successiva battuta (23-25)

5° set: tie-break punto a punto con i biancazzurri che al cambio di campo hanno il naso avanti per un’infrazione degli ospiti (8-7). Doppio vantaggio grazie a un tocco d’astuzia di Marinelli che trova la carambola vincente (10-8). Bisi trova l’11-8 e Totire inserisce Ciulli e Tamburo al posto di Acquarone e Da Silva. Il primo attacco ospite è out, il secondo si spegne sul muro (13-8). Un pizzico di fortuna al servizio premia la grinta ospite (13-10), ma Ciulli va a rete consegnando 4 match ball a Potenza Picena (14-10). I toscani annullano tre palle set (14-13), ma è Potenza Picena a esultare per l’attacco di Bisi toccato dal muro (15-13).


POTENZA PICENA- SANTA CROCE 3-2 (25-23, 22-25, 25-22, 23-25, 15-13)

 GOLDENPLAST: Sette U 19, Bisi 23, Toscani L, Bucciarelli 10, D’Amico L, Cristofaletti ne, Marinelli 12, Di Silvestre U, Larizza ne, Monopoli 3, Lavanga, Romanò 1, Maccarone 11. All. Di Pinto

KEMAS LAMIPEL: Andreini (L), Elia 10, Crescini ne, Ciulli 1, Miscione 2, Colli U8, Zonca U 6, Acquarone, Da Silva 24, Tamburo, Taliani, Benaglia 3, Hage 21. All. Totire

Arbitri: Oranelli e Brancati di Perugia

Note: durata set 30’, 28’, 29’, 29’, 21. Totale: 2h 17’. Potenza Picena: errori al servizio 17, ace 7, muri 13. Santa Croce: errori al servizio 18, ace5, muri 9.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni