CIVM, si conclude in Veneto il Campionato 2017. Primato di iscritti con 280 piloti sulla linea di partenza

Redazione Picenotime

04 Ottobre 2017

 La 35^ Pedavena Croce D’Aune si appresta a concludere il Campionato Italiano Velocità Montagna 2017 con il primato di iscritti che hanno toccato quota 280. Tanto che gli organizzatori
Amici della Pedavena hanno dovuto chiedere una deroga alla Federazione per l’elevato numero di iscritti che ha superato abbondantemente il massimo di 250 ammessi. Nonostante la gara veneta concluda la massima serie tricolore ACI, il fascino della competizione che si svolge sulle Dolomiti bellunesi ed il meticoloso lavoro di una efficiente organizzazione, ha dato riscontri immediati.

Venerdì 6 ottobre si entra nel vivo con le operazioni di verifica che dalle 15 alle 20.30 si svolgeranno presso la “Birreria Pedavena” per la parte amministrativa e nel piazzale antistante per la parte tecnica. Sabato 7 ottobre alle 9.30 inizierà la prima delle due manche di ricognizione che i concorrenti potranno effettuare sui 7.785 metri che lungo una pendenza media del 7,85% coprono il dislivello di 608 metri che vi sono tra lo start alle porte di Pdavena ed il Passo Croce D’Aune. Alle 9.30 di domenica 8 ottobre il Direttore di Gara Walter Robassa darà il via alla prima delle due salite di gara.

La 35^ Pedavena - Croce D’Aune si presenta con un’ampia rosa di motivi sportivi benché molti titoli tricolori siano stati già assegnati. Con lo storico primato dei 10 titoli europei appena conquistato, torna in CIVM Simone Faggioli, il fiorentino della Best Lap che con l’imprendibile Norma M20 FC Zytek ufficialmente equipaggiata con gomme Pirelli, arriva nel ruolo di favorito, anche se l’11 volte Campione Italiano vuole testare delle nuove soluzioni per la biposto di gruppo E2SC. Stessa motivazione per il sempre combattivo e mai domo Christian Merli con l’ufficiale Osella FA 30 Fortech, fedele alle efficaci gomme Avon, il trentino di Vimotorsport reduce da un’esaltante stagione da coprotagonista europeo, conclusa in 2^ posizione con la prototipo monoposto di gruppo E2SS. Certo protagonista tra le prototipo monoposto sarà un altro trentino già vincitore della Coppa di classe 2000: Diego Degasperi, vero attore protagonista in questo CIVM 2017, per l’occasione di nuovo al volante della della Osella FA 30 Zytek già usata nella sua Trento - Bondone.

Nella classe 2000, tra gli altri completeranno il tricolore il reatino Graziano Buttoletti sulla Dallara F.3, l’aostano Giancarlo Graziosi su Tatuus ed un altro trentino come Gino Pedrotti su Formula Renault. Tra le cilindrate 1600 l’ascolano Andrea Vellei ha la Coppa di classe nel mirino con la Gloria C8P Suzuki, ma il veronese Enrico Zandonà, è sempre molto temibile sulla Formula Reynard, come il concittadino Federico Liber sulla Gloria Cp 8 EVO. Tra le biposto di gruppo E2SC spicca il nome del giovane siciliano portacolori Jonia Corse Francesco Conticelli che con l’Osella PA 2000 Honda ha dato ottime prove su ogni terreno ed ha conquistato la Coppa di categoria, dove tra i diretti rivali a Pedavena avrà anche il rientrante Franco Bertò su Norma M20 FC, mentre in
classe 3000 Vincenzo Conticelli Senior su Osella PA 30 Zytek ed il giovane ragusano Samuele Cassibba che sarà alla sua seconda gara sula Osella PA 30 Mugen dopo l’apparizione alla Coppa Nissena.

Anche in classe 1000 con la Coppa di già in mano arriva in Veneto il giovane pugliese Ivan Pezzolla che ha sorpreso ad ogni presenza sulla piccola e sempre più sviluppata Osella PA 21 Jrb con motore BMW da 1000 cc di derivazione motociclistica, come la gemella del trentino Adolfo Bottura e dell’altoatesino Lutz Spitaler. Tutto da seguire il duello tricolore tra per il gruppo CN tra le Osella PA 21 EVO Honda di Luca Ligato e Achille Lombardi. Luca Ligato arriva alla 35^ Pedavena - Croce D’Aune in vantaggio, grazie alla doppietta ottenuta alla Coppa Nissena, Achille Lombardi deve puntare dritto al successo in entrambe le gare per agguantare il tricolore. Pertanto, ancora una volta il gruppo CN, dopo una stagione emozionante ed a fasi alterne, arriva al round conclusivo con tutto in gioco per i due maggiori protagonisti che nel 2016 chiusero ex aequo.

Il ravennate Franco Manzoni sull’Osella PA21 EVO va a caccia di punti TIVM. Tra le silhouette del gruppo E2SH sarà il maceratese Abramo Antonicelli a cercare punti per la seconda piazza della classe oltre 3000 tricolore, sulla bella BMW M3. Nutrito anche il gruppo GT dove svetta la presenza dell’alfiere New Turbomark bergamasco di Sicilia Rosario Parrino, sulla Porsche 997 GT3, torna il vicentino Bruno Jarach sulla sempre ammirata Lamborghini Huracan di classe Super GT Cup, invece il padovano di Superchallenge Roberto Ragazzi, con la Coppa di classe GT Cup in mano sulla Ferrrai 458 ha voluto onorare fino in fondo il tricolore e ritroverà il diretto rivale e concittadino Luca Gaetani su auto del Cavallino gemella.

In gruppo E1 onora l’ultima stagionale il neo Campione pesarese Marco Sbrollini, l’alfiere Speed Motor che sulla Lancia Delta EVO ha dominato il gruppo. In classe 2000 l’orvietano Daniele Pelorosso cerca conferme per il Trofeo Italiano Velocità Montagna con la Reanault Cllio praticamente perfetta dopo la completa rivisitazione. In classe 1600, assente il neo vincitore
Aragona, il pesarese Maurizio Contardi con la Honda Civic mira a battere alcuni difficili avversari come il bresciano “Zio Festr” con la Honda Civic e l’abruzzese Andrea Celli su Peugeot 106, come il corregionale Giordano Di Stilio, ma in casa sono rivali ostici Tiziano Turrin sulla Citroen Saxo e Stefano De Gan sulla Honda Civic Proto.

In classe 1400 in cerca di punti TIVM c’è il reatino Bruno Grifoni su Peugeot 106 Xsi. In un numerosissimo gruppo A con i punti TIVM nel mirino il trentino Stefano Nadalini vuole continuare la convincente serie sulla Mitsubishi Lancer EVO, mentre per rinsaldare il podio tricolore di gruppo e la 2^ posizione in classe 2000 attaccherà finanche la vetta il triestino Paolo Parlato con la Honda Civic Type-R, contro gli accreditati ed esperti driver di casa Roberto Boscariol ed Ivano Cenedese, entrambi sulle Renault Clio.

In gruppo N presente il neo Campione Italiano Antonino “O Play” Migliouolo il driver sorrentino abitante a Trento che proverà delle nuove soluzioni sulla rivisitata Mitsubishi Lancer, dopo le noie ai freni avute in Sicilia. Ma il neo tricolore ritroverà il tenace toscano Lorenzo Mercati che oltre a voler recuperare la posizione da podio tricolore, con la Mitsubishi Lancer portacolori Scuderia Etruria, mira al punteggio di TIVM. Torna nel gruppo ance l’altoatesino Rudi Bicciato che testerà personalmente la Mitsubishi Lancer.

In classe 1600 dall’Abruzzo una conferma del CIVM 2017 come Vincenzo Ottaviani su Citroen Saxo che troverà molti avversari insidiosi in una casse molto affollata, a partire da Fabrizio Vettorel su Peugeot 106. Anche la Racing Start Plus si presenta ricca di agonismo con la giovane Rachele Somaschini che mira a scavalcare sul podio tricolore un altro under come Andrea Palazzo in un duello tutto MINI John Cooper Works in cui si inserirà il neo campione RS Antonio Scappa, il reatino che ora prova la MINI in versione Plus. Sempre su MINI l’umbra Deborah Broccolini cerca punti TIVM nord.

Tra le motorizzazioni aspirate il salernitano Francesco Paolo Cicalese sulla Honda Civic arriva per conquistare la Coppa di classe 1.6, mentre il toscano Paolo Biccheri sarà in corsa per la classe 2000 del TIVM sulla Renault Clio e rientra in estemporanea il già Campione Italiano Romy Dall’Antonia sulla Honda Civic, dopo che il trevigiano ha disputato una bella stagione in pista sulla Maserati. In uno sconfinato gruppo RS riflettori puntati sul pugliese Angelo Loconte, il portacolori Eptamotorsport arrivato a Pedavena con la Honda Civic per vincere il titolo sul campo e con il pieno di punti. Esordio nell’impegnativa categoria entry level per il giovanissimo altoatesino figlio d’arte Lukas Bicciato al volante della Honda Civic Type-R che cura in proprio. L’inossidabile bergamasco Mario Tacchini con la MINI John Cooper Works mira a rinsaldare il podio tricolore RSTB con la MINI, ma pensa anche ai punti di TIVM nord.

Classifiche CIVM dopo 10 round:

Classifica di gruppo CIVM: assoluta: 1 Scola, punti 168,50; 2 Magliona 118,75; 3 Cubeda 82,25; 4 Merli 76,50; 5 Conticelli F. 55,50.

Gruppo “Le Bicilindriche”: 1 Mercuri 105,50; 2 Morabito 81; 3 Paletta 66; 4 Montanaro 54; 5 Portale 52.

Gruppo RS fino a 2000 cc: 1 Loconte 140,25; 2 Perillo 112,50; 3 Cappello 81; 4 Secondo 55; 5 Magdalone 42,50.

Gruppo RS fino a 1650 turbo: 1 Scappa 170; 2 Liuzzi 155; 3 Tacchini 75; 4 Scaffidi 33; 5 De Ciantis 32.

Gruppo RS Plus: 1 Savoia 143,50; 2 Palazzo 114,50; 3 Somaschini 116,50; 4 Tagliente 60; 5 Cicalese 43.

Gruppo N: 1 “O Play” 137,50; 2 Errichetti 89,50; 3 Geremia 67,50; 4 Mercati 52,50; 5 Vardanega e Ottaviani 52; 5.

Gruppo A: 1 D’Amico 154; 2 Bicciato e Parlato 75; 4 Guzzetta 66,25; 5 Urti 29.

Gruppo E1: 1 Sbrollini 135; 2 Cimarelli 100,50; 3 Aragona 73,50; 4 Micoli 53,50; 5 Faro 52,75.

Gruppo GT: 1 Peruggini 150; 2 Ragazzi 109,50; 3 Cannavò 73,50; Gaetani 62; 5 Parrino 49.

Gruppo E2SH: 1 Dondi 150; 2 Iacoangeli 100; 3 Tancredi 66; 4 Leogrande 55; 5 Gramenzi 34.

Gruppo CN: 1 Ligato 166,25; 2 Lombardi 147,05; 3 Rea 57; 4 Carini38; 5 Scola E. 27.

Gruppo E2SC: 1 Magliona 145; 2 Conticelli F. 95; Pezzolla 77; 3 4 Conticelli V. 60,50; 5 Caruso L. 58,50.

Gruppo E2SS: 1 Scola 172,50; 2 Merli 92,50; 3 Degasperi 61; 4 Cubeda 57; 5 Nappi 46.


Calendario CIVM 2017: 30 aprile 19^ Cronoscalata del Reventino (CZ); 10 maggio 27° Trofeo Lodovico Scarfiotti (MC); 28 maggio 48^ Verzegnis-Sella Chianzutan (UD); 11 giugno 7^ Salita Morano-Campotenese (CS); 25 giugno 56^ Coppa Paolino Teodori (AP); 2 luglio 57^ Trento-Bondone; 16 luglio 60^ Coppa Selva di Fasano (BR); 30 luglio 47° Trofeo Valcamonica (BS); 20 agosto 52° Trofeo
Luigi Fagioli (PG); 17 settembre 59^ Monte Erice (TP); 24 settembre 63^ Coppa Nissena (CL); 8 ottobre 35^ Pedavena-Croce D’Aune (BL).

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni