Monticelli, Mallus: “Ho trovato un ambiente familiare. Non possiamo commettere più errori”

Redazione Picenotime

11 Ottobre 2017

Marco Mallus

Marco Mallus difensore 35enne arrivato “in corsa” quattro settimane fa, e con una giornata di squalifica ancora da scontare, ha parlato della sua esperienza a Monticelli e del momento che sta attraversando la squadra.

“Qui ho trovato un ambiente bello e familiare; in settimana ho avuto già modo di ringraziare tutti per come mi hanno accolto. Sono contento di essere qui e voglio dare il mio contributo per arrivare all’obiettivo che ci siamo prefissati - ha dichiarato Mallus -. Quando ero più giovane i miei compagni con più esperienza avevano il compito e la forza per trascinare tutti nei momenti di difficoltà. Ora mi trovo io in questo ruolo e mi assumo volentieri la responsabilità, insieme ai miei compagni più esperti, di aiutare i giovani nella loro crescita. Ora bisogna fare risultato e alzare il livello di attenzione; le prestazioni ci sono sempre state ma non possiamo più commettere errori. Ma sappiamo che il campionato è lungo e in queste prime partite abbiamo incontrato e incontreremo tutte le squadre più forti e che si giocheranno la vittoria finale. Noi speriamo di vincere il prima possibile per acquisire quella tranquillità e quella serenità che ti aiutano ad affrontare al meglio la settimana permettendo a singoli e squadra di esprimersi al massimo delle qualità. Senza serenità l’ansia da prestazione non fa bene a nessuno. Negli ultimi 10 anni ho giocato sempre a tre dietro; vengo da cinque anni con mister Cornacchini dove abbiamo giocato sempre cosi ma mi adatto tranquillamente a quello che vuole e mi chiede il mister”.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni