Giovanni D'Ercole nominato dal Papa nuovo vescovo di Ascoli

Redazione Picenotime

12 Aprile 2014

Mons. Giovanni D'Ercole (RNS.ITALIA)
E' Monsignor Giovanni D'Ercole il nuovo vescovo di Ascoli Piceno al posto di Silvano Montevecchi, scomparso lo scorso 28 Settembre dopo una lunga malattia. La scelta di Papa Francesco è caduta sul religioso nato il 5 Ottobre 1947 a Morino, piccola cittadina abruzzese di 1500 abitanti in provincia de L'Aquila.

Entrato nella Piccola Opera della Divina Provvidenza, viene ordinato sacerdote il 5 Ottobre 1974, il giorno del sul 27esimo compleanno. Dopo aver frequentato l'istituto teologico della sua congregazione, compie gli studi di filosofia e di teologia presso la Pontificia Università Lateranense e consegue la licenza e il dottorato in Teologia morale presso l'Accademia Alfonsiana della Pontificia Università Lateranense in Roma. Dal 1976 al 1984 è missionario in Costa d'Avorio dove è parroco e vicario episcopale a Grand-Bassam e professore di Teologia morale presso il seminario maggiore ad Anyama, vicino alla capitale Abidjan.

Al rientro in Italia viene nominato parroco della parrocchia di Ognissanti a Roma. Dal 1985 al 1987 ricopre la carica di padre provinciale nella sua congregazione, occupandosi di gestire il Centro-Sud Italia. Dal 1987 al 1990 è chiamato da papa Giovanni Paolo II a ricoprire l'incarico di vicedirettore della Sala Stampa della Santa Sede, allora diretta da Joaquín Navarro-Valls. Nel 1990, su chiamata dell'allora cardinale segretario di Stato Agostino Casaroli, entra a lavorare nella Segreteria di Stato della Santa Sede e nel 1998 viene nominato capo ufficio della prima sezione Affari Generali della Segreteria di Stato, incarico che mantiene fino al 2009. Il 14 Novembre 2009 viene nominato vescovo ausiliare dell'arcidiocesi dell'Aquila e titolare di Dusa ed un mese dopo riceve la consacrazione episcopale nella basilica di San Pietro in Vaticano, con mons. Jean Laffitte e mons. Mario Toso, dal cardinale Segretario di Stato Tarcisio Bertone.

Nella sua attività pastorale come predicatore e comunicatore presenzia ad importanti convegni e meeting in Italia e all'estero, viaggiando molto soprattutto negli Stati Uniti e in Africa. Conosce e parla ben 5 lingue (inglese, francese, spagnolo, russo e portoghese) ed è giornalista pubblicista dal 1968. Inizia l'attività giornalistica nel 1968 collaborando come redattore con il SIR, Servizio d'Informazione Religiosa (Agenzia di Stampa della CEI). Nel 1970 inizia a collaborare anche con il quotidiano "Avvenire".

Per anni è collaboratore dell'emittente televisiva cattolica Telepace, curando diverse trasmissioni di approfondimento giornalistico. Per Rai2 conduce nel 1994 la trasmissione "Prossimo tuo", in seguito "Millenium" e poi "Terzo Millennio". Dal 2002 a oggi è autore e conduttore della rubrica religiosa "Sulla via di Damasco". Fino al 2007 scrive e conduce la trasmissione "Attualità ecclesiale" su Radio Maria; dal 2008 collabora a Radio Maria nella stessa rubrica con don Davide Banzato. È direttore responsabile del "Don Orione Oggi", rivista della Piccola Opera della Divina Provvidenza (Don Orione), e della rivista "Crescere" del Movimento Oasi fondato da Padre Virginio Rotondi. Collabora con diverse reti radio-televisive come ospite tra cui Mediaset, Rai, La7 e nel corso degli anni è diventato un volto televisivo molto noto ed apprezzato.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni