Aggressione con bottiglia rotta alla stazione di San Benedetto, arrestato 36enne

Redazione Picenotime

18 Ottobre 2017

Alle ore 20.45 di Martedì 17 Ottobre personale della Squadra Volante del Commissariato di San Benedetto del Tronto, a seguito di richiesta al numero di soccorso pubblico 113 giunto dall’autista di un autobus di linea, veniva inviato presso la stazione ferroviaria. 

Sul posto gli agenti avevano modo di verificare la presenza di un cittadino extracomunitario, successivamente identificato per M.M., 36enne residente Martinsicuro e regolare sul territorio nazionale, con una profonda ferita alla mano, sanguinante. 

Lo stesso indicava al personale della Volante l’autore dell’aggressione subita precedentemente sull’autobus, che si trovava poco distante tra le auto in sosta. 

L’aggressore, noto alle forze dell’ordine, risultava essere B.H.M., 36enne cittadino extracomunitario, anch’esso residente a Martinsicuro, colpito dalla misura di prevenzione del divieto di ritorno nel Comune di San Benedetto del Tronto. 

B.H.M., che nonostante la presenza della polizia, continuava ad inveire contro il connazionale che pochi minuti prima aveva ferito a bordo dell’autobus con una bottiglia di birra rotta, rinvenuta a terra poco distante e sequestrata. Il cittadino extracomunitario ferito veniva portato presso il locale nosocomio da personale 118 e dopo le cure del caso veniva dimesso con una prognosi di 25 giorni, mentre il connazionale irregolare veniva arrestato e condotto presso il carcere di Marino del Tronto.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni